Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Aggiornamenti sulle prove pandemiche del vaccino antiinfluenzale da presentare alla quarantaquattresima riunione Annuale di IDSA

Il Preliminare deriva dai test clinici che analizzano il vaccino antiinfluenzale che pandemico differente due gli approcci - uno una strategia facendo uso dei sottotipi differenti dei vaccini H5N1, l'altra di principale-spinta un vaccino H5N1 consegnato nell'interfaccia (intradermica) piuttosto che il muscolo - saranno presentati alla quarantaquattresima Riunione Annuale della Società delle Malattie Infettive dell'America che è tenuta Toronto nei 12-15 ottobre.

Le presentazioni sono prevedute per una sessione del tardi-frangente venerdì pomeriggio, Il 13 ottobre (vedi http://www.idsociety.org).

Il Finanziamento per le prove viene dall'Istituto Nazionale dell'Allergia e delle Malattie Infettive (NIAID), uno degli Istituti della Sanità Nazionali. I Reporter possono chiamare l'Ufficio di Notizie di NIAID a 301-402-1663 per parlare con Direttore Anthony S. Fauci, M.D. di NIAID, che è a disposizione commentare e fornire la prospettiva su questi risultati preliminari.

I Risultati Preliminari Indicano che Innescando Amplifica le Risposte Immunitarie Al Vaccino Variabile H5N1

Tempo di Presentazione: Sessione del Tardi-Frangente, Venerdì 13 Ottobre 2006, 5:00 p.m.
Relatore: Nega Ali Goji, M.D., Università di Centro Medico di Rochester, Rochester, NY

Se uno sforzo pandemico di influenza fosse identificato, probabilmente richiederebbe parecchi mesi per fare un vaccino contro di e l'immunità protettiva di stimolazione con il vaccino probabilmente richiederebbe più di una dose. Dare la gente che due dosi del vaccino antiinfluenzale H5N1 come pandemia sta evolvendosi sarebbe in modo logistico difficile, tuttavia, in modo dai ricercatori stanno studiando urgentemente le strategie alternative.

Un'tale alternativa è di innescare la gente prima del tempo con un vaccino relativo in moda da soltanto richiedere un d'una sola dose del vaccino quando la pandemia emerge. Un gruppo dei ricercatori piombo dall'Università di ricercatori Nega Ali Goji, M.D. e John J. Treanor, M.D. del Centro Medico di Rochester, recentemente ha verificato questa ipotesi. Hanno confrontato la risposta immunitaria ad una singola dose da 90 microgrammi di una variante del vaccino di influenza aviaria in due gruppi di adulti: coloro che aveva ricevuto una variante differente del vaccino del virus di influenza aviaria H5N1 circa otto anni più in anticipo e quelli senza pre-esposizione a tutti i virus H5N1 o vaccini.

Alla fine del 1997-98, presto dopo che il primo caso della trasmissione uccello--umana diretta di un virus di influenza H5N1 si è presentato in Hong Kong, NIAID ha costituito un fondo per la produzione di un vaccino sperimentale fatto dal virus di Hong Kong e la ha verificata in un piccolo test clinico condotto all'Università di Rochester in adulti in buona salute (vedi il riferimento). Trentasette persone che hanno ricevuto due dosi del vaccino di Hong Kong H5N1 in quella prova hanno servito da - innescato - popolazione nello studio corrente.

La dose di richiamo nello studio corrente - un vaccino inattivato sperimentale prodotto per NIAID dal pasteur di sanofi, l'affare del virus H5N1 dei vaccini del Gruppo di sanofi-aventis di Parigi - è basata su un virus di influenza H5N1 dal Vietnam. Il virus di Hong Kong è collegato con il virus del Vietnam ma appartiene a clade 3, che si riferisce alla sua filiale su un albero evolutivo dei virus H5N1 in Asia, mentre il virus del Vietnam appartiene a clade 1.

Nella loro prova, il gruppo di Rochester ha trovato che quello più di due volte altrettanto delle persone che avevano ricevuto la dose di innesco del vaccino H5N1 del clade 3 hanno risposto con i livelli sostanziali dell'anticorpo ad un d'una sola dose del vaccino H5N1 del clade 1 quelli senza l'esposizione priore H5N1. Il Dott. Treanor dice che questi dati iniziali ma di promesse indicano che innescando con un vaccino variabile antigenico prima che una pandemia accada può essere una strategia usata per contribuire a gestire una pandemia.

“Questi risultati preliminari devono essere confermati nei più grandi studi, ma offrono la possibilità intrigante che l'innesco pre-pandemico con i vaccini esistenti H5N1 può amplificare la risposta immunitaria agli anni su misura vaccino differenti un H5N1 più successivamente per contrastare una pandemia di influenza umana emergente„, dicono il Dott. Fauci.  

