Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori scoprono come la droga della chemioterapia della ciclofosfoammide aiuta un virus di Cancro-uccisione

I ricercatori qui hanno scoperto come una droga specifica della chemioterapia aiuta un virus di Cancro-uccisione. Il virus sta analizzando in animali a trattamento dei tumori di cervello umano incurabili.

Il virus, un virus Herpes simplex modificato, è iniettato direttamente nel tumore, in cui entra soltanto nelle cellule tumorali e le uccide. Lo studio ha trovato, tuttavia, che nelle ore dell'iniezione, le celle immuni di infezione-combattimento sono trascinate il tumore per attaccare il virus, diminuente l'efficacia del trattamento.

Egualmente hanno trovato che una droga chemioterapeutica chiamata ciclofosfoammide brevemente indebolisce quelle celle immuni, danti al virus anticancro un'opportunità di spargersi più completamente attraverso il tumore e di uccidere più cellule tumorali.

Specificamente, la droga rallenta l'attività delle celle immuni chiamate celle di uccisore (NK) naturali e macrofagi, che sono la prima linea di difesa dell'organismo contro le infezioni.

Il virus e la droga non possono essere utilizzati ancora in esseri umani perché richiedono ulteriore studio come pure in prova per la sicurezza e l'efficacia con il trattamento di test clinici.

La ricerca, piombo dai ricercatori con il centro completo del Cancro di Ohio State University - l'ospedale di Arthur G. James Cancer e l'istituto di ricerca di Richard J. Solove, è pubblicato nell'emissione del 22 agosto degli atti dell'Accademia nazionale delle scienze.

“I nostri risultati suggeriscono che possiamo usare questa droga per limitare l'atto di queste celle immuni di risposta in anticipo, dante al virus tempo di coltivare e distruggere il tumore,„ dice la guida E. Antonio Chiocca, professore e presidenza di studio di ambulatorio e di Direttore neurologici del centro del Dardinger di OSU per l'neuro-oncologia.

“Egualmente suggeriscono che la droga possa permettere che noi temporaneamente inibiamo appena questa risposta immunitaria iniziale, rendente la inutile completamente sopprimere il sistema immunitario quando applica questa terapia.„

Verso la fine degli anni 90, uno studente di Chiocca scoperto che il virus ha ucciso i tumori più efficacemente quando gli animali erano primi dati la droga. Chiocca allora precisato per imparare perché.

In questo studio, uno dei colleghi di Chiocca, Giulia Fulci, ora al policlinico di Massachusetts a Boston, ha esaminato i cervelli dai ratti trattati con il virus, con e senza la droga per identificare in seguito le celle immuni presenti nel tumore prima dell'iniezione del virus ed ai tempi differenti.

Sei ore dopo l'iniezione del virus, ha trovato che i numeri alti delle celle, dei macrofagi e del tessuto cerebrale che di NK le celle immuni hanno chiamato il microglia erano entrato nel tumore. Il numero dei macrofagi, per esempio, ha avuto volta aumentata tre. In animali dati la droga, d'altra parte, il numero di queste celle immuni è aumentato di soltanto a metà.

Altri esperimenti eseguiti insieme a Michael A. Caligiuri, Direttore del centro completo del Cancro di OSU, hanno rivelato che quando la droga si aggiunge alle celle di NK che crescono in laboratorio, l'arresto delle cellule che fa una sostanza immune ha chiamato la gamma dell'interferone (IFNg). Un effetto chiave di IFNg è di attirare le celle immuni verso un sito di infezione. La produzione della sostanza ha potuto quindi intensificare la risposta immunitaria contro il virus anticancro.

Ancora i ricercatori hanno trovato che in ratto i tumori cerebrali hanno trattato con il virus ma non con la droga, livelli di IFNg sono aumentato entro 10 volte dopo sei ore ed entro più di 120 volte dopo 72 ore. Gli animali dati la droga hanno mostrato soltanto i piccoli aumenti di IFNg.

Infine, i ricercatori hanno verificato il trattamento in tumori cerebrali in mouse che non possono fare IFNg. Hanno trovato che i geni virali sono stati espressi molto più in questi animali.

In generale, lo studio suggerisce che la ciclofosfoammide migliori l'abilità di Cancro-uccisione di questo virus inibendo l'attività delle celle di NK e di altre celle immuni sicure e bloccando la capacità delle celle di fare IFNg.

“Negli ultimi dieci anni, i virus di Cancro-uccisione sono stati analizzati nella gente come trattamento a cancri del pancreas e del polmone come pure in tumori cerebrali ed i virus sono risultato essere equo sicuri,„ Chiocca dice.

“Una ragione che questi virus sono stati così sicuri può essere che così sono stati indeboliti, o attenuato, che ora hanno bisogno della guida una volta sono celle interne del tumore. Un modo aiutarle è di limitare l'abilità delle celle immuni che sono la prima linea di difesa dell'organismo contro il virus, forse usando questa droga.„