Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Come le celle respirano

L'Inalazione dell'ossigeno è soltanto il primo punto in un viaggio lungo attraverso gli angoli ed i crannies dell'organismo.

L'ossigeno poi è trasportato via il sangue a tutte le celle nell'organismo. Lo stesso va per alimentazione da alimento che mangiamo. Dentro la cella, l'ossigeno e l'alimentazione sono trasformati in energia e nell'anidride carbonica, che espiriamo. In una nuova dissertazione dall'Università Di Stoccolma in Svezia, Kristina Faxén ha mappato come la cosiddetta cella che respira ha luogo.

Sto studiando come le celle respirano. Negli ultimi anni, sempre più le malattie, come Alzheimer, hanno indicato per riguardare respirazione delle cellule. I risultati si pensano che infine piombo alle droghe specificamente progettate per vari disordini, sebbene quello sia basso lontano la strada,„ dice Kristina Faxén, un candidato di laurea al Dipartimento della Biochimica e della Biofisica all'Università Di Stoccolma in Svezia.

Ogni cella contiene molti mitocondri minuscoli degli impianti- di potenza di energia. Gli enzimi che governano la cella che respira sono situati in membrane che circondano i mitocondri. Kristina Faxén ha analizzato uno di questi enzimi-cytochromoxidase. Ciò è una pompa che distribuisce le cariche positive e negative ai lati opposti della membrana, quindi funzionante approssimativamente come un caricabatteria che guide “per caricare le nostre batterie interne.„ Queste batterie alimentano tutte le funzioni corporee, quali i nostri muscoli, cervello e digestione.

“Per studiare questo caricabatteria del `' i miei colleghi ed Io siamo riuscito a costruire le celle artificiali che consistono di una membrana a forma di globo, qualcosa come una bolla di sapone, ma soltanto 30 nanometri (millionths di un millimetro) di diametro. Poi abbiamo presentato il cytochromoxidase alla membrana. In questo modo, può funzionare appena come in una cella vivente,„ dice.

Una cosa che rende la reazione difficile studiare è quanto accade rapidamente. Un singolo respiro del `' nella cella cattura soltanto un millesimo di un secondo. Il laboratorio all'Università Di Stoccolma è uno dei pochi nel mondo che possiede la tecnologia laser avanzata stata necessaria per studiare tali trattamenti rapidi.

“Parecchi gruppi di ricerca intorno al mondo hanno studiato le pompe molecolari, provanti a capire come lavorano. Ma non c'è stato unanimità circa tutto il meccanismo generale. I Nostri risultati hanno risolto alcuni dei conflitti. Precedentemente abbiamo presentato un principio estremamente semplice e generale per il funzionamento delle pompe che mostra come un braccio di oscillazione preleva le cariche positive, protoni, da un lato della membrana e le lascia dall'altro lato. I risultati della mia dissertazione supportano questo modello,„ dice Kristina Faxén.

http://www.su.se/