Il Fumo aumenta il rischio di Alzheimer da 50%

Secondo una nuova gente Olandese di studio sopra l'età di 55 chi sono fumatori messi ad un rischio ben maggior di sviluppare la demenza che la gente che non fuma.

I ricercatori dal Centro Medico di ERASMUS a Rotterdam suggeriscono che il livello di rischio sia 50% più su per i fumatori che sviluppano le malattie quale Alzheimer che per i non-fumatori.

I ricercatori piombo dal Dott. Monique Breteler hanno intrapreso gli studi che comprendono quasi le età 55 di 7,000 persone e più vecchio per una media di sette anni.

Durante lo studio il periodo 706 dei partecipanti ha sviluppato la demenza ed è stato indicato che i fumatori correnti ai tempi dello studio erano 50 per cento più probabili da sviluppare la demenza che la gente che non aveva fumato mai o i fumatori di esperienza.

Il Dott. Breteler dice che fumando potrebbe urtare sul rischio di demenza via parecchi meccanismi; aumenta il rischio della malattia cerebrovascolare, che egualmente è collegata a demenza, o con lo sforzo ossidativo, che può danneggiare le celle nei vasi sanguigni e piombo all'indurimento delle arterie.

Breteler dice sforzo ossidativo di esperienza dei fumatori il maggior che i non-fumatori e lo sforzo ossidativo aumentato è egualmente una funzionalità del Morbo di Alzheimer.

Lo sforzo Ossidativo accade quando l'organismo ha troppi radicali liberi, che sono residui prodotti dalle reazioni chimiche nell'organismo.

Gli Antiossidanti nella dieta possono eliminare i radicali liberi e la ricerca ha indicato che i fumatori hanno meno antiossidanti nelle loro diete che i non-fumatori.

I ricercatori egualmente hanno esaminato l'effetto di fumo sul rischio di sviluppare il Morbo di Alzheimer per la gente che ha il gene che aumenta il rischio, chiamato apolipoprotein E4, o APOEå4.

Hanno trovato che fumare non ha aumentato il rischio di Alzheimer per quelli con il gene APOEå4, ma per quelli senza il gene APOEå4, fumare in effetti ha aumentato il rischio.

I fumatori Correnti senza il gene del Alzheimer erano quasi 70 per cento più probabili da sviluppare Alzheimer che i non-fumatori o i fumatori di esperienza senza il gene del Alzheimer.

Lo studio è pubblicato in Neurologia del giornale.