Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il HIV in Tailandia sembra più micidiale

Due studi piombo dai ricercatori al Banco di Johns Hopkins Bloomberg della Salute pubblica hanno trovato che la gente infettata con il HIV in Tailandia morirà dalla malattia significativamente più presto di quelle con il HIV che vive in altre parti del mondo.

Secondo i ricercatori, il più breve tempo di sopravvivenza misurato negli studi suggerisce quel HIV che sottotipo E, che è il sottotipo del HIV più comune in Tailandia, può essere più virulento di altri sottotipi del virus. Entrambi Gli studi sono pubblicati in un numero speciale dell'AIDS del giornale.

Il primo studio ha seguito 228 uomini sugli anni 14 che cominciano nel 1991. Tutti uomini stavano servendo nel militare Tailandese ed erano HIVnegativi quando si sono iscritti allo studio. I ricercatori hanno provato semestralmente a HIV per determinare approssimativamente quando hanno acquistato il HIV. Gli uomini egualmente sono stati diagnosticati per volta prima che la terapia farmacologica del antiretroviral di combinazione fosse disponibile.

I ricercatori hanno confrontato il gruppo di uomini Tailandesi ad un gruppo di simili uomini HIV positivi che vivono in America settentrionale ed Europa che sono stati inclusi in un altro studio. Il tempo mediano da Infezione HIV alla morte per gli uomini Tailandesi era di 7,8 anni confrontati a 11 anno per gli uomini HIV positivi che vivono in America settentrionale ed Europa. Il tasso di sopravvivenza per gli uomini Tailandesi era egualmente più basso degli studi di simili popolazioni che vivono nei paesi bassi e con reddito medio in Africa Subsahariana in cui i sottotipi A, C, D e G circolano. Tuttavia, la più breve sopravvivenza dopo che l'Infezione HIV fra le persone in Africa ha infettato con il sottotipo D era simile alla sopravvivenza fra gli uomini Tailandesi.

“Siamo stati sorpresi imparare che le giovani reclute dei militari dalla Tailandia sono sembrato sviluppare più rapidamente l'AIDS ed avere più breve sopravvivenza dopo che la loro Infezione HIV che le persone in Africa che sono state seguite con attenzione,„ ha detto la Ram Rangsin, assistente universitario dell'autore principale della Comunità e della Medicina Militare all'Istituto Universitario di Phramongkutklao di Medicina a Bangkok. Rangsin ha condotto la ricerca mentre studiava al Banco di Bloomberg della Salute pubblica. “Fortunatamente, gli uomini che sono sopravvissuto a dopo che la loro infezione ora sta ricevendo il trattamento con le efficaci droghe antivirali e sta facendo molto bene.„

Per il secondo studio, i ricercatori hanno seguito un piccolo gruppo di donatori di sangue maschii e di loro mogli dal 1992 al 2007. Tutti uomini e donne sono stati determinati per acquistare il HIV meno che due anni prima dell'iscrizione allo studio. Il tasso di sopravvivenza mediano dall'infezione alla morte era di 7,8 anni per gli uomini e di 9,6 anni per le donne. Di Nuovo, il tasso di sopravvivenza era più basso del 11 anno riferito per gli uomini HIV positivi in paesi sviluppati.

“Il fatto che sia i giovani militari di leva militari che i donatori di sangue e le loro mogli in Tailandia avevano accorciato similmente la sopravvivenza ha paragonato alle persone negli Stati Uniti e Africa-Eccetto quelli infettate al sottotipo D virus-suggerisce che i sottotipi virali D ed E potessero essere più virulenti di molti altri sottotipi virali,„ ha detto Kenrad il E. Nelson, MD, un autore senior di entrambi gli studi ed il professor nei ministeri dell'Epidemiologia e della Sanità dell'Internazionale al Banco di Bloomberg. “Se potessimo capire meglio le caratteristiche di virulenza di questi virus, potremmo imparare qualcosa di più circa perché quelli con progresso di Infezione HIV all'AIDS, solitamente molti anni dopo che sono infettate.„

“La storia naturale dell'infezione di sottotipo E di HIV-1 nei giovani in Tailandia con fino a 14 anni di seguito„ è stata scritta dalla Ram Rangsin, Phunlerd Piyaraj, Thira Sirisanthana, Narongrid Sirisopana, Short di Onsri e Kenrad il E. Nelson.

http://www.jhsph.edu/