Il rischio di osteoartrite ed indice analitico al rapporto di lunghezza dell'anulare

Indice analitico al rapporto di lunghezza dell'anulare (2D: 4D) è un tratto conosciuto per le sue differenze sessuali.

Gli uomini hanno tipicamente più breve secondo che in quarto luogo le cifre; in donne, queste barrette tendono ad essere circa uguali di lunghezza. Più piccolo 2D: i rapporti 4D hanno connessioni ormonali intriganti, compreso i livelli elevati prenatali del testoterone, le concentrazioni più basse nell'estrogeno e gli più alti conteggi di sperma. La riduzione di questo rapporto egualmente è stata collegata al valore atletico e sessuale. Se questo tratto pregiudica il rischio di osteoartrite (OA), una malattia unita progressiva si è associata con sia attività fisica che la carenza dell'estrogeno, non è stata esaminata. Fino ad oggi.

I ricercatori con l'università di Nottingham nel Regno Unito hanno intrapreso gli studi di caso-control per valutare la relazione fra la 2D: rapporto 4D ed il rischio di ginocchio e di cinorrodo OA. I loro risultati, descritti nell'emissione del gennaio 2008 dell'artrite & del reaumatismo (http://www.interscience.wiley.com/journal/arthritis), suggerisce che avere anulari insolitamente lunghi sollevi il rischio per sviluppare l'OA del ginocchio, indipendente da altri fattori di rischio e specialmente fra le donne.

Per lo studio, 2.049 oggetti di caso sono stati reclutati dalle liste ortopediche della chirurgia dell'ospedale e da una clinica della reumatologia a Nottingham. Tutti hanno avuti clinicamente OA sintomatica significativa delle ginocchia o dei cinorrodi, richiedente la considerazione dell'ambulatorio unito della sostituzione. Reclutato dalle liste dell'ospedale dei pazienti che avevano subito l'urografia endovenosa (IVU) nei cinque anni scorsi, di 1.123 persone senza prova radiografica del cinorrodo o del ginocchio OA, di nessun sintomi attuali del ginocchio o del cinorrodo e nessuna cronologia dell'ambulatorio unito della giunzione o di malattia ha servito da comandi. La popolazione di studio è stata compresa sia gli uomini che le donne, con un'età media di approssimativamente 67 anni per gli argomenti e di 63 anni per i comandi.

Le radiografie di entrambe le ginocchia e del bacino sono state ottenute per tutti i partecipanti. Ogni partecipante egualmente ha subito le radiografie separate della destra e delle mani sinistre. I ricercatori poi hanno valutato il 2D: rapporto di lunghezza 4D dalle radiografie facendo uso di tre metodi: un confronto visivo diretto delle 2 estremità della barretta, il rapporto misurato dalla base al suggerimento delle giunzioni della barretta della tomaia ed il rapporto misurato delle lunghezze dell'osso metacarpal. Le radiografie delle mani sono state classificate visivamente più lungamente come qualsiasi tipo 1, dito indice dell'anulare; tipo - 2, dito indice uguale all'anulare; o tipo 3, dito indice più breve dell'anulare. Secondo le aspettative, gli uomini erano 2,5 volte più probabili delle donne da avere il tipo 3 reticolo.

Facendo uso dei confronti ciechi delle radiografie della mano con sia le radiografie del cinorrodo che del ginocchio dai campioni casuali di controllo e di caso combinati con i rapporti di probabilità e dell'analisi statistica, i ricercatori hanno valutato la relazione fra la 2D: rapporto di lunghezza 4D ed OA. Rispetto agli altri tipi della barretta, il tipo 3 barretta è stato associato con un rischio aumentato di OA che comprende qualsiasi parte del ginocchio o del cinorrodo e comprendente la presenza di vertici artritici della barretta. Della nota particolare, il rischio di ginocchio OA in partecipanti con il tipo 3 reticolo della barretta era quasi doppio quello del rischio per i partecipanti senza questo reticolo. Le donne con questo reticolo della barretta hanno avute un maggior rischio di ginocchio OA che gli uomini. Fra i partecipanti di entrambi i sessi, i ricercatori egualmente hanno trovato una tendenza interessante: più piccolo il 2D: rapporto superiore della giunzione della barretta 4D, maggior il rischio di OA della giunzione di ginocchio tibiofemoral. Per concludere, dopo avere registrato per ottenere l'fattore-età stabilita di rischio di OA, il sesso, l'indice di massa corporea, la lesione unita e la mancanza di forte associazione di attività- fisica di più piccolo 2D: il rapporto di lunghezza 4D con il rischio per il ginocchio OA era indipendente reputato.

“Il 2D: il rapporto di lunghezza 4D sembra essere un nuovo fattore di rischio per lo sviluppo di OA,„ conclude l'autorevole ricercatore dello studio, il Dott. M. Doherty. “Specificamente, donne con il reticolo “maschio„ del 2D: 4D la lunghezza rapporto-che è, anulare relativamente più lungo dell'indice analitico barretta-è più probabile di sviluppare il ginocchio OA.„ Il primo studio per esaminare la relazione fra la 2D: rapporto di lunghezza 4D ed OA, egualmente solleva le questioni. “Il meccanismo di fondo del rischio è poco chiaro,„ sforzi del Dott. Doherty, “ed i meriti avanzano la prospezione.„