Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Analisi della lesione di sforzo ripetitivo

Le prove di alta qualità e la prova di efficaci trattamenti per la lesione di sforzo ripetitivo (RSI) sono necessarie definire questo stato discutibile che pregiudica milioni di pazienti universalmente.

I risultati sono riferiti in un seminario pubblicato in edizione di questa settimana di The Lancet.

Il professor Maurits van Tulder, l'istituto di EMGO, centro universitario medico del VU, Amsterdam, i Paesi Bassi e colleghi hanno effettuato l'estesa ricerca sulla prevalenza, sulle cause, sui sintomi e sui trattamenti del RSI facendo uso di una serie di database medici.

Gli autori dicono: “La lesione di sforzo ripetitivo non è una diagnosi, ma è un termine generico per i disordini che si sviluppano come conseguenza dei movimenti ripetitivi, delle posizioni maldestre, della forza continua e di altri fattori di rischio.„

Le definizioni convenzionali del RSI comprendono i disordini specifici quali la sindrome del tunnel carpale (una torsione del nervo mediano alla manopola che causa dolore nella manopola e nella mano), le tendiniti della manopola e della mano ed i vari problemi superiori dell'arto.

Il RSI sorge frequentemente in adulti di età lavorativa, con molta gente che riferisce gli sforzi delle mani, delle manopole, delle armi, delle spalle o del collo. Parecchi paesi riferiscono un'incidenza di RSI di 5-10%, sebbene questa potrebbe essere alta quanto 40% nelle popolazione attiva specifiche.

Parecchie ipotesi esistono per come il RSI accade, ma nessuno sono stati supportati da forte prova scientifica. Una teoria è che la contrazione continua dei muscoli dal caricamento statico a lungo termine con le rotture insufficienti potrebbe provocare la fatica locale diminuita del muscolo e di circolazione sanguigna. Di conseguenza, i sensori di dolore nei muscoli hanno potuto diventare ipersensibili, piombo ad una sensibilità del dolore alle soglie basso-che-normali. Un'altra teoria è che esagera dei tendini dalle cause ripetitive RSI di caricamento.

La diagnosi è spesso una proposta difficile. Gli autori dicono: “Nessuna prova di sistema monetario aureo per la lesione di sforzo ripetitivo esiste. Nella maggior parte dei casi, la diagnosi è fatta in base a cronologia e ad esame fisico, compreso la valutazione di intervallo di moto delle giunzioni, dell'ipermobilità, della tenerezza del muscolo, del dolore, della resistenza e dello squilibrio fra a destra e a sinistra gli arti.„

Medici possono anche trovarlo difficile suggerire il trattamento appropriato per il RSI, sebbene parecchi studi abbiano indicato l'esercizio per essere utili entrambi per la fornitura del sollievo di sintomo ed il miglioramento delle attività della vita quotidiana.

Altri trattamenti quali il massaggio o l'uso delle tastiere ergonomiche alle stazioni di lavoro egualmente sono prescritti regolarmente; tuttavia tre studi separati su queste tecniche non provate non hanno diminuito il congedo per malattia in pazienti che li hanno provati ed in modo da nessuno dei questi persona altri trattamenti possono specificamente essere raccomandati.

Gli autori concludono: “Le raccomandazioni vive per alcun intervento terapeutico non possono essere fatte attualmente perché molte prove hanno le piccole dimensioni del campione e difetti metodologici che potrebbero piombo ai risultati polarizzati.

“Questo disordine rimarrà discutibile finché le prove di alta qualità non forniscano la definizione precisa della lesione di sforzo ripetitivo e la prova di efficaci trattamenti.„