Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le differenze fisiologiche fra gli uomini e le donne urtano la progressione colorettale del cancro

Le differenze fisiologiche fra gli uomini e le donne possono contribuire allo sviluppo differenziale del tumore e la progressione nei pazienti di tumore del colon, uno studio piombo dai ricercatori all'università della California del Sud (USC) suggerisce.

“Catturando genere in considerazione quando esaminare il profilo genetico dei pazienti può aiutare a coloro che trarrà giovamento dai trattamenti di chemioterapia specifici,„ dice il ricercatore principale Heinz-Josef Lenz, M.D., professore di medicina alla scuola di medicina del Keck di USC.

I risultati dallo studio video lunedì 4 giugno alla riunione annuale della società americana dell'oncologia clinica (ASCO) tenuta al posto di McCormick in Chicago.

Lo studio messo a fuoco specificamente sui pazienti che erano stati curati con la chemioterapia di oxaliplatino e di 5-Fluorouracil, Lenz dice. I ricercatori potevano identificare gli indicatori molecolari che predicono il tempo di reazione alla progressione del tumore ed alla sopravvivenza globale.

“Quando abbiamo stratificato per gli uomini e le donne, i geni differenti sembrano essere premonitori per risultato,„ dice Lenz. “Questa è la primissima rappresentazione di studio che gli indicatori molecolari possono essere sesso specifico.„

Sta aumentando la prova che il genere svolge un ruolo significativo nello sviluppo e nella progressione di cancro colorettale, Lenz spiega. Le tariffe colorettali del cancro sono più alte fra gli uomini e gli studi precedenti hanno indicato un effetto protettivo degli ormoni femminili.

Settantaquattro pazienti femminili e 78 maschii hanno partecipato allo studio, che ha analizzato 24 polimorfismi in 12 geni in questione nella progressione del cancro. I ricercatori hanno provato ad associazione dei polimorfismi specifici con la sopravvivenza globale (OS), il tempo alla progressione del tumore (TTP) e la risposta del tumore.

Gli uomini che portano i polimorfismi nei geni di SCN1A e di ER avevano migliorato TTP, contro le donne che portano i polimorfismi nei geni di EGFR e di XPD. Inoltre, i pazienti maschii che portano i polimorfismi di MTHFR e di ER avevano migliorato la sopravvivenza globale, mentre i pazienti femminili che portano i polimorfismi in geni SCN1A e PLA2 avevano migliorato l'OS.

“Questi risultati sono critici dagli uomini e le donne non sono solitamente quando la ricerca molecolare sta effettuanda,„ Lenz diviso spiega. “I nostri risultati indicano per la prima volta che il delineamento genomica per predire il risultato clinico dei pazienti con cancro colorettale metastatico dipende dal genere.„