La Terza Dose del Vaccino di Intramdermal H5N1 Ben-Ha tollerato ma Non Migliora la Risposta Immunitaria 

Tempo di Presentazione: Sessione del Tardi-Frangente, Venerdì 13 Ottobre 2006, 5:15 p.m.
Relatore: Shital M. Patel, M.D., Istituto Universitario di Baylor di Medicina, Houston, TX

Gli studi Precedenti hanno suggerito che i dosaggi più bassi del vaccino antiinfluenzale stagionale dati intradermicamente potessero lavorare come pure più alti dosaggi dello stesso vaccino somministrato intramuscolarmente, permettendo ai funzionari di salute pubblica 'di allungare - le dosi disponibili del vaccino in un momento di scarsità. Per verificare questo principio con un vaccino antiinfluenzale pandemico H5N1, NIAID ha iniziato una prova vaccino per confrontare le risposte immunitarie generate da un vaccino H5N1 somministrato con itinerario intradermico o intramuscolare. Le formulazioni vaccino H5N1 sono state prodotte per NIAID dal pasteur di sanofi.

Wendy Keitel, M.D., Shital M. Patel, M.D. ed il loro Istituto Universitario di Baylor dei colleghi della Medicina ha condotto la prova. I Risultati del loro studio iniziale della due-dose fra 100 partecipanti hanno indicato che le risposte dell'anticorpo fra i volontari dati 3 o 9 microgrammi del vaccino erano intradermicamente simili alle risposte dell'anticorpo vedute fra i volontari dati intramuscolarmente 15 microgrammi: 4 per cento, 5 per cento e 12 per cento dei volontari, rispettivamente, hanno avuti un importante crescita nei livelli dell'anticorpo dopo due dosi. Quelli dati 45 microgrammi dall'itinerario intramuscolare, tuttavia, hanno mostrato un tasso di risposta significativamente più alto: 56 per cento dei volontari in questo gruppo hanno risposto. 

Nello studio corrente, il gruppo di Baylor ha iscritto 77 adulti in buona salute fra le età di 18 e di 40 chi precedentemente avevano ricevuto due dosi dello stesso un mese vaccino diverso ed ha dato loro una terza dose del vaccino 6 mesi più successivamente per vedere se amplificasse la loro risposta dell'anticorpo. I partecipanti, divisi di nuovo in quattro gruppi, ricevuti intradermicamente 3 o 9 microgrammi o 15 o 45 microgrammi intramuscolarmente. I dosaggi del vaccino sono stati limitati dalle formulazioni disponibili.

Secondo il Dott. Patel, un quarto o di meno dei partecipanti ai gruppi di studio somministrati intradermicamente il vaccino o a 15 microgrammi ha avuto intramuscolarmente una risposta significativa dell'anticorpo dopo la terza dose, mentre quasi due terzi dei volontari nel gruppo che ha ricevuto intramuscolarmente 45 microgrammi hanno avuti una simile risposta. Per ogni dosaggio da qualsiasi via di somministrazione, i risultati mostrano quello che dà ad una terza dose del vaccino 6 mesi più successivamente di titoli aumentati dell'anticorpo ai livelli simili a quelli raggiunti dopo le prime due dosi.

Questo piccolo studio pilota dimostra che le dosi multiple di un vaccino inattivato H5N1 somministrato con itinerario intradermico o intramuscolare sono sicure e tollerate bene, dice il Dott. Fauci. Egualmente fornisce una forte spiegazione razionale per gli più alti dosaggi difficili del vaccino H5N1 dati intradermicamente. Le Pianificazioni sono in corso direttamente paragonare le risposte immunitarie generate vaccinando nell'interfaccia o nel muscolo ad un vaccino H5N1 che contiene i livelli elevati della stessa quantità di antigene. 

NIAID è una componente degli Istituti della Sanità Nazionali. Supporti di NIAID di base e ricerca applicata per impedire, diagnosticare e trattare le malattie infettive come il HIV/AIDS ed altro sessualmente - infezioni trasmesse, influenza, tubercolosi, malaria e malattia dagli agenti potenziali di bioterrorismo. NIAID egualmente supporta la ricerca sull'immunologia di base, sul trapianto e sui disordini in relazione con immune, compreso le malattie autoimmuni, l'asma e le allergie.

Gli Istituti della Sanità Nazionali (NIH) - l'Agenzia della Ricerca Medica Della Nazione - comprende 27 Istituti e Centri ed è una componente del Ministero degli STATI UNITI dei Servizi Sanitari e Sociali. È l'ente federale primario per la conduzione e ricerca medica di base, clinica e di traduzione di sostegno e studia le cause, i trattamenti e le maturazioni per sia le malattie comuni che rare. Per ulteriori informazioni su NIH e sui sui programmi, visita http://www.nih.gov