La proteina di Apolipoprotein C1 collegata ha elevato BMI nella gente dell'ascendenza indiana e messicana americana

L'università di ricercatori di Minnesota ha scoperto una variante di una proteina del sangue comune, apolipoprotein C1, nella gente dell'ascendenza indiana e messicana americana che è collegata all'indice di massa corporea, (BMI) all'obesità ed al diabete di tipo 2 elevati.

L'individuazione è stata pubblicata nell'edizione online del 20 febbraio del giornale internazionale dell'obesità.

Il principale inquirente Gary Nelsestuen, un professore nell'istituto universitario del dipartimento delle scienze biologiche della biochimica, ha detto che la proteina anormale può promuovere il risparmio di temi e lo stoccaggio metabolici di grasso corporeo quando l'alimento è abbondante. Ciò potrebbe fornire un vantaggio di sopravvivenza agli indiani americani nel passato in cui l'alimento era insufficiente. La scoperta può essere usata per identificare coloro che è a rischio del diabete e per guidare le scelte di stile di vita e di dieta per impedire il diabete.

Apolipoprotein C1 è una componente della lipoproteina ad alta densità (HDL) e della lipoproteina di densità bassa (LDL). Il colesterolo di HDL si riferisce a spesso come buon colesterolo, mentre LDL è chiamato cattivo colesterolo. Il modulo comune di C1 tende ad essere trovato nei complessi ad alta densità della proteina (HDL) quel colesterolo del traghetto ai depositi di stoccaggio nell'organismo ed è collegato per ridurre il rischio della malattia cardiovascolare. Ma il modulo variabile di C1 tende a trasformarsi in in parte dei complessi della proteina di densità bassa (LDL), che trasportano il colesterolo alle pareti arteriose e sono associati con il più alto rischio della malattia cardiovascolare. Quindi, avere la variante ha potuto fornire di punta il bilanciamento dei portafili e del cavo del colesterolo verso svuotamento di HDL-also un fattore di rischio per la malattia di cuore. La variante differisce dalla proteina normale da un singolo cambiamento in uno dei sui 57 amminoacidi.

Fra 1500 oggetti dagli ambiti di provenienza genetici ampiamente divergenti, la variante è stata trovata in 35 di 228 persone con l'ascendenza indiana americana ed in 10 di 84 persone con l'ascendenza messicana. L'indice di massa corporea medio (BMI) delle persone con la proteina variabile era 9 per cento più d'altezza e la tariffa del diabete 50 per cento più d'altezza fra gli oggetti di studio ed i loro genitori. I genitori erano inclusi perché il diabete di tipo 2 non compare spesso fino più successivo dentro a vita.

Questo progetto è stato una partenza per Nelsestuen, che ha fatto le scoperte importanti relative alle proteine di coagulazione del sangue coinvolgere nei disordini di spurgo quali i disordini di coagulazione e di emofilia quali sepsi e trombosi. L'università ha conceduto una licenza a queste proteine a tre ditte farmaceutiche che stanno sviluppandole come agenti terapeutici. Nelsestuen è riconosciuto sulla parete dell'università della scoperta per alcuni di questi risultati.

Nelsestuen ha usato il reddito dalle licenze della proteina di coagulazione del sangue e la sua dotazione dalla presidenza di Samuel Kirkwood per supportare la ricerca che quello piombo a trovare la variante anormale della lipoproteina C1.

I fondi sono stati usati per applicare la nuova tecnologia di proteomics ai campioni di sangue dello schermo per le proteine relative alla malattia. Questo tipo di selezione della proteina è descritto spesso come ricerca “di scoperta„. Nel suo modulo più puro, la ricerca di scoperta di proteomics cerca le proteine anormali in che cosa sembra come un trattamento casuale.

“Questo tipo di ricerca è allontanato spesso come spedizione di pesca costituendo un fondo per le agenzie,„ Nelsestuen ha detto. “Ma la nostra individuazione mostra il valore della ricerca di scoperta e di avere fondi senza restrizione per perseguirlo.„

L'interesse di Nelsestuen nella formazione dei dottorandi di minoranza ha fornito molte delle connessioni alle comunità che sono stato implicate in questa ricerca. Ex studente Michael Martinez, contribuito a stabilire una collaborazione con Kenneth McMillan, Direttore medico degli American Indian Community Development Corporation a Minneapolis e l'Inondazione-Urdangarin di Cristina delle cliniche di salubrità di St Mary a St Paul.

I punti seguenti di Nelsestuen saranno di ampliare lo studio alla prenotazione indiana della montagna della tartaruga nel Dakota del Nord ed alla prenotazione indiana del fiume di Cheyenne nel Dakota del Sud.

“Spero che questa scoperta infine piombo ad un centro del Minnesota per la ricerca sulle emissioni di salubrità di minoranza che possono consegnare le indennità-malattia reali a queste comunità,„ Nelsestuen abbia detto.