Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il sistema magnetico potrebbe fornire la chirurgia senza cicatrici

I medici al centro medico sudoccidentale di UT e gli ingegneri a UT Arlington hanno collaborato per inventare un sistema approfondito che potrebbe essere chiave alla consegna sulla promessa di chirurgia senza cicatrici.

La nuova tecnica, che è ancora nella fase inerente allo sviluppo, tiene conto magneticamente il manovramento degli strumenti chirurgici laparoscopic infilati nell'intercapedine addominale nell'ombelico o nella gola. Il resti di sfida, tuttavia, progettare i nuovi strumenti e determinare appena come muoverli una volta che sono dentro il corpo umano.

“Un foro fisso ha una busta di lavoro limitata che è conica nella forma,„ ha detto il Dott. Jeffrey Cadeddu, professore associato dell'urologia e della radiologia e Direttore del centro clinico per il trattamento come minimo dilagante di Cancro urologico. Lui ed i suoi colleghi descrivono il nuovo concetto chirurgico, chiamato l'ancoraggio ed il sistema di guida magnetici, nell'edizione di marzo degli annali di chirurgia.

L'idea di per mezzo dei magneti per manipolare gli strumenti nell'intercapedine addominale è stata formulata dopo il Dott. Cadeddu ha guardato un programma televisivo caratterizzare gli anni dell'adolescenza che hanno utilizzato i magneti per tenere i perni sui loro orli per evitare ottenere i loro orli penetranti.

“Una volta che pensate circa, è una cosa ovvia,„ ha detto il Dott. Cadeddu, di cui il gruppo degli urologi e dei chirurghi ha lavorato con gli ingegneri dall'istituto di ricerca dell'automazione e della robotica del UTA ed il centro di assistenza di fabbricazione del Texas per sviluppare il prototipo.

Il sistema utilizza una pila di magneti fuori dell'addome per attirare altri magneti fissati agli strumenti laparoscopic dentro l'addome. I chirurghi possono poi muovere i magneti esterni per posizionare una macchina fotografica interna nel migliore posto per vedere o per muovere un retrattore o l'altro strumento chirurgico. Una volta che posizionati ottimamente, gli strumenti possono essere sul posto bloccato. Che permette un intervallo molto maggior di manovrabilità e del gruppo chirurgico può riposizionare più facilmente la macchina fotografica o lo strumento, ha detto il Dott. Cadeddu.

Negli studi sugli animali, i chirurghi hanno potuti eliminare con successo un rene facendo uso dell'ancoraggio e del sistema di guida magnetici.

Mentre lavorava al sistema, il Dott. Daniel Scott, assistente universitario di chirurgia, ha unito UT sudoccidentale come Direttore del centro sudoccidentale per come minimo intervento di alta chirurgia. Ha detto che la tecnologia può risolvere il problema fondamentale della guida degli strumenti tramite l'addome per l'ambulatorio naturale dell'orifizio, che ora infila gli strumenti nella gola, nel colon o nella vagina.

“Lo stato dell'arte corrente per ambulatorio laparoscopic richiede quattro o cinque fori. La domanda dietro questa è, può noi fare l'ambulatorio attraverso soltanto un foro e può noi nasconde il foro cosmetically in un vantaggioso o meno posizione dolorosa,„ il Dott. Cadeddu ha detto.

I ricercatori di studio hanno concluso che “la capacità di diminuire il numero dei trocars (fori) necessari per ambulatorio laparoscopic ha il potenziale di rivoluzionare la pratica chirurgica,„ ma celebre che ci sarà una curva di apprendimento per il nuovo sistema e quella a causa della manovrabilità ampliata, chirurghi probabilmente dovranno sviluppare le nuove tecniche.

Inoltre, fino a provare il sistema completamente in esseri umani, i chirurghi non sapranno se meno punti di ingresso provocheranno meno complicazioni o più velocemente la guarigione, vantaggi veduti solitamente nel muoversi dall'ambulatorio convenzionale verso l'ambulatorio laparoscopic.