Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La proteina C-Reattiva svolge un ruolo diretto nell'inizio di ipertensione

La proteina C-Reattiva, ampiamente considerare come un fattore di rischio per ipertensione ed altri moduli della malattia cardiovascolare, svolge un ruolo diretto nell'inizio di ipertensione, ricercatori a UT che il centro medico sudoccidentale ha trovato.

“Abbiamo scoperto che la proteina C-Reattiva (CRP) non è soltanto un indicatore del rischio di ipertensione, realmente induce l'ipertensione,„ ha detto il Dott. Wanpen Vongpatanasin, professore associato di medicina interna e autore principale dello studio che compare nell'emissione di febbraio di circolazione.

I ricercatori sudoccidentali di UT hanno studiato i mouse con un gene costruito per CRP che era in applicazione del regolamento di un secondo gene rispondente ai cambiamenti nell'assunzione dietetica del carboidrato. I livelli di fare circolare CRP, che è prodotto dal fegato, direttamente sono stati manipolati dall'alterazione dadelle diete dei mouse e dall'effetto su pressione sanguigna erano risoluti. In questo modo gli atti di CRP sono stati segregati dagli atti di altri mediatori di infiammazione.

“Abbiamo trovato che quando ci siamo inseriti il gene che causa gli aumenti in CRP, la pressione sanguigna è andato su e quando abbiamo spento il gene e livelli di CRP è andato giù, la pressione sanguigna è caduto. I cambiamenti di dieta nei mouse di controllo non hanno avuti effetto, indicante che le risposte di pressione sanguigna erano dovuto CRP,„ hanno detto il Dott. Vongpatanasin. “La causa di pressione sanguigna elevata indotta da CRP egualmente è stata determinata.„

Gli studi clinici negli ultimi dieci anni hanno suggerito che i livelli cronicamente elevati di CRP indicassero l'infiammazione che mette una persona a rischio di ipertensione ed altri disturbi cardiovascolari come indurimento delle arterie.

I mouse nell'ultimo studio erano supersensitive ad angiotensina II, che è una pressione sanguigna di regolamentazione di circolazione importante di fattore via riduzione arteriosa. Ciò era dovuto le alterazioni in proteine chiave nella parete vascolare che sono comprese con angiotensina II.

Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che il meccanismo d'inizio è una mancanza dell'ossido di azoto chiave della molecola di segnalazione nella parete dell'arteria, che ha ruoli utili di multiplo nell'apparato cardiovascolare come pure hanno fatto una connessione fra ossido di azoto e le proteine responsabili di attività dell'angiotensina II.

“Se questi stessi trattamenti sono operativi in esseri umani deve ancora essere determinato,„ ha detto il Dott. Vongpatanasin. “Egualmente stiamo perseguendo gli studi di approfondimento più ulteriormente capire meglio come CRP causa l'ipertensione nei mouse.„

Lo scopo finale della ricerca è di scoprire come CRP interagisce con le molecole nella parete dell'arteria, piombo ad una migliore comprensione dell'ipertensione ed indicando i nuovi modi trattarla, il Dott. Vongpatanasin ha detto.

“Abbiamo scoperto una serie di meccanismi che collegano un fattore di circolazione che aumenta con infiammazione cronica, obesità ed invecchiamento al regolamento di pressione sanguigna,„ hanno detto il Dott. Philip Shaul, professore della pediatria a UT sudoccidentale e l'autore senior dello studio. “Agire in tal modo fornisce una nuova prospettiva su come queste circostanze hanno un impatto negativo su salubrità cardiovascolare.„