Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La Melatonina ha potuto realmente danneggiarvi alla notte!

Che Cosa fate quando un ormone naturale nel vostro organismo se vi rivolta contro? Che Cosa fate quando quell'stesso ormone - melatonina - è un supplemento che popolare catturate per aiutarvi a dormire?

Un'Università di professor di Houston e di suo gruppo dei ricercatori può avere alcune risposte.

Gregg W. Roman, assistente universitario nel dipartimento di biologia e della biochimica al UH, descrive i risultati del suo gruppo in un articolo nominato “Melatonina Sopprime la Formazione di Memoria di Notte in Zebrafish,„ il 16 novembre comparente nella Scienza, il giornale principale del mondo di ricerca scientifica originale, notizie globali e commento.

Frequentemente chiamato “l'ormone di oscurità,„ la melatonina è un ormone che l'organismo produce che può regolamentare i reticoli di sonno e di risveglio negli esseri umani. In quasi tutti gli organismi provati, i livelli elevati naturali di questo antiossidante sono durante la notte ed in basso durante il giorno. Oltre a cui l'organismo produce naturalmente, molta gente egualmente cattura i supplementi della melatonina al jet lag di lotta, salda fuori il disordine stagionale di influenza e regolamenta la demenza di notte.

Romano dice, tuttavia, che la melatonina potrebbe realmente danneggiarvi alla notte, trovante in uno studio con gli zebrafish (rerio del Danio) quella melatonina direttamente inibisce la formazione di memoria.

“Questo lavoro è circa il meccanismo da cui l'orologio biologico gestisce la formazione di nuove memorie,„ Roman ha detto. “Eravamo interessati nel controllo circadiano - il controllo del ciclo di giorno-notte - di formazione di memoria e dell'apprendimento. Abbiamo trovato che gli zebrafish sono capaci dell'apprendimento molto bene durante la loro fase attiva durante il giorno, ma imparano molto male alla notte durante la loro fase di quiete o di sonno.„

Gli esperimenti sono stati eseguiti facendo uso degli zebrafish per parecchie ragioni. Sono piccoli e crescono in grandi numeri (quindi essendo meno costoso usare) e sono giornalieri, avendo gli stessi ritmi di attività della gente. Zebrafish è la maggior parte del attivo durante il giorno e meno attivo alla notte, mentre molti altri sistemi-modello vertebrati, quali i roditori, sono notturni. Le ragioni Romane per cui se siete interessato in come l'orologio biologico regolamenta la funzione conoscitiva in esseri umani, dovreste utilizzare un sistema-modello che reagisce all'orologio la stessa gente di modo fanno.

Più Di due anni di valore di lavoro, compreso la scoperta che la capacità di imparare e ricordarsi è stata gestita da un orologio endogeno (o interno) che nasce all'interno degli zebrafish, piombo Romano ed i suoi colleghi per supporre che la melatonina potesse essere responsabile dell'apprendimento del povero e della formazione di memoria durante la notte. Per provare se la melatonina è stata compresa nell'apprendimento di notte e nella formazione d'inibizione di memoria, hanno trattato gli zebrafish durante il giorno con questo ormone per vedere come il pesce ha eseguito. Interessante, la melatonina non è riuscito a pregiudicare l'apprendimento, ma drammaticamente ha inibito la formazione di nuove memorie, con il pesce melatonina-trattato che somiglia al pesce preparato durante la notte in una prova per la memoria di 24 ore.

“Il punto seguente era di inibire la segnalazione della melatonina durante la notte con un antagonista del ricevitore della melatonina e provare ad effetti su formazione di memoria,„ Roman ha detto. “Era tremenda - i risultati erano, scusano l'espressione, come hanno notte e giorno. Abbiamo veduto i forti progressi nella formazione di memoria di notte inibendo la segnalazione della melatonina, indicante che la ragione che gli zebrafish non hanno formato le memorie alla notte era a causa dell'ormone della melatonina.„

Dopo, con la ghiandola pineale che è la fonte primaria di melatonina in pesce e nella gente, lo studente Romano Oliver Rawashdeh ha rimosso questa ghiandola dal pesce e trovato potrebbero ora formare le memorie agli alti livelli persino durante la notte. La Rimozione della questa ghiandola producente melatonina ha permesso che i ricercatori alleviassero gli effetti secondari negativi dell'ormone, ulteriori dimostrando che la melatonina inibisse la formazione di nuove memorie durante la notte.

Con questi risultati, speranze Romane di potere conservare gli effetti benefici dei beni antiossidanti della melatonina. Tali vantaggi comprendono il danno combattente del radicale libero per rallentare certi moduli del neurodegeneration, come in Parkinson ed i Morbi di Alzheimer e fermata del danno del DNA, che ha potenziale di fungere da preventivo contro cancro. E, poiché l'effetto antiossidante positivo è diretto ed indipendente dalla segnalazione del ricevitore, c'è speranza che rimuovere la segnalazione del ricevitore della melatonina combatterà soltanto gli effetti negativi di questo ormone sulla funzione conoscitiva.

Ulteriormente, Roman ha detto che quella la segnalazione d'inibizione della melatonina con gli antagonisti del ricevitore può aiutare con tantissime mansioni conoscitive di notte, aiutando gente come gli studenti che studiano per i finali, i piloti dell'aeroplano, i medici di ER ed i lavoratori di turno di notte. Romano egualmente pensa che un ruolo naturale di melatonina possa essere di facilitare l'archiviazione delle memorie fatte durante il giorno e che più studi sono richiesti di capire l'ultima melatonina di ruolo ha nella formazione di memoria.

“Il valore di melatonina come supplemento è in gran parte dovuto i sui beni antiossidanti,„ Roman ha detto. “L'uso degli antagonisti del ricevitore della melatonina non pregiudicherà questo attributo, ma può alleviare un effetto secondario importante sulla funzione conoscitiva di notte.„

Cioè “il meglio uno scenario di entrambi i mondi„ potrebbe risultare, approfittando dei vantaggi antiossidanti della melatonina mentre migliorava la formazione di memoria di notte che ora è inibita da.

Il gruppo Romano al UH per questo studio dell'innovazione include Gregory M. Cahill, professore associato di biologia e la biochimica e due dei loro studenti ed assistenti di ricerca, Oliver Rawashdeh e Nancy Hernandez de Borsetti.

http://www.uh.edu/