FDA approva la toppa dell'interfaccia destinata per trattare i sintomi della malattia del Parkinson precoce

Food and Drug Administration (FDA) ha annunciato l'approvazione di Neupro (sistema transcutaneo di rotigotine), una toppa dell'interfaccia destinata per trattare i sintomi della malattia del Parkinson precoce.

Rotigotine è una droga non precedentemente approvata negli Stati Uniti. Neupro è il primo cerotto transdermico approvato per il trattamento dei sintomi della malattia del Parkinson.

La malattia del Parkinson, che appartiene ad un gruppo di circostanze ha chiamato i disordini del sistema motorio, deriva dalla perdita di cellule cerebrali producenti dopamina. Rotigotine, un membro della classe dell'agonista della dopamina di droghe, è consegnato continuamente attraverso l'interfaccia (transcutanea) facendo uso ad una di una toppa basata a silicone che è sostituita ogni 24 ore. Un agonista della dopamina funziona attivando i ricevitori della dopamina nell'organismo, imitante l'effetto della dopamina del neurotrasmettitore.

L'efficacia di Neupro è stata dimostrata in uno studio di risposta della fisso-dose e due studi della flessibile-dose. Gli studi paralleli del gruppo erano ripartiti con scelta casuale, doppio accecati e controllato a placebo ed addetti 1.154 pazienti alla malattia del Parkinson precoce che non stavano catturando i farmaci dell'altro Parkinson.

Gli effetti secondari più comuni per Neupro hanno compreso le reazioni dell'interfaccia al sito, alle vertigini, alla nausea, al vomito, alla sonnolenza ed all'insonnia della toppa, la maggior parte di cui sono tipici di questa classe di droghe. Altre preoccupazioni potenziali della sicurezza comprendono l'inizio improvviso di sonno mentre impegnate nelle attività sistematiche quali macchinario movente o di funzionamento (attacchi di sonno), allucinazioni e pressione sanguigna in diminuzione sullo stare su (ipotensione posturale).

La toppa di Neupro è fabbricata da scienze biologiche della sosta del triangolo della ricerca, N.C. di Schwarz.

Secondo la rete dell'atto del Parkinson, più di 1 milione Americani vivono con la malattia del Parkinson e 60.000 nuovi casi sono diagnosticati ogni anno. I quattro sintomi primari di Parkinson sono tremolanti nelle mani, in armi, nei cosciotti, in mascella ed in viso (tremito); rigidezza degli arti e del circuito di collegamento (rigidità); lentezza di movimento (bradicinesia,); e bilanciamento e coordinamento alterati (instabilità posturale). Mentre questi sintomi diventano più pronunciati, i pazienti possono incontrare difficoltà che camminano, parlanti, o completanti altre mansioni semplici.