Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le tecnologie di OncoGenex annuncia i dati da un test clinico di fase II di OGX-011

Le tecnologie di OncoGenex ha annunciato i dati da un test clinico di fase II di OGX-011 congiuntamente a docetaxel in pazienti con cancro al seno metastatico (MBC).

I dati sono stati presentati dall'istituto nazionale contro il cancro del Canada - gruppo di test clinici alla riunione annuale americana 2007 in Los Angeles, California dell'Associazione per la ricerca sul cancro.

Ricercatori conclusivi:

  • Dei 15 pazienti ha trattato, cinque pazienti (33,3 per cento) hanno mostrato che una risposta parziale e nove pazienti (60 per cento) hanno mostrato la stabilizzazione di malattia
  • Dei nove pazienti riferiti con la malattia stabile, la riduzione del tumore ha variato da circa otto - 28 per cento e la stabilizzazione di malattia è stata sostenuta per una mediana di 9,3 mesi
  • Soltanto un paziente avanzato alla malattia progressiva
  • Mentre il video paziente è in corso, la sopravvivenza libera di progressione mediana per tutti i pazienti era di otto mesi ed il momento mediano per la sopravvivenza ancora non è stato raggiunto
  • L'attività clinica è stata veduta per la combinazione di OGX-011 e docetaxel in questo gruppo di pazienti generalmente pretrattato con il MbC, ma non ha risposto ai criteri predeterminati di sei o più pazienti che raggiungono le riduzioni di misura del tumore che superano 30 per cento richiesti per ampliare la prova in una seconda tappa di attribuzione
  • I livelli di clusterin del siero sono caduto sul trattamento nella maggior parte dei pazienti e non c'era correlazione statistica fra i cambiamenti dal riferimento nei livelli di clusterin e la risposta obiettiva del tumore

“I taxani rappresentano una classe attiva di agenti chemioterapeutici corrente utilizzati nel trattamento di cancro al seno, comunque la maggior parte dei pazienti finalmente svilupperà la resistenza alle terapie,„ hanno detto il Dott. Stephen Chia, ricercatore principale per questo studio ed oncologo medico BC all'agenzia del Cancro. “L'individuazione che tutte solo un paziente hanno mostrato un certo grado di vantaggio clinico e della durata mediana di stabilizzazione di malattia ha superato nove mesi è di interesse in questo piccolo studio.„

“Siamo incoraggiati dalla conclusione fatta dai ricercatori che la combinazione di OGX-011 e di docetaxel ha attività in questa popolazione paziente e dall'incidenza molto bassa della malattia progressiva,„ abbiamo detto Scott Cormack, presidente e direttore generale di OncoGenex. “Nella maniera prevista nel nostro orientamento precedente, in questi dati insieme ai dati dai nostri altri programmi di fase II nel carcinoma della prostata e nel non piccolo cancro polmonare delle cellule, preveduto per essere rilasciato alla fine di quest'anno, sarà considerato nella nostra progettazione per gli studi successivi, compreso le prove chiave.„

L'obiettivo principale di questo studio era di valutare i tassi di risposta obiettivi (riduzione della dimensione di tumore) quando OGX-011 si combina con docetaxel in pazienti con cancro al seno metastatico o localmente ricorrente. I punti finali secondari hanno compreso la valutazione di tempo alla progressione di malattia, alla sopravvivenza globale ed all'effetto di OGX-011 sul clusterin del siero.

Quindici pazienti sono stati iscritti e tutti erano evaluable per la tossicità e la risposta. Una mediana di sei cicli del trattamento è stata consegnata. Classifichi 3 eventi avversi connessi comunemente con incluso solo della chemioterapia: fatica (33 per cento), vomitare (13 per cento), edema (13 per cento), artralgie (13 per cento) e dispnea (13 per cento). Cinque pazienti hanno avvertito la neutropenia febbrile. I ricercatori hanno concluso che OGX-011 è tollerato bene congiuntamente a docetaxel.

Le donne con cancro al seno metastatico misurabile e non non più di un regime precedente della chemioterapia per il MbC erano ammissibili per questo studio. OGX-011 è stato consegnato per via endovenosa tre volte a 640 mg come fase di caricamento prima dell'inizio della chemioterapia. La fase di caricamento è stata seguita da una dose settimanale di 640 mg di OGX-011 congiuntamente a 75 mg/m2 di docetaxel. La risposta è stata valutata dopo ogni secondo ciclo.

OGX-011 è destinato specificamente per inibire la produzione della proteina di cella-sopravvivenza, clusterin. La produzione di Clusterin è associata con la resistenza del trattamento in molti cancri ed in risposta ai vari trattamenti del cancro, compreso la radioterapia di terapia, della chemioterapia e di ablazione dell'ormone. Gli studi preclinici hanno indicato che l'inibizione di clusterin può rendere non valide le difese adattabili delle cellule del tumore, rendere le celle del tumore suscettibili dell'attacco con varie terapie del cancro, compreso la chemioterapia e facilitare la morte delle cellule del tumore. OncoGenex sta sviluppando OGX-011 in collaborazione con ISIS Pharmaceuticals Inc.

Lo studio è stato patrocinato dall'istituto nazionale contro il cancro del Canada - gruppo di test clinici con supporto fornito da OncoGenex Technologies Inc.