Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le impronte di espressione genica di Sangue determinano i livelli dell'esposizione

In un nuovo studio, i ricercatori hanno trovato che potrebbero individuare i livelli tossici di acetaminofene in animali da laboratorio analizzando l'espressione genica nel sangue.

Questo studio dall'Istituto Nazionale delle Scienze di Salute ambientale (NIEHS), parte degli Istituti della Sanità Nazionali, potrebbe essere un primo punto nello sviluppare i nuovi strumenti accurati per individuare la dose eccessiva dell'acetaminofene in esseri umani. La Dose Eccessiva di acetaminofene, il principio attivo in molti analgesici non quotati in borsa, è una causa principale dell'errore di fegato negli Stati Uniti ed è spesso difficile da diagnosticare. Un trattamento stimato del pronto soccorso di ricerca di 50,000 persone per acetaminofene overdose ogni anno.

La ricerca pubblicata online questa settimana negli Atti dell'Accademia Nazionale delle Scienze indica che i dati di espressione genica dai globuli possono fornire informazioni apprezzate sui livelli dell'acetaminofene molto prima che il danno di fegato possa essere individuato con altri metodi, compreso gli indicatori del siero e le biopsie del fegato.

“A Tempo, questo approccio potrebbe dare a medici un nuovo strumento potente di genomica per aiutare i pazienti che non possono stimare quanto acetaminofene hanno consumato. L'individuazione tempestiva Di acetaminofene eccede può essere utile nell'impedimento o danno di fegato risultante di trattamento,„ ha detto Richard S. Paules, Ph.D., ricercatore e Direttore principale, Funzione di Memoria di Microarray a NIEHS ed autore senior sul nuovo documento.

I ricercatori vorrebbero costruire su questo organismo della ricerca per elaborare una procedura semplice che i clinici potrebbero utilizzare nel pronto soccorso stimare il livello di esposizione dell'acetaminofene ed il danneggiamento potenziale del fegato. Ciò sarebbe particolarmente utile per i pazienti come l'anziano, suicida, semi-comatoso chi non possono fornire un preventivo accurato.

Per effettuare il loro studio, i ricercatori hanno sviluppato e poi hanno analizzato le impronte di espressione genica - reticoli di attività di gene - in ratti esposti alle varie dosi di acetaminofene. Facendo Uso dei microarrays, o degli strumenti che permettono che gli scienziati vedano come le differenze nell'espressione genica sono collegate alle malattie specifiche, i ricercatori potevano determinare quali geni sono stati accesi o sono stati spenti in risposta ai livelli differenti di acetaminofene. Una Volta Che selezionassero gli insiemi del gene, li hanno verificati ad accuratezza e che hanno trovato che le liste del gene dell'impronta potevano predire l'esposizione alla sostanza tossica contro le dosi non tossiche con molto alta precisione (88.9-95.8 per cento), mentre i preannunciatori più tradizionali, di chimica clinica, ematologia e la patologia era circa 65 - 80 per cento accurati.

“Sebbene non sia il fuoco principale del nostro studio, abbiamo voluto vedere quanto applicabile questo delineamento di espressione genica dei globuli era agli esseri umani,„ abbiamo detto Raymond W. Tennant, Ph.D., nel Laboratorio di NIEHS di Tossicologia Molecolare ed in un co-author sullo studio.

I ricercatori di NIEHS hanno paragonato i dati animali ai dati da RNA da sangue ricavato dalle persone che erano state ammesse all'Università di pronto soccorso di North Carolina per l'intossicazione della dose eccessiva dell'acetaminofene. Quando hanno confrontato i campioni di sangue tossici ai campioni dai volontari sani normali hanno veduto una differenza vistosa.

“Sebbene ci siano già alcuni buoni strumenti disponibili ai medici del pronto soccorso per individuare il disturbo al fegato, l'ulteriore informazione riguardo al livello di esposizioni e/o alla laurea del disturbo al fegato potrebbe aiutarci significativamente nella cura dei pazienti della dose eccessiva dell'acetaminofene,„ ha detto Paul Watkins, M.D., Direttore, Centro di Ricerca Clinico Generale all'Università di North Carolina, Chapel Hill e co-author sul documento.

L'Istituto Nazionale delle Scienze di Salute ambientale (NIEHS), una componente degli Istituti della Sanità Nazionali, supporta la ricerca per capire gli effetti dell'ambiente sulle sanità. Per ulteriori informazioni sugli argomenti di salute ambientale, visualizzi prego il nostro sito Web a http://www.niehs.nih.gov/.

Gli Istituti della Sanità Nazionali (NIH) - l'Agenzia della Ricerca Medica Della Nazione - comprende 27 Istituti e Centri ed è una componente del Ministero degli STATI UNITI dei Servizi Sanitari e Sociali. È l'ente federale primario per la conduzione e ricerca medica di base, clinica e di traduzione di sostegno e studia le cause, i trattamenti e le maturazioni per sia le malattie comuni che rare. Per ulteriori informazioni su NIH e sui sui programmi, visita http://www.nih.gov.

Riferimento: Bushel PR, Heinloth, CD di Li J, di Huang L, di Chou JW, di Boorman GA, di Malarkey DE, di Houle, INTERRUTTORE del Reparto, Wilson CON RIFERIMENTO A, PB di Fannin RD, di Russo MW, di Watkins, Tennant RW e Paules RS. Le impronte di espressione genica di Sangue determinano i livelli dell'esposizione. Atti dell'Accademia Nazionale delle Scienze DOI 10,1073 PNAS.0706987104 (2007).

http://www.niehs.nih.gov