Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La Probabilità di caduta incinta fa diminuire costantemente più grassa una donna è

Un nuovo studio sull'obesità e sulla probabilità della gravidanza ha indicato che le probabilità di una donna di una gravidanza spontanea fanno diminuire costantemente più grassa è.

Nel primo studio di gruppo futuro per esaminare la relazione fra l'indice di massa corporea (BMI) e le probabilità di gravidanza in donne che non hanno ovvie ragioni per la sterilità ma chi hanno speso un anno o più prova senza successo concepire, lo studio ha trovato che per ogni unità di BMI superiore a 29 kg/m2, la probabilità della gravidanza è stata diminuita da quattro per cento rispetto alle donne ad un BMI fra 21-29 kg/m2. Le donne Molto obese (BMI 35-40) hanno avute una probabilità della gravidanza che era fra 26 e 43 per cento più basso delle donne con un BMI fra 21-29.

Il Dott. Gennaio Willem van der Steeg, l'autore principale dello studio [1], che è pubblicato in giornale riproduttivo principale della medicina di Europa, la Riproduzione Umana, oggi (Mercoledì 12 Dicembre) ha detto: “Questa riduzione della fertilità è comparabile all'incremento di un anno nell'età femminile. Questo studio ci dice che non solo le donne obese con anovulazione hanno le probabilità più basse della concezione, ma anche donne obese con un ciclo regolare. Dato la prevalenza aumentata dell'obesità, questa è un'individuazione preoccupantesi.„ L'incidenza dell'obesità è stimata per essere 12 per cento in donne dell'età di gravidanza in Europa Occidentale e 25 per cento in America settentrionale.

Poichè le donne in paesi sviluppati stanno tendendo più successivamente ad avere loro bambini nella vita, una donna invecchiata 30 o più, che è egualmente obesa, avrebbe una riduzione ancora maggior delle sue probabilità di diventare incinte.

L'Obesità è conosciuta per essere un fattore di rischio per anovulazione (assenza di ovulazione) e [2] linee guida PIACEVOLI che raccomandano che le donne obese dovrebbero essere dette che siano probabili catturare più lungamente per concepire siano basate sugli studi che hanno esaminato BMI ed il tempo alla gravidanza in donne che erano incinte o avevano consegnato un bambino e su uno studio che analizza distribuzione e le probabilità grasse della concezione in donne in un programma erogatore di inseminazione. Tuttavia, questo nuovo studio è il primo per indicare che l'obesità egualmente pregiudica la probabilità della gravidanza spontanea in donne che stanno ovulando normalmente, ma è subfertile [3] ed analizzare BMI come variabile continua che mostra il declino costante nelle tariffe di gravidanza in donne con BMIs oltre 29.

Il Dott. van der Steeg, un ricercatore e un residente medico in ostetricia e la ginecologia al Centro Medico Accademico, Amsterdam, Paesi Bassi e colleghi ha studiato gli effetti dell'obesità sulla gravidanza spontanea in 3.029 coppie subfertile fra 2002 e 2004 in 24 ospedali Nei Paesi Bassi. Le donne hanno dovuto ovulare ed avere almeno uno, tuba di Falloppio correttamente di funzionamento; gli uomini hanno dovuto avere un'analisi normale del seme. Una cronologia di fertilità ed altri dettagli, compreso altezza, peso ed abitudine di fumare, sono stati catturati all'inizio dello studio e le coppie sono state seguite fino alla gravidanza o all'inizio del trattamento di fertilità entro 12 mesi. La Sincronizzazione e la frequenza di rapporto sessuale non sono state documentate, ma il Dott. van der Steeg ritiene che questo non abbia pregiudicato i risultati dello studio.

“La Maggior Parte dei studi sul subfertility non riferiscono su frequenza di richieste. Supponiamo che la maggior parte della gente che soffre dal subfertility non ha problemi con la sincronizzazione e la frequenza di richieste, che sono una parte integrante della cronologia che contiene il lavoro-su di base di fertilità. Le Coppie con i problemi sessuali seri si escludono solitamente dagli studi come questo,„ ha detto.

