Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nuove speranze per i malati di morbo di Krabbe

Con tutte le aspettative, non dovrebbe aver lavorato così come ha fatto. Una combinazione di trapianto di midollo osseo e la terapia genica notevolmente allungato la vita dei topi di laboratorio condannati da una rapida progressione, il disordine neurodegenerative fatali anche trovato nelle persone.

La Washington University School of Medicine a St. Louis ricercatori che hanno fatto la scoperta di cui con la speranza basso per la terapia di combinazione, perché da sola, ogni trattamento è stato solo modestamente efficace per i topi malati.

I topi sono chiamati topi Twitcher perché il danno che accade nei loro risultati del sistema nervoso in spasmi. Nelle persone, lo stesso difetto genetico causa malattia di Krabbe, o leucodistrofia a cellule globosi, una malattia ereditaria che distrugge il cervello ed i nervi del corpo.

"Abbiamo avuto tutto il necessario per testare il trattamento di combinazione, così abbiamo detto: 'Diciamo solo fare un tentativo,'" dice l'autore senior dello studio, Mark Sands, Ph.D., professore associato di medicina e della genetica. "Da solo, queste terapie ha determinato un beneficio sulla sopravvivenza piccolo, ma con la combinazione che stavamo vedendo i topi con una durata di vita notevolmente estesa. Novantacinque per cento dei topi Twitcher che ha avuto il trattamento di combinazione erano ancora vivi dopo tutti gli altri topi Twitcher era morto . "

I ricercatori hanno dato neonato topi Twitcher iniezioni di un vettore della terapia genica nel cervello e infuso con midollo osseo di topi sani. Topi riceve il duplice terapia vissuto più di due volte più lunga (superiore a 100 giorni), in media, come i topi non trattati o date una terapia unica e aveva migliorato le capacità motorie. La ricerca è riportata nel numero di gennaio di Terapia Molecolare.

Sebbene non sia considerato una cura in questa fase, la terapia di combinazione offre la speranza per il trattamento di malattie come Krabbé, che sono chiamate malattie da accumulo lisosomiale. Questi disturbi sono di Niemann-Pick e malattie di Tay-Sachs e colpiscono 1 su 5.000 bambini nati ogni anno.

"Questa può diventare il paradigma per il trattamento di malattie da accumulo lisosomiale, che hanno un profondo effetto sul sistema nervoso centrale", dice Sands.

Circa 45 malattie da accumulo lisosomiale sono noti, ognuno causata da un difetto genetico che mette fuori di un enzima necessario per il normale funzionamento dei lisosomi, organelli cellulari che digeriscono le proteine, grassi, carboidrati e acidi nucleici. Quando un enzima lisosomiale manca, il materiale che normalmente scompone si accumula a livelli nocivi all'interno delle cellule. L'enzima mancante nei topi malati e Twitcher Krabbé è responsabile per sbarazzarsi di un particolare tipo di comune grasso nelle cellule nervose.

"Malattie da accumulo lisosomiale sono alcune delle malattie più devastanti in giro," Sands dice. "I bambini appaiono normali alla nascita, ma lentamente si deteriorano. Tra 5 e 10 anni spesso sono sordi, ciechi, ritardati mentali e su sedia a rotelle, e la malattia marce solo su. La forma infantile della malattia di Krabbe è di solito mortale dall'età di 2 . "

Sands ei suoi colleghi in precedenza hanno mostrato di poter aumentare i livelli di enzima nel cervello dei topi Twitcher a un massimo di 25 volte i livelli normali, iniettando direttamente nel cervello vettori virali che tiene il gene per l'enzima mancante.

Questa procedura è una forma di terapia genica, una tecnica per correggere geni difettosi responsabili dello sviluppo della malattia. Una simile procedura di iniezione è attualmente utilizzato in un trial clinico di fase I presso la Cornell University come trattamento per i bambini con ritardo la malattia infantile di Batten, un'altra malattia da accumulo lisosomiale. Purtroppo, la terapia genica da sola non ha pienamente corretto la malattia nei topi Twitcher in primi esperimenti Sands ', e solo un lieve aumento della durata della vita. D'altra parte, decenni di ricerca Twitcher prima con i topi avevano dimostrato che il trattamento in condizioni estreme trapianto di midollo osseo potrebbe estendere la vita di questi topi a una media di circa 80 giorni (non trattato topi Twitcher vivo per circa 38 giorni).

"Gli enzimi lisosomiali si trovano all'interno della cellula, ea prima vista, non c'è ragione di pensare che il trapianto di midollo osseo normale avrebbe fatto qualsiasi cosa a tutti", dice Sands. "Ma si scopre che gli enzimi lisosomiali può sfuggire dalle cellule e ottenere incorporato in altre cellule. Quando midollo osseo è dato, le cellule del midollo circolano per ogni organo e tessuto del corpo, condividendo i loro enzimi lisosomiali."

Tuttavia, questo meccanismo è relativamente inefficiente nel cervello. Trapiantato cellule del midollo osseo hanno difficoltà a ottenere attraverso la barriera emato-encefalica, e degli enzimi non molto è stato consegnato alle cellule cerebrali di questo trattamento. Allora, perché era il trattamento di lavoro per i topi Twitcher?

"Siamo tornati al tavolo da disegno e ha chiesto quali sono ciascuno di questi approcci facendo?" Sands dice.

I ricercatori hanno potuto vedere che la terapia genica si stava geni funzionali alle cellule cerebrali, ma hanno cominciato a sospettare che il trapianto di midollo osseo stava lavorando in un modo completamente diverso - era ridurre l'infiammazione nel cervello da un meccanismo che non è stato ancora chiaramente definito.

"Abbiamo ipotizzato che se riuscissimo a fornire alti livelli di enzima nel cervello con la terapia genica e la stessa infiammazione diminuire il tempo nel cervello con trapianto di midollo osseo, si potrebbe avere un effetto," Sands dice. "Tuttavia, non abbiamo mai immaginato che i due approcci sarebbe sinergizzare al grado che abbiamo visto."

L'infiammazione nel cervello in Krabbé disturbo è un fattore importante per i danni neurali. Sands crede ridurre l'infiammazione ha permesso la terapia genica per essere molto più efficace nel cervello, anche in aree lontane dal sito di iniezione che ha ricevuto basse dosi del gene.

"Niente che abbiamo usato qui non è già stata utilizzata per altri disturbi", dice Sands. "Stiamo andando a lavorare sull'ottimizzazione della terapia in laboratorio, e penso che l'approccio combinazione potrebbe essere potenzialmente in clinica in pochi anni."

http://www.wustl.edu