Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'uso dei documenti dell'Esercito della droga pericolosa ha contrassegnato irresponsabile ed inadeguato

I soldati Americani feriti criticamente nell'Irak stanno curandi con un potente, droga sperimentale e dicoagulazione malgrado prova che può causare i grumi nei polmoni, cuore e cervello, piombo ai colpi, agli attacchi di cuore ed alla morte.

La droga, il Fattore Attivato Recombinante VII, originalmente è stata destinata per trattare i moduli rari di emofilia e costa a $6.000 una dose.

Tardi l'anno scorso Food and Drug Administration (FDA) ha pubblicato un avviso che i pazienti che dato la droga senza il disordine di sangue raro, potrebbero avere colpi e gli attacchi di cuore e uno studio dai ricercatori pubblicati a gennaio trovati là erano 43 morti a causa dei grumi che hanno sviluppato le seguenti iniezioni del Fattore VII.

Il Fattore VII è considerato dai medici specialisti dell'Esercito come un'innovazione medica in quanto dà a medici di prima linea un modo di spurgo micidiale di controllo.

Sembra che altrettanto poichè 1.000 pazienti nell'Irak sono stati iniettati con e comunque il punto di vista di medici dell'Esercito come uno dei nuovi strumenti più utili hanno, molti esperti sono in disaccordo e che dicono che è un uso irresponsabile ed inadeguato di una droga estremamente pericolosa.

U.S. medici militari nell'Irak insistono il Fattore VII salvi le vite ma medici agli ospedali militari in Germania e gli Stati Uniti abbiano riferito i coaguli di sangue insoliti ed a volte interni in soldati evacuati dall'Irak, compresi i colpi non spiegati, attacchi di cuore ed embolie polmonari, o coaguli di sangue nei polmoni e che dicono che il Fattore VII è un sospetto.

Comunque medici dicono la determinazione la causa precisa dei coaguli di sangue è solitamente impossibile, che lo rende difficile definitivo indicare la barretta di sospetto ai Fattori VII e che trarre tutte le precise conclusioni.

Medici ed i ricercatori agli ospedali civili, in alcuni ospedali negli Stati Uniti lo hanno rifiutati come trattamento standard per i pazienti di trauma ed altri ospedali sono prudenti circa amministrarlo perché la droga non è stata sottoposta mai ad un test clinico su grande scala per verificare che sia sicuro per i pazienti senza emofilia.