Nuova teoria genetica di lavoro di squadra parentale

“Una battaglia molecolare dei sessi„ lungamente ha considerato la forza motrice principale nello sviluppo di un bambino sta sfidanda da una nuova teoria genetica di lavoro di squadra parentale.

I biologi all'università di Manchester dicono che la visualizzazione prevalente che i geni materni e paterni competono per la supremazia nella loro prole futura non riesce a rispondere ad alcune domande importanti per quanto riguarda lo sviluppo di bambino.

Infatti, piuttosto che una lotta di potere parentale, i ricercatori suggeriscono che determinate caratteristiche della prole possano essere spiegate soltanto dalla loro teoria della cooperazione genetica.

“Quando siamo concepiti ereditiamo due copie di ogni gene - un insieme da nostra madre ed una da nostro padre,„ il Dott. spiegato Jason Wolf, che piombo la ricerca nella facoltà di Manchester delle scienze biologiche.

“Ma alcuni geni - con un trattamento ha chiamato la stampa genomica - usano soltanto l'una copia del genitore; la copia di riserva dall'altro genitore è fatta tacere un bollo chimico.„

Il concetto di stampa lungamente ha imbarazzato gli scienziati mentre sembra insidiare il guadagno naturale degli organismi dei vantaggi dall'eredità dei due insiemi dei geni.

Se una copia di un gene è danneggiata, per esempio, quindi la seconda copia può compensare; i geni impressi perdono questa salvaguardia ed in modo da sono più suscettibili della malattia. Gli errori nella stampa egualmente sono stati collegati a cancro e ad altre malattie genetiche.

Gli scienziati hanno sostenuto che la ragione che alcuni geni usano soltanto o l'una copia “precisa„ è dovuto un conflitto fra gli interessi paterni e materni.

Nel mondo naturale, per esempio, i maschi spererebbero di produrre la grande prole per dare loro la migliore possibilità di sopravvivenza e per continuare la loro riga del gene. Ma la grande prole richiede il maggior investimento materno, in modo dalle femmine proveranno ad imporre il loro bollo genetico in modo che i più piccoli giovani nascano.

“L'idea che imprimere evolve a causa del conflitto fra i maschi e le femmine sopra l'investimento materno nella loro prole si è trasformata in in una verità corrente che ha è rimanere in gran parte incontestata,„ ha detto il Dott. Wolf.

“Ma abbiamo indicato quella selezione per le interazioni positive fra le madri e la loro prole, piuttosto che il conflitto, può produrre gli ordinamenti di stampa dei reticoli che vediamo per molti geni.

“Per esempio, durante lo sviluppo placentare i genoma della prole e materni devono lavorare insieme per produrre una placenta funzionale. Esprimendo i geni che ottengono dalle loro madri, la prole sia più probabile mostrare una misura adattabile con i geni della loro madre; si complementano ed in modo da lavori meglio insieme per produrre la placenta.„

I risultati - pubblicati nella biologia principale di PLoS del giornale della biologia del mondo - sono importanti perché l'ipotesi di conflitto è citata dalla gente che lavora in una diversa gamma di aree. Questa nuova teoria è quindi probabilmente di avere implicazioni attraverso le scienze biologiche.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    The University of Manchester. (2019, June 19). Nuova teoria genetica di lavoro di squadra parentale. News-Medical. Retrieved on September 19, 2019 from https://www.news-medical.net/news/2006/12/02/21181.aspx.

  • MLA

    The University of Manchester. "Nuova teoria genetica di lavoro di squadra parentale". News-Medical. 19 September 2019. <https://www.news-medical.net/news/2006/12/02/21181.aspx>.

  • Chicago

    The University of Manchester. "Nuova teoria genetica di lavoro di squadra parentale". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/2006/12/02/21181.aspx. (accessed September 19, 2019).

  • Harvard

    The University of Manchester. 2019. Nuova teoria genetica di lavoro di squadra parentale. News-Medical, viewed 19 September 2019, https://www.news-medical.net/news/2006/12/02/21181.aspx.