Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati fanno un passo più vicino a fare maturare la perdita dell'udito genetica o acquistata

I ricercatori all'università di sistema di salubrità della Virginia hanno scoperto un modo trasferire i geni, che sperano ripareranno l'audizione, nel tessuto malato dell'orecchio interno umano.

Questo punto importante porta gli scienziati più vicino a fare maturare la perdita dell'udito genetica o acquistata. La loro scoperta compare nell'edizione online del giornale scientifico, terapia genica.

Il Dott. Jeffrey Holt, professore associato della neuroscienza e l'otorinolaringoiatria a UVa ed il suo gruppo di ricerca, compreso il Dott. Bradley Kesser, un assistente universitario dell'otorinolaringoiatria, ha mirato ad un gene conosciuto come KCNQ4, che causa la perdita dell'udito genetica in esseri umani una volta mutato. Hanno costruito un modulo corretto del gene ed hanno creato un delivery system di terapia genica che ha trasferito con successo il gene KCNQ4 nelle celle dei capelli umani raccolte dagli orecchi interni dei pazienti con perdita dell'udito.

“I nostri risultati indicano che i reagenti di terapia genica sono efficaci nel tessuto umano dell'orecchio interno. Catturato insieme ai risultati da un altro gruppo di scienziati che hanno indicato che i simili composti di terapia genica possono produrre le nuove cellule ciliate e funzione di audizione di restore in cavie suggerisce che il futuro di terapia genica nell'orecchio interno umano sia suono,„ Holt ha detto.

Le cellule ciliate hanno proiezioni del tipo di capelli che allineano la coclea. Nella gente con l'audizione normale, le cellule ciliate convertono il suono in segnali elettrici, che infine sono trasmessi al cervello. La gente con perdita dell'udito soffre troppo poco, dalle cellule ciliate nocive o mancanti.

Holt dopo la ricerca ha scoperto la velocità a cui le cellule ciliate si sviluppano negli embrioni del mouse, un'individuazione necessario aiutare i ricercatori ad imparare come rigenerare le cellule ciliate. Con questo sviluppo corrente, Holt ed il suo gruppo potrebbe restore giorno il trattamento di audizione in cellule ciliate nocive.

“Questo è un passo avanti estremamente importante. Speriamo che questa innovazione azioni il campo dell'audizione e ricerca di sordità verso il nostro scopo collettivo di maturazione della sordità genetica ed acquistata,„ Holt ha detto.