Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le Rosuvastatine scaturiscono tollerato da una vasta gamma di pazienti con la dislipidemia

Un programma di test clinico multinazionale, pubblicato nel giornale “la Cardiologia„ indica che la rosuvastatina è tollerata bene da una vasta gamma di pazienti con la dislipidemia ed il suo profilo di sicurezza è simile a quelli degli statins del comparatore esaminatori in questo programma clinico.

A Seguito della ripresa di interesse nella sicurezza dello statin, questo rapporto è un riassunto completo aggiornato dei dati da più di 16.800 pazienti.

La sicurezza e la tollerabilità delle rosuvastatine sono state valutate facendo uso dei dati da 16.876 pazienti che hanno ricevuto mg di rosuvastatine 5-40 in un programma multinazionale di fase II/III/IIIb/IV, rappresentanti 25.670 anni-paziente di esposizione continua alle rosuvastatine. Un database integrato, consistente di 33 prove a cui i database erano bloccati su ed includendo il 16 settembre 2005, è stato usato per esaminare gli eventi ed i dati avversi del laboratorio.

Alle nelle prove controllate a placebo, gli eventi avversi indipendentemente dalla valutazione della causalità si sono presentati in 52,1% dei pazienti che ricevono mg di rosuvastatine 5-40 (N = 931) e 51,8% dei pazienti che ricevono il placebo (N = 483). In tutti i test clinici controllati con gli statins del comparatore, mg di rosuvastatine 5-40 è stato associato con un profilo avverso di evento simile ai profili per mg di atorvastatine 10-80, mg di simvastatine 10-80 e mg di pravastatine 10-40.

Le elevazioni significative in amminotransferasi dell'alanina (più di 3 volte il limite superiore del normale almeno in 2 occasioni consecutive) erano Clinicamente rare (0,2% o di meno) nei gruppi dello statin del comparatore e di rosuvastatine. La chinasi Elevata della creatina più di 10 volte il limite superiore del normale si è presentata in 0,3% o in di meno dei pazienti che ricevono le rosuvastatine o altri statins. Myopathy (chinasi della creatina più di 10 volte il limite superiore del normale con i sintomi del muscolo) possibilmente relativo al trattamento si è presentato in 0,03% dei pazienti che catturano le rosuvastatine alle dosi di 40 mg o di di meno. La frequenza di proteinuria asta misura-livello-positivo alle dosi di rosuvastatine di 20 mg o di di meno era comparabile a quella veduta con altri statins e lo sviluppo di proteinuria non era premonitore della malattia renale acuta o progressiva. Il trattamento a breve e a lungo termine di Entrambe Le rosuvastatine è stato associato con i piccoli aumenti nel grado di filtrazione glomerulare stimato, con i miglioramenti che sembrano essere piuttosto maggior in quei pazienti che cominciano il trattamento con il maggior danno renale. Nel programma di fase II-IV, nessuna morte è stata attribuita alle rosuvastatine; alle dosi di mg o di di meno di rosuvastatine 40, 1 caso di rabdomiolisi si è presentato in un paziente che ha ricevuto mg di rosuvastatine 20 ed il trattamento concomitante del gemfibrozil.

http://www.karger.com/