I ricercatori scoprono il bilanciamento delicato della proteina dietro la risposta di sistema immunitario

Un gruppo dei ricercatori dal banco dell'università della Pennsylvania di medicina veterinaria ha identificato le interazioni della proteina coinvolgere nel trattamento del sistema immunitario che combatte l'infezione ancora, in determinate malattie infiammatorie, esegue amok ed attacca il tessuto amichevole.

Il gruppo di Penn, piombo dal cacciatore di Christopher, presidenza del dipartimento del Pathobiology al veterinario di Penn, ha identificato le vie che piombo alla produzione della proteina di segnalazione, o citochina, interleuchina 10 (IL-10) che svolge un ruolo importante nella regolamentazione del bilanciamento fra il sangue bianco protettivo, o T, risposta delle cellule ed una che è patologica e fuori controllo.

Mentre IL-10 lungamente è stato riconosciuto come fattore antinfiammatorio importante, gli eventi che piombo alla sua produzione sono stati capiti male. Secondo i risultati dei ricercatori, l'interleuchina 27 delle proteine del messaggero, o una combinazione di interleuchina 6 e un altro tipo di molecola del messaggero hanno chiamato il fattore di crescita di trasformazione beta, induce la produzione di IL-10. Questi risultati indicano che quello modulare queste molecole del messaggero potrebbe aumentare le concentrazioni IL-10 che temperano le risposte immunitarie iperattive.

Questi informazioni fanno il nuovo indicatore luminoso sulla risposta di sistema immunitario e possono fornire i mezzi diretti per intervenire nelle malattie autoimmuni severe quali colite, la sclerosi a placche e l'artrite.

“Più profondamente approfondiamo il ruolo delle citochine nella risposta di sistema immunitario, di più realizziamo che fa parte di un sistema elaborato equilibrato tenuto nell'assegno dalle funzioni regolarici contrastanti delle citochine stessi,„ Hunter abbiamo detto. “Una volta combinati con il lavoro dai nostri colleghi all'aratro di Schering, Harvard e l'università di Jefferson, questi studi forniscono le nuove comprensioni nelle vie che possono essere usate per temperare l'infiammazione autoimmune.„

Sebbene ci siano molte sorgenti di IL-10 nell'organismo, i dettagli di come è sintetizzato erano capiti male. Il gruppo del cacciatore ha determinato che il trattamento comincia con le citochine IL-27 e IL-6 che inducono la produzione Th1, celle di T Th2 e Th17 e conclude che le citochine come IL-27 possono promuovere la capacità di queste celle di produrre IL-10. L'effetto dipendeva dai fattori di trascrizione STAT1 e STAT3 per IL-27 e da STAT3 per IL-6.

I ricercatori hanno verificato questa ipotesi eliminando il ricevitore IL-27 dai mouse geneticamente costruiti. Infettato una volta con la malattia, i mouse non potevano generare le celle di T producendo IL-10.

Negli studi priori, i ricercatori di Penn hanno imparato che Interluekin-27 è stato compreso nella risposta di sistema immunitario limitando la durata e l'intensità dell'attivazione bianca di sangue, “fuori dall'opzione„ alla cascata delle proteine del messaggero che serviscono più ulteriormente ad attivare il sistema immunitario. Prima della loro ricerca, il presupposto generale fra gli scienziati era che IL-27 ha promosso l'infiammazione.