Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio identifica il osteopontin come attore chiave nella risposta immunitaria dell'organismo allo sforzo cronico

Osteopontin (OPN), una molecola di proteina in questione in molti trattamenti cellulari differenti, i giochi un ruolo significativo nell'immunodeficienza e l'organo atrofizzano lo sforzo fisiologico cronico seguente, con conseguente predisposizione aumentata alla malattia.

Questi risultati compaiono nell'emissione del 4 settembre degli atti dell'Accademia nazionale delle scienze.

Lo studio è supportato dall'istituto di ricerca biomedico dello spazio nazionale (NSBRI), sussidio per la ricerca biomedico di Busch, dalla società nazionale di sclerosi a placche e dal fondo di commercializzazione della tecnologia di Rutgers. Gli autori sul documento includono il Dott. Yufang Shi, ricercatore sugli effetti di radiazione di NSBRI Team e professore della genetica molecolare, microbiologia e l'immunologia all'università di medicina e l'odontoiatria di nuova - jersey - facoltà di medicina di Robert Wood Johnson, il Dott. David T. Denhardt, uno degli scopritori di OPN, professore di biologia cellulare e della neuroscienza a Rutgers, State University del New Jersey e di Kathryn X. Wang, dottorando nel programma del laureato di Rutgers in cella e biologia dello sviluppo.

“Periodi seguenti di sforzo fisico prolungato come quando gli astronauti vivono nella microgravità, i globuli bianchi che combattono la malattia, chiamati linfociti, muoiono ad una tariffa aumentata e gli organi del sistema immunitario come il timo e la milza perdono la massa e cominciano ad atrofizzare,„ ha detto il Dott. Shi.

Gli organi del sistema immunitario includono il timo, la milza, i linfonodi ed il midollo osseo.

“Determinando il ruolo della morte del linfocita in un sistema immunitario sollecitato, possiamo potere sviluppare le terapie per mantenere un sistema immunitario sano, che può aiutare nello spazio e nelle impostazioni cliniche per impedire e trattare la malignità e le infezioni,„ Shi abbiamo detto.

È conosciuto che volo spaziale e lungi periodi di cambiamenti fisiologici di causa di sforzo nel sistema immunitario. “Finora, il ruolo di OPN nella risposta di sforzo degli organi immuni non è stato esaminato mai,„ Shi ha detto.

La prova suggerisce che gli astronauti possano soffrire le tariffe aumentate dell'infezione dopo il volo. Con uno studio sugli animali, Shi ed i colleghi hanno simulato gli stati di volo spaziale per studiare i sui effetti sul sistema immunitario. Hanno trovato che i globuli bianchi di infezione-combattimento muoiono inadeguato fuori in grandi numeri, piombo all'atrofia dell'immune-organo ed alla capacità in diminuzione del sistema immunitario proteggere l'organismo dalla malattia.

Il gruppo ha studiato due tipi di mouse, un gruppo con il gene normale di OPN e un altro gruppo che manca di questo gene. I mouse hanno avvertito i tre giorni di hindlimb che scaricano, una tecnica ampiamente usata per simulare i cambiamenti fisiologici che gli astronauti avvertono durante il volo spaziale. Con questa tecnica, i liquidi organici si spostano similmente a come fanno nella microgravità (verso la testa invece verso delle estremità) ed i cambiamenti del sistema immunitario accadono.

I mouse di entrambi i tipi hanno composto i gruppi di controllo, che non hanno subito lo scarico.

Dopo i tre giorni, i ricercatori hanno paragonato i mouse a OPN normale ed ai mouse OPN-mancanti. I mouse normali di OPN hanno avvertito la perdita di peso, atrofia del timo e della milza e un numero diminuito di globuli bianchi. Inoltre, i livelli aumentati di corticosterone, uno steroide che contribuisce alla morte dei globuli bianchi, sono stati trovati soltanto nei mouse normali di OPN studiati.

Al contrario, i mouse che mancano del gene di OPN hanno mostrato statisticamente i cambiamenti irrilevanti nel peso e nei livelli di corticosterone ed erano più simili al gruppo di controllo.

“La morte di globulo bianca nella milza e nel timo era evidente soltanto nei mouse con OPN normale,„ Shi ha detto. “Poiché i globuli bianchi stavano morendo piuttosto che aumentando, quello indica parzialmente perché gli organi del sistema immunitario atrofizzano durante lo sforzo fisico prolungato.„

Il gruppo ha concluso quello nell'ambito dello sforzo fisico cronico, OPN deve essere presente per l'aumento in corticosterone, che piombo per atrofizzare e morte di globulo bianca.

Shi spera che questo che trova piombo ai trattamenti preventivi in futuro.

“Già stiamo ricercando un anticorpo che può eliminare OPN dal siero di sangue. Il forse un giorno, possiamo trasformare questa ricerca in una terapia per neutralizzare la morte di globulo bianca negli organi del sistema immunitario e tenere gli esseri umani più sani durante i periodi dello sforzo fisico prolungato,„ Shi ha detto.

Shi ed i colleghi vogliono capire meglio i meccanismi attraverso cui lo sforzo pregiudica il sistema immunitario, in modo da possono impedire la malattia nello spazio ed aiutare coloro che soffre dalla malattia che segue lo sforzo fisiologico qui su terra.