L'origine della rete mammifera dei vasi linfatici

I ricercatori all'ospedale della ricerca dei bambini della st Jude hanno sistemato un dibattito di cento anni sull'origine del sistema vascolare linfatico mammifero - la rete delle imbarcazioni e dei capillari critici alle varie funzioni di governo della casa essenziali nell'organismo.

L'individuazione tiene la promessa per lo sviluppo di nuove terapie per i disordini del sistema linfatico, i ricercatori hanno detto.

Il gruppo della st Jude ha usato i vari modelli del mouse per dimostrare che il sistema vascolare linfatico sorge nell'embrione dai filoni per mezzo di versione continua dai filoni delle celle che si moltiplicano e poi migrano alle parti del corpo differenti.

Conclusivamente determinare come il sistema vascolare linfatico si sviluppa nell'embrione è un punto importante completamente nella comprensione dei meccanismi che formano questa rete vitale delle imbarcazioni, secondo Guillermo Oliver, il Ph.D., un membro del dipartimento della st Jude della genetica e della biologia cellulare del tumore.

“Questo lavoro è una strategia di contributo importante a lungo termine di promozione della crescita di nuovi vasi linfatici nella gente che soffre dai moduli differenti della malattia linfatica che sono ereditati o si acquistano dopo la nascita,„ Oliver ha detto. “La caratterizzazione dettagliata della formazione di sistema vascolare linfatico normale e sano è centrale ai nostri sforzi per impedire, diagnosticare e fare maturare i disordini linfatici del sistema vascolare.„ Oliver è autore senior di un rapporto su questo lavoro che compare nell'emissione del 1° ottobre dei geni & dello sviluppo. Il suo laboratorio precedentemente ha scoperto che il gene Prox1 svolge un ruolo critico in via di sviluppo del sistema vascolare linfatico.

Il sistema vascolare linfatico vuota i liquidi che sfuggono a normalmente tramite le pareti sottili dei vasi sanguigni minuscoli chiamati capillari, che forniscono le sostanze nutrienti per le celle che formano i tessuti e gli organi dell'organismo. Il sistema vascolare linfatico riassorbe molto di questo liquido, chiamato linfa, dagli spazi che circondano le celle. L'errore del trasporto della linfa promuove il linfoedema, guastare, rendere non valido ed il disordine occasionalmente pericoloso con le opzioni limitate del trattamento. Un sistema vascolare linfatico difettoso potrebbe anche promuovere l'obesità, secondo un'individuazione precedente dal gruppo di Oliver (http://www.stjude.org/search/0,2616,582_3161_19112,00.html).

Il sistema linfatico è essenziale per la risposta immunitaria agli agenti infettante; per esempio, durante l'infiammazione, le celle di sistema immunitario viaggiano ai siti di infiammazione mediante i vasi linfatici.

Il gruppo della st Jude ha studiato l'origine del sistema vascolare linfatico mammifero facendo uso di una tecnica potente chiamata stirpe-rintracciamento di Cre/loxP-based. Questa tecnica permette ai ricercatori di contrassegnare le celle specifiche del progenitore nell'embrione e di seguirle mentre raggiungono le loro destinazioni finali nell'organismo di sviluppo. Le celle del progenitore sono cellule madri che moltiplicano e provocano le popolazioni distinte delle celle con differenti, funzioni specifiche nell'organismo.

I ricercatori sospettati, in base a lavoro precedente fatto alla st Jude ed altrove, che l'intero sistema linfatico mammifero risulta dalle celle hanno chiamato i progenitori endoteliali (LEC) linfatici situati nei filoni embrionali e che preciso (attivi) il gene Prox1. Queste celle del progenitore di LEC sono state pensate per formare le sacco-strutture della linfa da cui l'intero sistema vascolare linfatico è derivato. Tuttavia, non c'era prova di questa; le teorie in competizione hanno sostenuto che altre celle, quali le celle (diformazione) ematopoietiche contribuiscono a formazione del sistema vascolare linfatico.

Per rivolgere conclusivamente questo problema, i ricercatori hanno fatto il tracciato di stirpe per seguire il LECs contrassegnato come loro hanno lasciato i filoni, formati i sacchi della linfa e la diffusione attraverso l'intero embrione del mouse. Facendo uso dei modelli animali supplementari, i ricercatori egualmente hanno determinato che la perdita di celle ematopoietiche non ha interferito con la fase-formazione critica iniziale della linfa sacco-dello sviluppo linfatico. Ciò che trova ha indicato che le celle ematopoietico-derivate non erano un contributore principale allo sviluppo del sistema vascolare linfatico mammifero, secondo Oliver.

“Abbiamo indicato che il germoglio venoso-derivato di LECs dai sacchi della linfa, si moltiplica e poi migra alla loro ultima destinazione per provocare l'intero sistema vascolare linfatico; e quel celle ematopoietiche non contribuiscono significativamente a questo trattamento,„ ha detto R. Sathish Srinivasan, Ph.D. “di conseguenza, abbiamo concluso quello in mammiferi, quali i mouse e gli esseri umani, il sistema vascolare linfatico risulta direttamente e solamente dai filoni embrionali.„ Srinivasan è un collega postdottorale nel laboratorio di Oliver ed ha fatto la maggior parte del lavoro su questo progetto.

“Questo che trova supporta la teoria originale presentata nell'inizio del XX secolo dal ricercatore eminente Firenze Sabin, che ha proposto che l'origine del sistema vascolare linfatico mammifero sia il sistema venoso,„ Oliver ha detto. “Non ha avuta la tecnologia per provare la sua idea allora. La abbiamo fatta per i suoi 100 anni più successivamente.„

Altri autori di questo studio includono Miriam Dillard e Oleg Lagutin (st Jude); Fu-Jung Lin, Sophia Tsai e Ming-Jer Tsai (istituto universitario di Baylor di medicina, Houston) ed Igor Samokhvalov (centro per biologia dello sviluppo, Kobe, Giappone).

Questo lavoro è stato supportato in parte dal cuore nazionale, polmone ed istituto di sangue, una concessione di sostegno del centro del Cancro e ALSAC. Srinivasan è un destinatario di un'amicizia postdottorale linfatica delle fondamenta di ricerca.