Importante riconoscere differenza fra la stanchezza e la fatica

Invece di allontanamento del malcontento circa essere stanca o esaurita, la gente dovrebbe catturare questi reclami seriamente prima che piombo ad uno stato o persino ad una morte peggiorato di salubrità, dice un'università di fatica studiante del ricercatore di alberta.

Il Dott. Karin Olson, U di professore di A dalla facoltà di professione d'infermiera, sostiene che ci sono differenze fra la stanchezza, la fatica e l'esaurimento e che riconoscere quelle distinzioni aiuterà i lavoratori di sanità a creare le migliori pianificazioni del trattamento per i loro pazienti. I suoi risultati sono pubblicati nella questione attuale “del forum di professione d'infermiera dell'oncologia.„

Olson ha studiato la fatica in sei popolazioni malate e non malate: turnisti, guide interurbani ricreativi, persone con cancro nel trattamento attivo o nelle impostazioni palliative e persone diagnosticate con la depressione o la sindrome cronica di fatica. Lavorando con i malati di cancro per molti anni, ha veduto come la fatica seria era e l'impatto che ha avuta sulla qualità di vita dei pazienti. Alcuni pazienti anche si sono ritirati per un trattamento potenzialmente curativo dicendo che erano “troppo stanchi.„

“Il genere di fatica sperimentato dalle persone con cancro è differente dalla sensibilità che voi o io ha alla conclusione di una settimana occupata,„ ha detto Olson. “Interessante, quando cominciate esaminare altre popolazioni, quale la gente con le malattie croniche o i turnisti e catturi una veduta d'insieme, le descrizioni di fatica sono lo stessi. Quindi, mentre le ragioni per fatica possono variare, i generi di adattamenti richiesti non possono.„

Olson, che è corrente le fondamenta di eredità di Alberta per lo studioso di salubrità di ricerca medica (AHFMR), ha creato le nuove definizioni per la stanchezza, la fatica e l'esaurimento e sostiene che rappresentano i vari punti su un continuum di energia. La quantità di energia una persona ha influenze quanto può adattarsi facilmente per sollecitare che viene il suo modo. Le persone che sono ancora stanche hanno un bit equo di energia, in modo da sebbene possano ritenere dimentiche ed impaziente ed avvertono lo spessore graduale o la debolezza in muscoli che seguono il lavoro, questo è alleviata spesso da resto. La fatica, d'altra parte, è caratterizzata dalla concentrazione della difficoltà, dall'ansia, da una diminuzione graduale nel vigore, dalla difficoltà che dormono, dalla sensibilità aumentata ad indicatore luminoso e dalla limitazione delle attività sociali osservate una volta come importanti. Le persone con esaurimento riferiscono la confusione franca che somiglia al delirio, l'intorpidimento emozionale, perdita improvvisa di energia, la difficoltà entrambe nel restare sveglia e nel sonno e nel ritiro sociale completo.

“È importante riconoscere la differenza fra la stanchezza e la fatica, perché la fatica è un indicatore che l'organismo non può continuare,„ dice Olson. “L'inizio delle manifestazioni di fatica, specialmente se questi non sono stati normali per voi, dovrebbe essere catturato seriamente.„

Non riuscire a capire le distinzioni fra la stanchezza, la fatica e l'esaurimento potrebbe provocare l'uso degli interventi inadeguati che promuovono involontariamente la fatica e l'esaurimento. Olson ha certa prova che mentre l'esercizio sembra aiutare coloro che è stanco, può fare diminuire la capacità di adattarsi in persone che avvertono la fatica e l'esaurimento. L'uso a lungo termine di caffeina ed altri stimolanti dovrebbero anche essere evitati dalla gente che avverte la fatica e l'esaurimento, poichè queste sostanze “sciocco„ l'organismo nel pensiero ha più energia disponibile che realmente fa.

“La cosa importante è di provare ad impedire o ritardare almeno la progressione dalla stanchezza per affaticare e poi da fatica ad esaurimento,„ ha detto Olson. “Stiamo cominciando lavorare ad alcuni interventi che pensiamo possiamo essere utili. Nel frattempo, le famiglie e gli amici possono aiutare riconoscendo i cambiamenti coerenti con fatica ed esaurimento e cercare i modi contribuire a minimizzare lo sforzo.„

Questo lavoro può anche avere applicazioni all'altra popolazione, quali gli studenti o le persone con le malattie croniche, che non sono state studiate fin qui. “Gli studenti tendono a restare su in ritardo alla notte, studiante duro,„ ha detto Olson. “Alcuni studi indicano che i cambiamenti nei reticoli di sonno sono possono compromettere la sua capacità di ricordare le cose e di integrare le nuove informazioni.

“Siamo lontano da avere tutte le risposte ma questo studio era un inizio. Ci ha fornito le grandi fondamenta per la ricerca futura fra le persone con cancro ed altri gruppi che variano da “bruciano„ i lavoratori agli atleti ed alla gente ricreativi con le malattie croniche.„