Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studiare le modifiche di collegamenti in funzione cerebrale direttamente al recupero degli atleti da commozione cerebrale sport

Commozioni sono comuni nei giovani atleti, ma i cambiamenti sottostanti in funzione cerebrale che si verificano hanno stati capiti male.

Ora, una scuola di Università di Pittsburgh di studio di medicina è il primo per collegare i cambiamenti nella funzione cerebrale direttamente al recupero dell'atleta. Risultati dello studio quinquennale, finanziato dal National Institutes of Health, sono stati pubblicati nel numero di agosto del scientifiche peer-reviewed journal, neurochirurgia, Gazzetta ufficiale del Congresso di chirurghi neurologiche.

Abbiamo trovato che attività anomala cerebrale nei bambini e negli adolescenti alla risonanza magnetica funzionale (fMRI) era chiaramente collegato alle loro prestazioni su test neuropsicologici dell'attenzione e della memoria e alla loro relazione di sintomi come mal di testa, ha detto il ricercatore principale Mark Lovell, Ph.d., professore di asssociate nei dipartimenti di chirurgia ortopedica e neurologica Chirurgia presso l'Università di Pittsburgh School of Medicine.

Questi risultati confermano cruciale informazioni obiettive che comunemente sono ottenute da test neuropsicologici per aiutare i medici a squadra e athletic trainers prendere decisioni importanti sulla gestione di commozione cerebrale e sicuro tornare a giocare, aggiunto Dr. Lovell, che è fondatore direttore della University of Pittsburgh Medical Center (UPMC) medicina sportiva commozione cerebrale Program, un servizio clinico e il programma di ricerca focalizzato sulla gestione di commozioni relative allo sport.

I nostri risultati hanno diverse implicazioni per la comprensione del processo di recupero dopo sportivi commozioni, co-autore di studio ha detto Michael Collins (Micky), Ph.d., professore assistente nei dipartimenti di chirurgia ortopedica e neurologica chirurgia Pitts School of Medicine e assistente del direttore del programma UPMC.Anche se i risultati di questo studio devono essere considerati preliminari, fMRI rappresenta un'importante tecnologia in continua evoluzione che sta fornendo ulteriori intuizione ora per le decisioni di ritorno da giocare sicure in giovani atleti e può aiutare a orientamenti forma in futuro.

Secondo la i Centers for Disease Control and Prevention, tra 1,4 e 3,6 milioni sport e ricreazione relativi commozioni avvengono ogni anno, con la maggioranza che si tengono a livello di scuola superiore.Un'esplosione di ricerca scientifica nell'ultimo decennio ci ha insegnato più su lieve trauma cranico o commozione cerebrale che abbiamo mai conosciuto, notati Dr. Lovell, compresa la conoscenza che la cattiva gestione di commozioni anche apparentemente lieve può portare a gravi conseguenze in giovani atleti.

Una commozione cerebrale può verificarsi quando un atleta riceve una forza traumatica per la testa o la parte superiore del corpo che induce il cervello a scuotere all'interno del cranio. Infortunio è definita come una commozione cerebrale quando provoca un cambiamento nello stato mentale come perdita di coscienza, amnesia, disorientamento, confusione o nebulosità mentale. La gravità, effetti e recupero della commozione cerebrale sono difficili da determinare perché non due commozioni sono simili, e i sintomi non sono sempre semplici. Negli ultimi anni, la ricerca ha dimostrato che fino a quando un cervello concussed è completamente guarito, il cervello può essere vulnerabile ad ulteriore pregiudizio, che ha portato a studi pubblicati che hanno sollevato la sensibilizzazione dell'opinione pubblica e notevolmente cambiato il modo di commozioni sport sono gestiti. Importante, gran parte di questa ricerca ha incluso dati che dimostra l'utilità dei dati oggettivi test neuropsicologici come parte della valutazione clinica completa per determinare il recupero clinico seguito commozione cerebrale. In realtà, recenti orientamenti di gestione internazionale commozione cerebrale hanno sottolineato il giocatore sintomi e risultati dei test neuropsicologici come pietre miliari del processo di valutazione e gestione di pregiudizio.

