Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

3D Avanzato che mappa la tecnica cattura la lesione cerebrale collegata al Morbo di Alzheimer

Facendo Uso di una tecnica di mappatura tridimensionale avanzata sviluppata dai ricercatori del UCLA, il gruppo ha analizzato i dati di imaging a risonanza magnetica da 24 pazienti con danno conoscitivo delicato amnestic (MCI) e da 25 altri con il Morbo di Alzheimer delicato.

I Pazienti in entrambe le categorie esibiscono l'atrofia progressiva del cervello, con la maggior parte dei pazienti del MCI che mostrano le mutazioni patologiche caratteristiche di Alzheimer. I pazienti del MCI scivolano in ogni anno la demenza ad un tasso di 10 - 15 per cento. Il gruppo di ricerca ha trovato che i pazienti con Alzheimer delicato hanno avuti 10 - 20 per cento più atrofia nella maggior parte delle aree corticali che ha fatto pazienti del MCI.

IMPATTO: La ricerca ha evidenziato le differenze vistose nel danno corticale fra il MCI amnestic ed Alzheimer delicato ed ha dimostrato che questa tecnica di mappatura tridimensionale innovatrice notevolmente supera altre tecniche di rappresentazione popolari 3D quale la morfometria basata voxel.

http://www.ucla.edu