Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nanoprobes con luminescenza persistente vicina all'infrarosso per in vivo rappresentazione

In una nuova presa su uso delle nanoparticelle luminescenti come sonde della rappresentazione del cancro, un gruppo dei ricercatori da parecchi istituti di ricerca a Parigi, Francia, ha sviluppato le nuove nanoparticelle contenente metallo che emettono l'indicatore luminoso per parecchie ore dopo che inizialmente sono eccitate.

I ricercatori hanno dimostrato che una volta che queste nanoparticelle sono emozionanti, possono poi essere iniettate in un animale ed imaged senza alcun assorbimento di energia supplementare.

Riferendo il loro lavoro negli atti dell'Accademia nazionale delle scienze degli Stati Uniti d'America, Daniel Scherman, Ph.D., Quentin le Masne il de Chermont, il Ph.D. ed i colleghi descrivono i loro metodi per la sintetizzazione alle delle nanoparticelle basate a silicato del magnesio inorganico verniciati con i metalli luminescenti quali europio e disprosio con gli atomi di manganese. Le particelle variano di diametro da 50 a 100 nanometri. Gli esperimenti di caratterizzazione hanno indicato che gli atomi luminescenti del metallo si concentrano nel centro delle nanoparticelle risultanti insieme agli atomi del manganese, formante una memoria elettronica che può assorbire l'energia leggera ed emettere il rosso ad indicatore luminoso vicino all'infrarosso per i periodi prolungati.

I ricercatori egualmente hanno messo a punto i metodi chimici per la modificazione delle superfici di queste nanoparticelle. Per questa serie di esperimenti, i ricercatori hanno preparato le nanoparticelle di cui le superfici - fatto pagare, negativamente - sono state fatte pagare positivamente, o hanno avuti una tassa neutrale. Poi hanno stimolato le particelle, hanno iniettato le particelle negli animali ed hanno riflesso la loro distribuzione in tutto l'organismo in tempo reale facendo uso della rappresentazione spettroscopica vicina all'infrarosso. I ricercatori egualmente hanno usato le loro nanoparticelle con insistenza luminescenti all'immagine che i nuovi vasi sanguigni che circondano i tumori hanno impiantato in mouse.

Questo lavoro è dettagliato “nel Nanoprobes di carta con luminescenza persistente vicina all'infrarosso per in vivo la rappresentazione.„ Un estratto di questo documento è disponibile con PubMed. Estratto di visualizzazione.