I nuovi farmaci umani hanno trovato in pesce nel Texas

I ricercatori di Baylor University hanno trovato il residuo di tre nuovi farmaci umani in pesce che vive nell'insenatura del pecan nel Texas del nord.

I prodotti farmaceutici, che precedentemente non sono stati identificati in pesce, includono la difenidramina, un antistaminico non quotato in borsa egualmente comunemente usato come sedativo negli aiuti di sonno e nella cinetosi senza ricetta medica; diltiazem, una droga per ipertensione; e carbamazepina, un trattamento per l'epilessia e disordine bipolare. Il residuo di norfluoxetine, il metabolita attivo della fluoxetina dell'antideprimente, egualmente è stato individuato in questo studio, confermante i risultati di un progetto precedente dai ricercatori.

“Questi risultati dimostrano la necessità aumentante di considerare la bioaccumulazione degli agenti inquinanti emergenti nell'ambiente,„ ha detto il Dott. Kevin Chambliss, un assistente universitario di chimica a Baylor, che è un ricercatore del co-cavo sul progetto. “Questa ricerca risulta che il pesce sta esponendo ai composti multipli in nostri canali navigabili.„

Come molti fiumi attraverso il paese, la maggior parte dell'acqua nell'insenatura del pecan è efluenta da una funzione verso l'alto di trattamento delle acque reflue. Mentre il pesce è veduto tipicamente come allarme immediato segnala per le più grandi questioni ambientali, anche la sanità, i dati suggerisce che non c' sia una preoccupazione di sanità. Tuttavia, l'esposizione ai composti può produrre gli effetti contrari in pesce. Per esempio, gli alti livelli degli antideprimente, come fluoxetina, in pesce sono conosciuti per causare i cambiamenti comportamentistici, che urtano l'aggressione, il tasso d'entrata ed altri comportamenti necessari per la sopravvivenza del pesce.

“Gli effetti di questi tre nuovi composti sul pesce non sono ancora capita buona, ma potrebbe essere importante ad un settore scientifico emergente,„ ha detto il Dott. Bryan Brooks, un assistente universitario degli studi del biomedical ed ambientali a Baylor che è un tossicologo ambientale e un ricercatore del co-cavo sul progetto. “I beni farmacologici di questi composti in esseri umani probabilmente forniranno un'indicazione dei loro effetti specifici in pesce.„

Sebbene l'acqua di scarico trattata possa rispettare gli standard federali correnti di prova, nessun linee guida o criterio federale di qualità dell'acqua esistono per i prodotti farmaceutici, Brooks ha detto.

Per provare il tessuto raccolto del pesce a prodotti farmaceutici, Chambliss e Alejandro Ramirez, uno studente di laurea di Baylor in chimica che è l'autore principale sullo studio, sviluppata un nuovo metodo facendo uso di una tecnologia hanno chiamato la spettrometria di massa liquida del cromatografia-tandem. Può, per la prima volta, schermare il pesce per parecchi gruppi di droghe allo stesso tempo. I ricercatori hanno detto le prove precedenti per la rilevazione dei prodotti di cura farmaceutica e personale in tessuti degli organismi acquatici messi a fuoco soltanto sull'identificazione di diversi farmaci o sulle classi di farmaci come gli antideprimente. La nuova prova creata dai ricercatori di Baylor può schermare fino a 25 droghe differenti, rappresentanti le classi terapeutiche multiple. I 25 composti sono stati scelti hanno basato sulla loro frequenza relativa nell'ambiente come pure sulla variabilità delle loro strutture e beni fisico-chimici.

La ricerca a Baylor lungamente è stata una parte importante della durata accademica dell'università. Nel 2006, le fondamenta di Carnegie hanno ristrutturato Baylor come “università della ricerca„ con alta attività di ricerca. L'impegno diritto della facoltà ad insegnamento eccellente, alla borsa ed alla ricerca interdisciplinare continua a produrre i laureati eccezionali sia allo studente non laureato che al livello del laureato. Baylor 2012, la visione di dieci anni dell'università, articola l'aspirazione di Baylor per svilupparsi in una delle università cristiane principali della ricerca dell'America. I ruscelli e Chambliss sono egualmente affiliati con il centro per il bacino idrico e la ricerca acquatica dei sistemi, uno dei più di 25 istituti di ricerca ed i centri a Baylor.