Cassaforte percutanea della sostituzione della valvola aortica

Le tecniche del catetere stanno espandendo nel nuovo territorio, aiutante con successo nella sostituzione delle valvole aortiche limitate e calcificate in pazienti troppo malati per resistere alla chirurgia del aperto torace.

Secondo uno studio riferito alle trentesime sessioni scientifiche annuali della società per angiografia ed interventi cardiovascolari (SCAI), 9-12 maggio 2007, a Orlando, FL, pazienti che sono stati curati con i miglioramenti con esperienza del sistema di CoreValve Revalving (CoreValve, Irvine, CA) sia nella dimensione della valvola aortica che nella severità di infarto.

Per valutare il sistema di CoreValve, Anita Asgar, M.D. ed i suoi colleghi all'istituto del cuore di Montreal hanno reclutato 17 pazienti anziani con una valvola aortica severamente limitata, tutti di chi era stato girato giù per chirurgia a causa di altri problemi sanitari. Nella limitazione severa, o nella stenosi, della valvola aortica, il cuore ha sangue di pompaggio della difficoltà dal ventricolo sinistro al resto dell'organismo. Il risultato è un backup di liquido nei polmoni e di dispnea severa con anche attività minima.

Con il sistema di CoreValve, la sostituzione della valvola aortica è eseguita infilando un catetere di espresso attraverso l'arteria femorale nell'inguine e nell'aorta in una direzione di fronte a, o retrocedi, al flusso di sangue normale. Una volta che il catetere è posizionato correttamente nell'apertura della valvola aortica, è tirato di nuovo alla versione il CoreValve, un fotogramma stent del tipo di auto-espandentesi con la nuova valvola del tessuto fissata alla sua memoria. Mentre si espande, il CoreValve copre gli opuscoli naturali malati della valvola.

Durante la procedura, i pazienti sono stati collocati su una pompa di esclusione per una media di 30-40 minuti per minimizzare il sangue attraversano il collocamento di facilità e dell'aorta della valvola della sostituzione.

Tutti e 17 i pazienti hanno sopravvissuto alla procedura. Un paziente è morto più successivamente i 5 giorni dal colpo. Cinque pazienti supplementari sono morto dopo scarico dall'ospedale dai problemi sanitari indipendenti dalla valvola della sostituzione. Seguito nel 11 superstite ha indicato che l'area media della valvola aortica più di quanto raddoppiato, in media, dopo la procedura. Inoltre, la severità di infarto è migliorato significativamente, come misurato dagli entrambi il peptide natriuretic di tipo B (NT-BNP), una proteina prodotta dai ventricoli del cuore durante l'infarto e la classificazione di associazione del cuore di New York (NHYA). Dopo la procedura, i pazienti sono stati allineati nella classe di NYHA II, suggerenti in media che la maggior parte potessero impegnarsi in un livello moderato di attività prima di diventare senza fiato.