Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Baldoria che mangia più diffuso dell'anoressia e della bulimia

I Ricercatori alla Facoltà di Medicina di Harvard University hanno trovato come conseguenza di un'indagine nazionale che il cibo di baldoria è molto più comune dell'anoressia e della bulimia.

Il cibo di Baldoria è definito come periodi del cibo incontrollato che continua ben oltre il punto di ritenere in pieno.

L'Autore principale James I. Hudson, MD, ScD, Direttore del Programma Di Ricerca Psichiatrico dell'Epidemiologia all'Ospedale di McLean ed il professor della psichiatria alla Facoltà di Medicina di Harvard, dice che il cibo di baldoria può piombo all'obesità ed alle malattie relative quali il diabete, la malattia di cuore, il colpo e determinati cancri.

Hudson dice che è il disordine alimentare più comune e merita il più riconoscimento dai professionisti del settore medico-sanitario.

I ricercatori dicono le frequenti baldorie incontrollate del cibo senza purgarsi, influenze 3,5 per cento delle donne e 2 per cento degli uomini ad un certo punto nelle loro vite.

Quelle cifre sono più elevate delle figure per sia anoressia che bulimia.

Papa del Dott. Harrison, uno degli autori dello studio dice che i risultati indicano che il cibo di baldoria è più comune degli entrambi altri disordini alimentari combinati e forte è associato con l'obesità.

Il gruppo di ricerca ha intervistato più di 9,000 persone in tutta la nazione dal 2001 al 2003 circa le loro abitudini alimentari ed ambiti di provenienza psicologici e gli autori sospettano che le figure sono probabili essere sottovalutate ed il numero reale è in realtà molto maggior.

L'indagine ha indicato quella battaglia della gente con la baldoria che mangia per più lungamente, con i sintomi che persistono per una media di circa otto anni confrontati a meno di due anni per i pazienti anoressici.

I candidati più probabili sono uomini e le donne fra le età di 18 e 29 e tutte e tre le malattie sono connesse solitamente con i disordini di umore quali la depressione e l'ansia.

Gli Esperti acconsentono che la popolazione dei mangiatori di baldoria sta sviluppandosi.

I risultati sono stati pubblicati nella questione attuale della Psichiatria Biologica del giornale medico.