Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori avanzano la terapia genica della cellula staminale

Il centro del Cancro dell'Irlanda dei ricercatori del centro medico di caso degli ospedali universitari recentemente ha fatto le grandi andature nella ricerca di terapia genica della cellula staminale trasferendo un nuovo gene ai malati di cancro, via le loro proprie cellule staminali, con lo scopo finale di potere applicare la più forte terapia della chemioterapia con gli effetti secondari meno severi.

Nell'ambito di questo protocollo, MGMT, un gene di farmacoresistenza, si aggiunge nelle cellule staminali ematopoietiche depurative per proteggere queste celle dal danno dei regimi della chemioterapia.

In una delle 24 presentazioni dai ricercatori del centro del Cancro dell'Irlanda alla società americana annuale della riunione dell'ematologia, Stanton Gerson, il MD ed i colleghi hanno presentato che otto pazienti sono stati iscritti sulla prova e sei sono stati infusi con le loro proprie cellule staminali che sono state costruite per portare il gene di MGMT. In tre pazienti, le cellule staminali che portano il gene sono state identificate in loro sangue o midollo osseo. In un paziente, le cellule staminali che portano il gene sono state individuate fino a 28 settimane dopo la loro amministrazione. Questa individuazione significativa non è stata riferita mai prima con questa combinazione della droga e del gene.

lo studio di §This del ¡ è il primo per mostrare il successo del trattamento con prova che le cellule staminali ora portano il nuovo gene, il ¨ del ¡ dice il Dott. Gerson, Direttore del centro del Cancro dell'Irlanda e riveste il centro completo del Cancro, che condutto la fase studio con un gruppo dei ricercatori. i pazienti §These del ¡ mostrano il successo del trattamento con prova che le loro cellule staminali ora portano i nuovi geni. Ciò è un ¡ V dell'innovazione la prima volta la selezione con MGMT è stata indicata per accadere in pazienti. ¨ del ¡

La ricerca animale preclinica, condotta dal Dott. Gerson ed i suoi colleghi, ha indicato che il gene G156A-MGMT può fornire alle cellule staminali molto gli alti livelli di farmacoresistenza, confrontati alle cellule staminali normali che non portano il gene. Nella prova di fase I per i pazienti con le malignità avanzate, i ricercatori hanno raccolto le cellule staminali periferiche di sangue dai pazienti e li hanno esposti ad un retrovirus che contiene il gene di G156A-MGMT.

Oltre a questa ricerca di promessa, gli scienziati del centro del Cancro dell'Irlanda hanno presentato le 24 presentazioni del manifesto ed orali alla CENERE. la larghezza del §The del ¡ e la profondità di questa ricerca ematologica innovatrice al centro del Cancro dell'Irlanda sono, il ¨ del ¡ dice Alvin Schmaier, il MD eccezionale, capo dell'ematologia/oncologia a UHCMC ed alla scuola di medicina di Case Western Reserve University. la facoltà del §Our del ¡ sta facendo gli avanzamenti tremendi in questi campi che è riflessa in loro che è scelto per le presentazioni del manifesto ed orali. ¨ del ¡

Le presentazioni includono:

  • Il Dott. Hillard Lazzaro e colleghi ha presentato i risultati significativi che il trattamento con Rituximab prima di trapianto provoca la tariffa della maturazione e la sopravvivenza globale in pazienti che subiscono il trapianto autologo della cellula staminale per grande linfoma del linfocita B Diffuse.
  • Il Dott. Lazzaro e colleghi del gruppo cooperativo orientale dell'oncologia (ECOG) ha presentato i dati che indicano che Imatninib (Gleevec) non cambia i risultati sui pazienti con la leucemia linfoblastica acuta positiva del cromosoma Philadelphia.
  • Il Dott. Lazzaro ha presentato una valutazione dei dati in 30 anni per quanto riguarda la leucemia acuta e la sua gestione. Ha trovato che tutti i viali piombo ai trapianti della cellula staminale. Il suo gruppo ha fornito questa valutazione di intera miriade di entità che forniscono la cura di leucemia.
  • Il Dott. Jonathan Kenyon e colleghi ha trovato che le persone normali sopra l'età 50 cominciano a mostrare la prova che le mutazioni genetiche stanno raccogliendo in cellule staminali del midollo. Ciò che trova ha potuto essere il chiave essendo alla base del rischio aumentato di anemie, di sindrome myelodysplastic e di leucemia acuta in persone più anziane.
  • Il laboratorio dei ¦s del ¡ del Dott. Kevin Bunting ha dato le due presentazioni importanti su come STAT5 intracellulare (una proteina intracellulare di segnalazione) influenza l'ematopoiesi patologica normale (formazione del globulo) e l'innesto della cellula staminale.
  • Il Dott. Shigemi Matsuyama e colleghi ha presentato un modo novello di trattamento della trompocitopenia indotta della chemioterapia (diminuzione nella quantità delle piastrine nel sangue) facendo uso dei peptidi d'inibizione di Bax per salvare le cellule danneggiate.
  • Il Dott. Keith McCrae e colleghi ha presentato che la glicoproteina ƒÒ2 è un cofattore nel trattamento che dissolve i coaguli di sangue con l'uso del tPA medico dell'agente.