Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Carenze nutrizionali dopo l'ambulatorio gastrico di esclusione

Due studi da un gruppo di ricercatori al centro dell'ospedale di Washington evidenziano le carenze nutrizionali postoperatorie potenziali fra i pazienti che subiscono l'ambulatorio gastrico di esclusione per trattare l'obesità.

La ricerca presentata alla settantaduesima riunione scientifica annuale dell'istituto universitario americano della gastroenterologia dal Dott. Frederick Finelli e dal Dott. Timothy Koch suggerisce che uno stato potenzialmente serio possa emergere dopo l'ambulatorio gastrico di esclusione conosciuto come la piccola crescita eccessiva batterica intestinale che ha un impatto su assorbimento delle vitamine, dei minerali e dei micronutrienti quali calcio e zinco.

Secondo il gruppo del centro dell'ospedale di Washington, questa è una questione seria con le implicazioni diffuse poichè circa 150.000 pazienti questo anno avranno ambulatorio gastrico di esclusione ed esiste l'ampia variazione nelle tecniche chirurgiche. Secondo il Dott. Koch, “i pazienti possono sviluppare la crescita eccessiva batterica che interferisce con la loro capacità di assorbire le sostanze nutrienti, anche se stanno catturando i supplementi come diretto dopo chirurgia. Soltanto un gastroenterologo può valutare questi piccoli disordini intestinali potenzialmente seri.„

Il Dott. Koch ed i suoi colleghi ha supposto quello alterando l'ecologia dell'intestino, ambulatorio gastrico di esclusione potrebbe indurre la carenza del calcio. Cambiamenti chirurgici allo stomaco per creare “il sacchetto gastrico„ nell'impatto di procedura Roux-en-y il numero delle celle acidogene nel rivestimento dello stomaco. Ancora, molti pazienti gastrici di esclusione sono dati l'acido che sopprime le droghe dopo la loro chirurgia. I ricercatori sospettano che la riduzione in acido, conosciuto come acloridria, contribuisce alla crescita eccessiva dei batteri nell'intestino tenue. Secondo il Dott. Koch, la concorrenza fra i batteri ed il host umano per le sostanze nutrienti ingerite piombo a malassorbimento ed alle complicazioni potenzialmente serie dovuto la carenza del micronutriente.

Negli studi presentati al ACG, il gruppo del Dott. Koch ha trovato quello in un esame retrospettivo dei pazienti gastrici di esclusione, quasi tutti 43 pazienti che hanno avuti prova del respiro dell'idrogeno per la crescita eccessiva batterica intestinale piccola (“SIBO ") hanno avuti risultati anormali. I ricercatori egualmente hanno misurato i livelli di calcio ed hanno trovato che quelli con SIBO hanno avuti più bassi livelli del calcio. I ricercatori avvertono che il malassorbimento del calcio può aumentare il rischio per sviluppare il osteopenia (densità minerale ossea bassa), l'osteoporosi (una perdita progressiva dell'osso che può aumentare il rischio di fratture), o l'osteomalacia (ammorbidire delle ossa dovuto mineralizzazione difettosa dell'osso.)

In un secondo studio, il Dott. Koch ed i suoi colleghi hanno esaminato che lo stesso gruppo di pazienti per esaminare la relazione fra SIBO e le carenze di zinco e per trovare una correlazione positiva. Nel caso di assorbimento dello zinco, la prova fisiologica supporta l'assorbimento dello zinco nel digiuno da un itinerario trancellular che comprende un trasportatore zinco-specifico, Zip4.

Nella procedura Roux-en-y, i chirurghi rendono lo stomaco più piccolo creando un piccolo sacchetto alla cima dello stomaco facendo uso delle graffette chirurgiche o di una banda di plastica. Il più piccolo stomaco è connesso direttamente alla porzione centrale dell'intestino tenue (digiuno), oltrepassante il resto dello stomaco e della parte superiore dell'intestino tenue (duodeno). Il Dott. Koch ha spiegato che l'ampia variazione nelle tecniche chirurgiche per l'esclusione gastrica significa che i pazienti dovrebbero essere informati del rischio di problemi che assorbono le sostanze nutrienti e dovrebbe consultare uno specialista gastrointestinale.