Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Diagnosi di ipersensibilità dell'aspirina

Un documento programmatico sulla diagnosi di ipersensibilità dell'aspirina da un gruppo degli scienziati Europei dalla Rete Europea Globale di Asma e di Allergia (² LEN di GA) è stato pubblicato appena sul sito Web del Giornale di Allergia.

Progettato per i professionisti del settore medico-sanitario, le linee guida propongono i protocolli dettagliati per le prove di sfida. Il documento è firmato dall'Accademia Europea dell'Allergologia e dell'Immunologia Clinica (EAACI) e dei partner del ² LEN di GA.

La Maggior Parte della gente tollera molto bene l'aspirina. Per altri, tuttavia, l'aspirina ed altri anti-infiammatori non steroidei avviano l'asma del tipo di allergia, la sinusite o l'orticaria. Le Reazioni possono essere violente e pericolose quanto gli attacchi di asma e l'anafilassi.

L'Ipersensibilità all'aspirina è stata osservata dall'inizio del XX secolo. Oggi, è uno degli effetti collaterali negativi più comuni ad un prodotto medicinale. Tuttavia in gran parte sotto-è diagnosticato.

Una prova di sfida è il solo modo identificare la sensibilità dell'aspirina. Il paziente è piccole dosi amministrate dell'aspirina che sono aumentate regolarmente, nell'ambito di controllo diretto di un medico in un ambiente clinico. L'Ipersensibilità all'aspirina è riconosciuta quando la funzione polmonare del paziente è diminuita da più di 20%.

“Speriamo che questo documento programmatico permetta ai medici di procedere alla diagnosi,„ concluda Prof. Szczeklik, l'autore principale del documento. Una lista lunga delle droghe non steroidali e antinfiammatorie per le indicazioni comuni, quale l'emicrania, è controindicata ai pazienti ipersensibili. “Una diagnosi adeguata avrà un vantaggio reale per loro poichè saranno diretti dai loro medici verso il farmaco alternativo che sono completamente sicuri da catturare, senza alcun effetto collaterale.„

Mentre almeno 0,5% della popolazione in genere è conosciuto per soffrire dalla sensibilità dell'aspirina, gli asmatici sono particolarmente probabili essere influenzati. Secondo uno studio recente, circa 20% degli adulti asmatici sono ipersensibili all'aspirina.

http://www.ga2len.net/