Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Bere di baldoria dagli adolescenti aumenta il rischio a lungo termine per la malattia di cuore

La nuova ricerca sul consumo per tutta la vita dell'alcool rivela che bere di baldoria pesante dagli adolescenti e dai giovani adulti è associato con il rischio a lungo termine aumentato per la malattia di cuore, l'ipertensione, il diabete di tipo 2 ed altri disordini metabolici.

Il rischio è più basso nella gente che comincia bere l'alcool più successivamente nella vita e mantiene più reticoli beventi moderati.

Lo studio, gli accettati per la pubblicazione nel giornale dell'endocrinologia & del metabolismo clinici (JCEM), egualmente indica che i rischi sanitari aumentati erano indipendenti dalla somma totale di alcool consumata sopra una vita, o indipendentemente da fatto che la gente fermata o ha accorciato bere mentre hanno maturato.

“Completamente capire l'effetto del consumo dell'alcool su salubrità, dovete considerare i reticoli beventi di vita,„ ha detto il Dott. Marcia Russell dell'istituto pacifico per il centro di ricerca della prevenzione della valutazione e della ricerca Berkeley, in California ed autore senior dello studio. “L'inizio iniziale dell'alcool che beve e che beve pesante nell'adolescenza e nell'età adulta iniziale sembra essere associato con una serie di effetti sulla salute avversi conosciuti collettivamente come la sindrome metabolica.„

La sindrome metabolica di termine descrive un cluster dei fattori di rischio metabolici che aumentano le probabilità della malattia di cuore, del colpo e del diabete di tipo 2 di sviluppo. La causa esatta della sindrome metabolica non è conosciuta, ma fattori genetici, troppo grasso corporeo (particolarmente nell'area della vita) e mancanza di aumento di esercizio il rischio di sviluppare la circostanza.

Russell ed i suoi colleghi hanno basato la loro ricerca sui dati dagli studi occidentali di salubrità di New York (WNYHS), intrapresi fra 1996 e 2001. Questo studio ha raccolto in modo retrospettivo le informazioni di stile di vita su più di 2,800 persone che hanno riferito che erano bevitori regolari ad un punto nelle loro vite. Lo studio egualmente ha raccolto i dati sulla prevalenza della sindrome metabolica e delle sue diverse componenti, compreso l'obesità, gli alti trigliceridi, il colesterolo basso di HDL, la pressione sanguigna elevata ed il glucosio a digiuno di livello.

Lo studio di WNYHS ha rivelato due traiettorie beventi di vita distinta fra la gente che era mai bevitori regolari. La traiettoria bevente si riferisce alla variabilità nel comportamento bevente sopra la portata della vita di una persona.

Le traiettorie di punta iniziali di vita sono state caratterizzate dal bere iniziale e pesante seguito da una forte riduzione dell'ingestione di alcol. Le traiettorie stabili sono state caratterizzate da più assunzioni moderate su un periodo più lungo di vita. I reticoli beventi di vita hanno compreso gli anni totali di bere, in primo luogo e l'ultima età bere regolare, di volume totale di alcool consumato e di molti altri fattori. I bevitori di punta in anticipo erano, in media, di 10 anni dei più giovani bevitori stabili. Malgrado questa differenza dell'età, i bevitori di punta in anticipo ancora hanno avuti un elevato rischio modestamente di sviluppare la sindrome metabolica.

“I reticoli beventi connessi con il picco in anticipo e le traiettorie beventi stabili erano distintamente differenti,„ ha detto Russell. “I bevitori di punta in anticipo hanno cominciato generalmente a bere più presto i bevitori stabili. Hanno bevuto frequentemente meno anni, di meno ed hanno consumato meno volume di alcool sopra le loro vite, ma hanno fatto la media più bevande al giorno bevente ed hanno avuti più alte tariffe bere e dell'intossicazione pesanti episodiche.„

I ricercatori speculano che la ragione per il rischio aumentato per la sindrome metabolica trovata nello studio può essere associata con gli effetti sulla salute avversi dei reticoli beventi non sani in anticipo, che sono stati rinviati alla vita più tarda. Inoltre, i bevitori di punta in anticipo possono adottare altre abitudini di stile di vita nocive a salubrità cardio-metabolica.

L'autore principale dello studio è il Dott. Amy Fan, anche del centro di ricerca di prevenzione. Altri autori di studio includono il Dott. Saverio Stranges dell'università alla Buffalo, alla N.Y. ed all'università di Warwick, Regno Unito; e DRS. Joan Dorn e Maurizio Trevisan dell'università di Buffalo.

Russell egualmente era rivelatore del cavo della cronologia bevente di vita conoscitiva, un'intervista personale su ordinatore destinata per valutare in modo retrospettivo i reticoli beventi sopra la vita negli studi sulle circostanze croniche relative ad uso dell'alcool.

“L'associazione di carta delle traiettorie beventi dell'alcool di vita con il rischio di Cardiometabolic„ sarà pubblicata nell'emissione di JCEM, una pubblicazione del gennaio 2008 della società endocrina.

Per ulteriori informazioni sulla sindrome metabolica, visita: http://www.hormone.org/pdf/bilingual/bilingual_met_syndrome.pdf

Fondata nel 1916, la società endocrina è il mondo più vecchio, la più grande e maggior parte della organizzazione attiva votata alla ricerca sugli ormoni e la pratica clinica dell'endocrinologia. Oggi, l'appartenenza della società endocrina consiste di più di 14.000 scienziati, medici, educatori, infermieri e studenti in più di 80 paesi. Insieme, questi membri rappresentano gli interessi di base, applicati e clinici tutti in endocrinologia.

Maurizio Trevisan, M.D., era all'università di Buffalo per 22 anni, ma il 1° ottobre è rettore esecutivo e CEO del sistema di scienze di salubrità del sistema del Nevada di istruzione superiore.