Mentre test neuropsicologici è diventato uno strumento sempre più utile, non studi pubblicati hanno esaminato il rapporto tra i cambiamenti nei test neuropsicologici computerizzato completato in una clinica medica e funzione cerebrale misurata dalla risonanza magnetica funzionale. La mancanza di studi utilizzando la risonanza magnetica funzionale può essere dovuto al fatto che gli studi di questa natura sono molto costosi e attrezzature necessarie per intraprendere questa ricerca non sono prontamente disponibile di fuori di una manciata di centri medici accademici. UPMC è uno dei pochi centri con la capacità di raccolta sia neurofisiologico (fMRI) e neuropsicologici dati dagli atleti infortunati e clinicamente gestiti.

fMRI è uno del cervello pochi strumenti che può mostrare l'attività cerebrale, non solo l'anatomia. Tecniche di scansione del cervello tradizionali quali la RMN e TAC sono utili nella visione di cambiamenti per l'anatomia del cervello nei casi più gravi, ma non è possibile identificare sottile modifiche relative al cervello che si ritiene che si verificano su un metabolici piuttosto che un livello anatomico. fMRI può determinare, attraverso la misurazione del flusso sanguigno cerebrale e cambiamenti metabolici, quali parti del cervello sono attivati in risposta a diverse attività cognitiva.

Nel nostro studio, utilizzando la risonanza magnetica funzionale, dimostreremo che il funzionamento di una rete di regioni del cervello è significativamente associato sia la gravità dei sintomi commozione cerebrale e tempo per recuperare, ha dichiarato Jamie Pardini, Ph.d., un neuropsicologo sul personale clinico e di ricerca del programma UPMC commozione cerebrale e co-autore dello studio. Lo studio documentato il collegamento tra i cambiamenti nell'attivazione di cervello e di recupero clinico negli atleti concussed, che è stata definita come una completa risoluzione dei sintomi e risultati test neuropsicologici che è apparso entro livelli attesi o torna alla linea di base personali atleti.È nostro parere che studi stabilire un legame tra la fisiologia del cervello e test neuropsicologici aiutano a dimostrare l'utilità di test neuropsicologici come un proxy per la misura diretta del cervello funzionamento dopo la commozione cerebrale, Dr. Pardini aggiunto.

Il progetto di ricerca ha coinvolto 28 concussed liceo atleti e 13 controlli di età. Gli atleti concussed subì fMRI valutazione entro circa una settimana di pregiudizio e poi di nuovo quando si sono incontrati criteri per recupero clinico. Durante gli esami di risonanza magnetica funzionale, gli atleti hanno avuti compiti di memoria di lavoro per completare mentre l'attività del cervello è stato osservato e registrato. Come gruppo, gli atleti che hanno manifestato che il massimo grado di hyperactivation al momento della loro prima scansione fMRI anche dimostrato un recupero più prolungato clinico che ha fatto gli atleti che hanno dimostrato meno hyperactivation durante la loro prima scansione fMRI.Abbiamo identificato reti di regioni del cervello dove cambiamenti nell'attivazione funzionale sono stati associati con prestazioni sui test neuropsicologici computerizzata e alcuni sintomi post-concussion, ha riferito il Dr. Pardini.Also, il nostro studio conferma ricerche precedenti, suggerendo che ci sono anomalie neurofisiologiche che possono essere misurate anche dopo una commozione cerebrale apparentemente mite, ha aggiunto.

Lo studio ha utilizzato un test neuropsicologico basati su computer chiamato impatto (Post-Concussion immediata e test cognitivi), che misura le funzioni cognitive come attenzione, memoria, velocità di risposta e il processo decisionale. Impatto è stato sviluppato dal Dr. Lovell e colleghi nell'ultimo decennio e ha stato ampiamente studiato da University of Pittsburgh e altre istituzioni accademiche in tutto il mondo. DRS Lovell e Collins hanno un interesse proprietario per il test di impatto come fa UPMC. Applicazioni di impatto, Inc., è una società con sede a Pittsburgh che possiede e lo strumento di impatto di licenze.

Ultimi anni hanno segnato emozionante e importanti scoperte nella ricerca di commozione cerebrale di sport, ma ci sono ancora molte domande senza risposta, ha detto Dr. Lovell.Continued ricerca progettato per poter valutare più parametri degli effetti di commozione cerebrale e recupero aiuterà ulteriormente orientamenti di ritorno-to-play di struttura.

http://www.UPMC.com/