100 per cento del succo non sono associati con i bambini piccoli che sono di peso eccessivo

Facendo uso dello stesso database che il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) usa per confermare l'aumento nell'obesità valuta, ricercatori hanno concluso che 100 per cento del succo non sono associati con i bambini piccoli che sono di peso eccessivo o a rischio di diventare di peso eccessivo

L'estratto della ricerca, presentato oggi alle società accademiche pediatriche, riunione annuale a Toronto, ha esaminato le ingestioni dietetiche delle 3.618 età dei bambini 2-11 facendo uso dell'indagine nazionale ben nota dell'esame di nutrizione e di salubrità (NHANES).

Secondo il Dott. Theresa Nicklas, “non abbiamo trovato una relazione fra 100 per cento del consumo ed il peso eccessivo del succo fra i bambini.„ Aggiunge, “anche fra i bambini che hanno consumato la maggior parte del succo, noi non ha trovato associazione affatto con i bambini che sono di peso eccessivo o a rischio del peso eccessivo.„ Dott. Nicklas, un ricercatore di nutrizione del bambino al centro di ricerca della nutrizione dei bambini di usda all'istituto universitario di Baylor di medicina a Houston, trovato che 100 per cento del consumo del succo egualmente non hanno fatto diminuire la quantità di latte consumata nelle diete dei bambini, che sembra essere un'idea sbagliata comune.

Il consumo medio per questa popolazione di infanzia era di 4,1 once (circa, tazza), un importo che sta tenendo con le raccomandazioni dall'accademia americana della pediatria. Sebbene ci siano alcuni bambini (13 per cento) in questo gruppo d'età che ha consumato i più grandi importi di succo (12 once o più), il loro consumo aumentato non è stato associato con il peso eccessivo o a rischio di essere di peso eccessivo. Infatti, i bambini nella categoria di 2-3 anni che ha bevuto la maggior parte del succo erano quasi tre volte meno probabilmente essere di peso eccessivo o a rischio del peso eccessivo che i bambini che non hanno bevuto succo affatto.

Nicklas ed i suoi colleghi egualmente hanno trovato che i bambini 2-11 anni hanno avuti diete globali più sane e coloro che ha bevuto qualsiasi quantità di 100 per cento del succo (consumatori del succo) hanno mangiato il grasso meno totale, il grasso saturato, sodio, hanno aggiunto gli zuccheri ed i grassi aggiunti. I consumatori del succo hanno avuti più alte assunzioni di una serie di sostanze nutrienti chiave quali vitamina C, potassio, magnesio, folato, B6 e ferro. Similmente, i consumatori del succo egualmente sono stati trovati per mangiare i servizi più totali della frutta (intera frutta compresa) che i consumatori del non succo.

Il Dott. Nicklas ha detto che è stata colpita per vedere che 57 per cento dei bambini in questo gruppo d'età 2-11 non hanno bevuto succo affatto. Secondo le 2005 linee guida dietetiche per il comitato consultivo degli Americani, di cui era un membro, che la relazione del comitato ha raccomandato che almeno uno dei servizi della frutta venga dal succo di frutta di 100%. I fattori usati da NHANES per determinare i calcoli di immunizzazione corporea comprendono l'indice di massa corporea, la circonferenza della vita, lo skinfold del tricep ed il percentile di un'peso-per-età e dei z-punteggi (entrambe sono misure progettate per i bambini).