Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nuove linee guida per nuoto sano

L'organizzazione mondiale della sanità (WHO) sta lanciando le linee guida internazionali mai viste del mondo su come creare i luoghi sicuri per nuotare e bagnare.

Le linee guida mirano a proteggere la gente dai rischi connessi con le piscine, le stazioni termali ed altre zone balneari ricreative.

Globalmente, nuotare, bagnare e le stazioni termali stanno diventando più popolari. Tuttavia, come più gente usa l'acqua per la ricreazione, la progettazione difficile, il mantenimento, la gestione e l'uso di aumento di queste aree il rischio di ferite spinali, di malattia e perfino di morte. L'accumulazione la prova e dell'esperienza indica che molti di questi incidenti e molto di questa malattia possono essere impediti con le misure semplici.

Il WHO è nuove linee guida fornisce le informazioni avanzate su come assicurarsi che le piscine, le stazioni termali ed altre zone balneari ricreative siano sicure. Le linee guida per gli ambienti ricreativi sicuri dell'acqua: Le piscine ed i simili ambienti comprendono entrambi i valori specifici per gli agenti inquinanti e un insieme dei best practice raccomandati supportare la gestione e l'uso sicuri delle acque, dei raggruppamenti e delle stazioni termali ricreativi ed evitare la malattia e la lesione inutili. Indirizzano una vasta gamma di rischi, compreso l'uso improprio delle infrastrutture ricreative e come il miglioramento potrebbe evitare l'annegamento e lesione; rischi da qualità dell'acqua difficile; la contaminazione degli impianti quali i raggruppamenti e le piccante-vasche; e qualità dell'aria negli impianti all'interno di bagno.

Le linee guida indicano verso le misure semplici e realizzabili che sono state indicate per essere efficaci nella salubrità proteggente. Questi includono: efficace controllo dai bagnini, che possono attenuarsi o impediscono un intervallo dei problemi sanitari; migliori qualità dell'acqua e gestione di ventilazione, che può gestire l'esposizione ai prodotti chimici tossici; e migliorare le versioni “fecali„ accidentali dei bambini di modo ed i focolai di malattia che possono causare, si occupa di.

“Stiamo vedendo un sempre più grande uso dei fiumi, laghi, raggruppamenti, stazioni termali ed altri impianti di bagno, universalmente ed annuale, sia nello sviluppo che in paesi sviluppati. Mentre in linea di principio questo è uno sviluppo positivo dalla prospettiva di salubrità, purtroppo i vantaggi sono temperati dalle tariffe stanti in rialzo della morte, ferita e malattia connesse con il loro uso,„ ha detto il Dott. Maria Neira, Direttore del WHO è dipartimento della salute pubblica e dell'ambiente. “Così tanto di questi malattia, inabilità e morte è evitabile. Queste linee guida fa parte del WHO è sforzi per salvare le vite ed impedire la ferita e la malattia.„

“Lo scopo degli impianti quali le piscine e le stazioni termali è di consentire l'accesso per la gente tutte le capacità di godere del loro inseguimento acquatico scelto, se forma fisica, divertimento o amicizia, in un modo sano e sicuro. Il lancio di queste linee guida contribuirà a gestire e proteggere meglio la gente che le usa. Le salvavite universalmente applaudono l'organizzazione mondiale della sanità nella cattura della questa iniziativa,„ ha detto Alan Whelpton, Presidente della federazione internazionale della salvavita.

Alcuni dei rischi contagiosi principali per gli utenti delle acque ricreative inferiori alla media comprendono gli scoppi della gastroenterite connessi con la presenza di, per esempio, Cryptosporidium o E.coli e scoppi della non gastroenterite connessi con la presenza di, per esempio, speci di Legionella in raggruppamenti, in stazioni termali e nei mulinelli.

Uno scoppio recente di malattia raggruppamenta raggruppamento dovuto Cryptosporidium (che è trovato in feci umane) negli Stati Uniti nel 2005, per esempio, è riferito per avere almeno 1800 persone influenzate ed è causato la chiusura di intero parco di divertimenti.

“Questa è un benvenuto e un'iniziativa tempestiva dal WHO,„ sig. aggiunto Joth Singh, Direttore dell'istituto caraibico di salute ambientale. “Per le regioni gradisca nostri che ora dipendono da turismo annuale e dove la domanda stagionale può variare significativamente dal Natale e dai picchi dell'estate alle depressioni di uragano-stagione e dell'inverno, avremo accesso al best practice su come gestire il più efficientemente e sicuro i nostri raggruppamenti ed altre infrastrutture turistiche.„

In circostanze normali, gli scoppi di legionellosis sono relativamente piccoli in confronto, ma possono spesso essere più pericolosi di quelli causati da altri agenti microbiologici. Parecchi studi hanno isolato le speci di Legionella dalle acque termali: in uno studio nel Portogallo, per esempio, 288 isolati di Legionella da 14 siti sono stati identificati. La Francia, il Giappone e la Spagna egualmente hanno riferito la presenza di batteri delle speci di Legionella in stazioni termali naturali. Il grande numero di campioni positivi indica un rischio potenziale agli utenti delle acque termali, particolarmente quella gente che sta subendo il trattamento di inalazione con acqua termale, o quelle facendo uso delle vasche calde, stazioni termali naturali o catturare una doccia.

Più di 60 esperti da 20 paesi contribuiti a queste linee guida. Le linee guida sono intese per vari consegnatari differenti con gli interessi nell'assicurazione della sicurezza dei raggruppamenti e di simili ambienti ricreativi dell'acqua: cittadino e autorità locali; impianti nazionale dei proprietari, degli operatori e dei progettisti della funzione (pubblico, semipubblico e); gruppi di interesse speciale; professionisti di salute pubblica; scienziati e ricercatori.

Il volume I del complemento di queste linee guida della stessa serie - linee guida per gli ambienti ricreativi sicuri dell'acqua (costieri e freshwaters) - ed egualmente si riferisce alla pubblicazione del WHO intitolata la ricreazione dell'acqua e malattia, la plausibilità delle infezioni associate: Effetti acuti, conseguenze e mortalità.