Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'Eccesso Di Cibo altera il meccanismo di memoria dell'orologio di organismo

L'orologio interno di 24 ore del Nostro organismo, o l'orologio circadiano, regolamenta il tempo che andiamo a dormire, che svegliamo e che ci trasformiamo in affamati come pure nei ritmi quotidiani di molte funzioni metaboliche.

L'orologio -- un commputer molecolare antico ha trovato negli organismi grande e piccolo, semplice e complesso -- allinea correttamente la sua fisiologia con il suo ambiente.

Ora, per la prima volta, una Northwestern University e uno studio Nordoccidentale di Sanità (ENH) di Evanston ha indicato che mangiare troppo altera il meccanismo di memoria dell'orologio di organismo, gettante fuori dalla sincronizzazione dei segnali interni, compreso controllo di appetito, critico per i buona salute. Gli Animali su una dieta ad alta percentuale di grassi hanno guadagnato il peso ed improvvisamente hanno esibito una rottura in loro orologi circadiani, mangianti le calorie extra durante il tempo che dovrebbero essere addormentati o a riposo.

Lo studio, che sarà pubblicato nell'emissione del 7 novembre del Metabolismo delle Cellule del giornale, egualmente manifestazioni che i cambiamenti nello stato metabolico hanno associato con l'obesità ed il diabete non solo pregiudica i ritmi circadiani di comportamento ma anche della fisiologia. Sondando oltre il livello comportamentistico, i ricercatori hanno osservato i cambiamenti reali in geni che codificano l'orologio nel cervello ed in tessuti periferici (quale grasso), con conseguente espressione diminuita di quei geni.

Questi risultati chiudono un ciclo importante negli studi piombo dalla Spigola di Joe, M.D., assistente universitario di medicina e la neurobiologia e la fisiologia a Nordoccidentale e direttore della divisione dell'endocrinologia e metabolismo a ENH, della relazione fra l'orologio di organismo ed il metabolismo. Due anni fa di Spigola ed i suoi colleghi ha riferito nella Scienza del giornale che un orologio di organismo difettoso o mal allineato può provocare la distruzione sull'organismo e sul suo metabolismo, aumentando la tendenza per l'obesità ed il diabete.

Da allora, sapendo che le mutazioni genetiche sono raramente la ragione per un orologio di organismo funzionante male, la Spigola sta domandandosi che cosa potrebbe rovesciare il funzionamento di questo dispositivo di sincronizzazione interno. Che Cosa sono i fattori ambientali o le influenze del terreno comunale che potrebbero pregiudicare l'orologio ed a sua volta interrompono il ciclo risveglio/di sonno„

“Il Nostro studio era semplice -- per determinare se l'alimento stesso può alterare l'orologio,„ ha detto l'autore Basso e senior del documento. “La risposta è sì, alterazioni nella sincronizzazione alimentante di influenza. Abbiamo trovato che come un animale su una dieta ad alta percentuale di grassi guadagna il peso mangia al momento inadeguato per il suo ciclo risveglio/di sonno -- tutte calorie in eccesso sono consumate quando l'animale dovrebbe riposare. Per un essere umano, quello sarebbe come attaccare il frigorifero nel mezzo della notte e binging sugli alimenti industriali.„

I cicli del orologio-metabolismo si alimentano, creando un ciclo vizioso, dice la Spigola. L'obesità comincia Una Volta, l'orologio è interrotto e un orologio interrotto esacerba il problema originale, pregiudicante negativamente il metabolismo ed aumentante la tendenza per l'obesità ed il diabete.

“La Sincronizzazione ed il metabolismo mutevoli insieme e sono quasi un sistema unito,„ ha detto la Spigola. “Se perturbiamo il bilanciamento delicato fra i due, vediamo gli effetti deleteri.„

L'orologio biologico è centrale a comportamento ed alla fisiologia del tessuto. Gli Orologi funzionano nel cervello come pure il polmone, fegato, cuore e muscoli scheletrici. Gestiscono sopra (Latino per “circa un giorno ") un ciclo di 24 ore e circadiano che governa le funzioni come il sonno ed il risveglio, un resto e un'attività, un bilanciamento fluido, una temperatura corporea, un volume del sangue arterioso, un consumo dell'ossigeno e una secrezione della ghiandola endocrina.

Nel loro studio, la Spigola ed il suo gruppo hanno studiato i mouse con gli stessi ambiti di provenienza genetici. Dopo avere alimentato loro una dieta regolare per due settimane, sono stati divisi in due gruppi per le sei settimane rimanenti, uno tenuto su una dieta regolare e l'altro ha alimentato una dieta ad alta percentuale di grassi. Dopo due settimane, quelli sulla dieta ad alta percentuale di grassi hanno mostrato uno spostamento spontaneo nel loro reticolo normale di attività/del cibo e di riposo/che dorme. Hanno cominciato a mangiare durante il loro resto o periodo tipico di sonno (luce del giorno per un mouse). Gli animali su una dieta regolare non hanno esibito questo comportamento.

“Non è appena che gli animali stanno mangiando più ai pasti regolari,„ ha detto la Spigola. “Che Cosa è accaduto è che realmente spostano le loro abitudini alimentari in modo che tutta l'ingestione di cibo in eccesso si presenti durante il loro periodo di riposo normale.„

Nella alto-caloria dello studio, la dieta ad alta percentuale di grassi, 45 per cento delle calorie è stata contribuita da grasso. Per gli esseri umani, una dieta con non non più di 30 per cento delle calorie da grasso è raccomandata.

Gli interi studi sono stati intrapresi nell'oscurità in modo che il comportamento degli animali riflettesse semplicemente il loro orologio interno; un animale normale ha un periodo quotidiano molto fisso appena di meno di 24 ore. Per gli animali su una dieta ad alta percentuale di grassi, dopo due settimane su quella dieta il comportamento degli animali variabile: il loro periodo quotidiano di sonno/risveglio è stato allungato da una quantità significativa. Ciò suggerisce, dice la Spigola, che il meccanismo centrale nel cervello che gestisce la sincronizzazione del ciclo di attività e di resto sia influenzato da una dieta ad alta percentuale di grassi.

“I Nostri risultati hanno implicazioni per la malattia umana,„ ha detto la Spigola. “Questi avanzamenti di base nella scienza possono applicarsi agli studi sui disordini comuni come l'obesità ed il diabete. È importante capire che cosa accade quando la dieta cambia.„

http://www.northwestern.edu/