L'Organizzazione mondiale della sanità (WHO) definisce il peso eccessivo come BMI tra compreso 25-29.9 e l'obesità come BMI di 30 o più. In questo studio 3,7 per cento delle donne hanno avuti un BMI inferiore a 18,5, 67 per cento hanno avuti un BMI fra 18.5-25, 19 per cento hanno avuti un BMI fra 25-30, 6,7 per cento hanno avuti un BMI fra 30-35 e 3,8 per cento hanno avuti un BMI di 35 o più. I ricercatori hanno usato le donne con un BMI fra 21 e 29 come loro gruppo di riferimento ed hanno trovato che BMI superiore a 29 è stato associato con una probabilità più bassa statisticamente significativa della gravidanza spontanea che il gruppo di riferimento.

“Nel caso di una donna con un BMI di 35, la probabilità della gravidanza spontanea era 26 per cento più bassa e nel caso di una donna con un BMI di 40 era 43 per cento più basso confrontata al gruppo di riferimento,„ ha detto il Dott. van der Steeg.

I ricercatori ritengono che un meccanismo possibile per spiegare la relazione fra BMI e la probabilità di gravidanza sia la leptina dell'ormone che regolamenta l'appetito ed il dispendio energetico e sia secernuto dai tessuti adiposi. “È possibile che le donne obese possano disturbare i livelli di ormone, che fanno diminuire le probabilità di riusciti fertilizzazione ed impianto,„ ha detto il Dott. van der Steeg. “Il livello di leptina nell'organismo è riferito positivamente con la quantità di grasso in persone senza alcune mutazioni in loro geni regolatori di leptina. I livelli di Leptina sono aumentati di gente obesa, suggerente una resistenza relativa alla leptina. È poco chiara indipendentemente da fatto che l'obesità causa una resistenza alla leptina o vice versa. È provato che la leptina può influenzare il trattamento di produzione steroide dalle ovaie.„

Il Dott. van der Steeg ritiene che l'obesità sia un fattore nei numeri aumentanti delle coppie che cercano i trattamenti di fertilità. “Al Giorno D'oggi, uno su sei coppie si occuperà una volta del subfertility nella loro vita. I livelli Adulti dell'obesità hanno aumentato quadruplo durante gli ultimi 25 anni, con due terzi del peso eccessivo reputato adulti. La Traversa del Professor William ha specificato che l'obesità è un fattore chiave nelle previsioni che il numero delle coppie che cercano i trattamenti della sterilità raddoppierà nel corso dei dieci anni futuri,„ lui ha detto. Prof. Traversa è il professor dell'ostetricia e della ginecologia all'Università di Sheffield, REGNO UNITO ed ha rilasciato questa istruzione nel 2005 alla conferenza annuale della Società Europea della Riproduzione e dell'Embriologia Umane.

Il Dott. van der Steeg è continuato: “Pensiamo che le donne dovrebbero essere informate circa le loro probabilità più basse di gravidanza dovuto il loro peso eccessivo. Sebbene questo studio non mostri se le probabilità delle donne dell'aumento di concepimento se perdono il peso, a causa della dimensione del gruppo, con le donne comparabili nei gruppi differenti del peso, supponiamo che il peso perdente aumenti la probabilità concepire senza trattamento. Di Conseguenza, consiglieremmo le donne di perdere il peso. Sebbene l'effetto su migliore fertilità non sia provato, è indicato che la probabilità di una complicazione seria durante la gravidanza ed il lavoro è diminuita.„

I ricercatori stanno sviluppando un nuovo modello per le probabilità di predizione di gravidanza e che comprende i fattori quale BMI. Il modello originale di previsione senza il BMI è disponibile su Internet (http://www.freya.nl/probability.php) e può essere usato dalle coppie e dai loro medici per aiutarli a decidere se andare per il trattamento di fertilità oppure no. Il Dott. van der Steeg ha detto che il punto seguente sarebbe stato di eseguire una prova in cui le coppie subfertile obese sono assegnate ad un programma perdente del peso o a nessun intervento, con il numero delle gravidanze senza trattamento che è il risultato primario.

http://www.eshre.com/