Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il trabectedin della droga derivato ascidia mostra la promessa come trattamento del cancro

Il trabectedin della droga derivato ascidia (ecteinascidinin-743) mostra l'attività antitumorale in più della metà dei pazienti con un tipo specifico di cancro, conclude gli autori di un articolo pubblicato presto online e nell'edizione di luglio dell'oncologia di The Lancet.

Il Dott. Federica Grosso, unità del sarcoma, Instituto Nazionale Tumori, Milano, l'Italia ed i colleghi in sarcoma concentra a Boston, Londra, Lione e Parigi, ha fatto uno studio retrospettivo sull'effetto di trabectedin (derivato da Ecteinascidia Turbinata) sui pazienti con i liposarcomas myxoid pretrattati avanzati, un sottotipo del gruppo di liposarcoma di cancri connessi con le mutazioni cromosomiche specifiche.

Essi ha trovato che di 51 paziente con myxoid liposarcomas dato trabectedin come componente di pietoso-uso programma, due ha veduto loro tumore scomparire completamente (risposta completa) mentre un 24 più ancora ha veduto il diametro più lungo del loro tumore restringersi almeno da 30% (risposta parziale), rappresentante un tasso di risposta globale di 51%. Gli studi precedenti su trabectedin hanno indicato i tassi di risposta non non più superiore 20%. Di questi 26 pazienti che hanno risposto, 23 avevano subito l'esame radiologico dei loro tumori. Gli autori hanno mostrato che 17 di questi 23 egualmente avevano avvertito la densità diminuita del tumore prima del restringimento o della scomparsa del loro tumore.

Inoltre, la tariffa di libero sopravvivenza di progressione a sei mesi era 88%, mentre gli studi precedenti in tutti i sarcomi del tessuto molle hanno collocato questa figura più vicino a 20%. La sopravvivenza senza progressione mediana era di 14 mesi.

Gli autori dicono: “Se i risultati di questa analisi sono riprodotti negli studi prospettivi in corso, il sarcoma myxoid rappresenterebbe un sottogruppo unicamente sensibile al trattamento del trabectedin nella famiglia eterogenea del sarcoma del tessuto molle.„

La rimozione chirurgica è il sostegno dei regimi terapeutici correnti per il sarcoma del tessuto molle, ma malgrado questo intorno alla metà dei pazienti sviluppa le metastasi distanti (tumori secondari) e muore. Determinate droghe, quali le antracicline e il ifosfamide, hanno indicato i tassi di risposta di 20-40%, ma le nuove droghe sono necessarie.

Gli autori dicono che un programma di pietoso-uso del trattamento del trabectedin rimane in corso. Concludono: “Questa analisi ha provocato l'inizio di due studi prospettivi valutare il ruolo di trabectedin nel trattamento del liposarcoma myxoid nelle impostazioni preoperatorie e metastatiche. Ancora, il meccanismo selettivo di atto per trabectedin in questo sarcoma in relazione con lo spostamento sta studiando.„