Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Uno ogni 150 bambini autistici Stati Uniti

Secondo una nuova ricerca, all'età di 8 come numero di uno ogni 150 bambini negli Stati Uniti si sviluppa l'autismo o disturbi correlati come la sindrome di Asperger.

Lo studio del Centers for Disease Control and Prevention (CDC) ha esaminato i casi di disturbi dello spettro autistico (ASD) in 14 stati tra il 2000 e il 2002 al fine di stabilire la prevalenza della malattia negli Stati Uniti

L'analisi rigorosa e completa è servita a confermare recenti stime, che indicano il numero da circa uno in 160 bambini.

L'analisi ha anche scoperto che i ritardi nella diagnosi erano abbastanza comuni con una media di almeno un anno e mezzo da parte dei genitori prima volta segnalato problemi di linguaggio strano o altri deficit sociale, tipicamente intorno all'età di 3.

Per i bambini con autismo, di problemi nel comunicare, formare relazioni e la regolazione di cambiare, e spesso hanno comportamenti insoliti e di interessi, che possono essere molto invalidanti; quelli con altri disturbi dello spettro in genere hanno difficoltà sociali che sono meno gravi, e in alcuni casi lievi.

Lo studio suggerisce ben 560.000 gli americani 21 anni o in lotta per far fronte a tali disturbi ed i ricercatori dicono che sia la variazione genetica e fattori di sviluppo si uniscono per provocare i disordini, ma poco si sa circa la vera causa del disturbo.

I nuovi numeri difficilmente risolvere il dibattito continua sul fatto che c'è stato un aumento reale dei casi di autismo e, in caso affermativo, qual è la cause di tale aumento.

Dott. Julie L. Gerberding, direttore del CDC dice che sebbene le stime sono migliori e più coerenti, non è chiaro se vi è un aumento dei disturbi dello spettro autistico o se l'aumento è il risultato di una migliore informazione.

Gerberding dice tuttavia, ciò che è noto è che i disturbi sono colpisce troppi bambini.

I ricercatori hanno calcolato le stime sulla base di un esame approfondito di record da scuole e ospedali in sei stati, nel 2000 e nel 2002, e da altri otto stati nel solo 2002.

L'analisi ha coinvolto Alabama, Arizona, Arkansas, Colorado, Georgia, Maryland, Missouri, New Jersey, North Carolina, Pennsylvania, Sud Carolina, Utah, West Virginia e Wisconsin.

Si guardarono i problemi di comportamento a 8-anni, che è quando i disordini di solito diventano evidenti.

I ricercatori hanno trovato tassi simili nella maggior parte degli stati presi in esame, con due eccezioni. La prevalenza è più bassa in Alabama, a uno a 300, e la più alta nel New Jersey, ad un certo uno in 100.

Dr. Catherine Rice, il ricercatore CDC che ha condotto lo studio, ha detto che è probabile che il numero Alabama era una stima per difetto, perché i ricercatori non hanno avuto accesso ai documenti della scuola in quello stato.

Il tasso più elevato nel New Jersey può riflettere altre differenze, dicono gli esperti, tra cui un alto livello di consapevolezza e una più ampia disponibilità di servizi nelle comunità e nelle scuole.

Lo scopo del progetto CDC è stato quello di sviluppare un sistema per una migliore comprensione delle dimensioni e delle caratteristiche della popolazione di bambini con ASD.

Le preoccupazioni più comuni sono stati documentati nello sviluppo del linguaggio, seguito da sviluppo sociale.

Anche se gli studi non ha investigato sulle cause della ASD, CDC Centri per l'Autismo e sviluppo disabilità Ricerca ed Epidemiologia (Caddre) Rete sta attualmente conducendo un multi-stato di studio per aiutare ad identificare i fattori che possono mettere i bambini a rischio di ASD e altre disabilità dello sviluppo.