Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Antidolorifici della generazione seguente

Gli scienziati che studiano uno degli organismi più semplici della natura hanno contribuito a disfare la struttura di una molecola chiave che i comandi fanno soffrire in esseri umani.

I risultati - pubblicati nella natura superiore del giornale scientifico - potrebbero avanzare rapido la ricerca sulla generazione seguente di antidolorifici per sollievo dei termini cronici quali l'emicrania ed il mal di schiena.

Il dolore cronico, a differenza del dolore acuto connesso con il trauma, ha vantaggio fisiologico non evidente, spesso riferendosi come la malattia del ` di dolore'.

Il sollievo completo e durevole di dolore cronico è raro e lo scopo clinico è spesso gestione di dolore attraverso uno o più farmaci.

Ma ora i ricercatori all'università di Manchester hanno esaminato le muffe di melma comunemente chiamate amoeboid microscopiche degli organismi allo scopo di guadagnare la maggior comprensione in queste molecole di dolore, conosciute come i ricevitori del ` P2X'.

“In esseri umani, ricevitori di P2X guardi identico ad uno un altro ed in modo dagli scienziati hanno incontrati difficoltà che capiscono come funzionano,„ hanno detto il Dott. Chris Thompson, che ha effettuato la ricerca con il professor Alan North ed il Dott. Sam Fountain nella facoltà delle scienze biologiche.

“Esaminando la muffa di melma potevamo efficacemente girare la parte posteriore evolutiva dell'orologio un di miliardo anni per vedere come una molecola più primitiva di P2X funziona.„

Il gruppo ha scoperto che c'era soltanto una similarità di 10% fra P2X umano e l'equivalente della muffa di melma. Potevano quindi dedurre dalla teoria evolutiva che era queste simili parti della molecola che probabilmente regolamentano il dolore in esseri umani.

“È un grande passo avanti nella comprensione come la molecola lo funziona e dovrebbe permettere sviluppare le droghe che bloccano atti dei ricevitori',„ ha detto il Dott. Thompson.

“P2X d'inibizione come terapia potenziale di dolore-sollievo sarebbe il sacro Graal di progettazione razionale della droga e potrebbe rivoluzionare il modo che gestiamo i termini cronici di dolore come dolore alla schiena e l'emicrania.„

La ricerca, pubblicata domani in natura (giovedì 12 luglio), è stata costituita un fondo per dalla fiducia di Wellcome, dal Consiglio di ricerca medica e dall'istituto del Lister per medicina preventiva.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    The University of Manchester. (2019, June 19). Antidolorifici della generazione seguente. News-Medical. Retrieved on October 23, 2021 from https://www.news-medical.net/news/2007/07/12/27487.aspx.

  • MLA

    The University of Manchester. "Antidolorifici della generazione seguente". News-Medical. 23 October 2021. <https://www.news-medical.net/news/2007/07/12/27487.aspx>.

  • Chicago

    The University of Manchester. "Antidolorifici della generazione seguente". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/2007/07/12/27487.aspx. (accessed October 23, 2021).

  • Harvard

    The University of Manchester. 2019. Antidolorifici della generazione seguente. News-Medical, viewed 23 October 2021, https://www.news-medical.net/news/2007/07/12/27487.aspx.