Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le cliniche BRITANNICHE della chirurgia estetica non possono fidarsi di dicono gli esperti

Le Cliniche in chirurgia estetica d'offerta BRITANNICA sono state accusate di essere disoneste ai clienti potenziali e di mettere le vendite prima della sicurezza.

I Ricercatori che lavorano come ricercatori clandestini hanno rivelato che alcune cliniche nei tentativi di persuadere le donne a scegliere le operazioni costose e rischiose usano i professionisti incompetenti per le procedure.

I ricercatori che lavorano per il caricatore del consumatore Che? trovato quello in alcune cliniche BRITANNICHE, gli assistenti male formati di vendite hanno avuto le pretese false per quanto riguarda le operazioni, come descrizione dell'intervento di alta chirurgia come “scarless„ o “una procedura secondaria„ ed insistere che le protesi del seno potrebbero per durare mai e che c'fosse prova che coloro che ha fatto godere della chirurgia plastica “molto un più di alta qualità di vita„.

Il gruppo di consumo ha scoperto la prova diffusa di pressione che vende nell'industria, con alcuni professionisti che effettuano i trattamenti cosmetici senza le qualificazioni pertinenti dello specialista.

Un'Altra violazione delle norme dell'industria è stata veduta quando i clienti sono stati affrettati in avere un'operazione tramite le offerte degli sconti in relazione al tempo e degli sconti per una prenotazione iniziale.

Le Linee guida per l'industria di £906m vietano gli incitamenti finanziari limitati nel tempo e Che? egualmente è stato interessato “dall'affare uno, ottengono uno„ le offerte libere.

Le linee guida dell'Industria specificano che i chirurghi devono valutare correttamente l'idoneità del paziente al trattamento ed intraprendere le consultazioni del paziente esterno eppure ad una clinica, l'intera consultazione per la liposuzione sono state catturate da un consulente in materia di vendite.

Ancora di più di una preoccupazione era letteratura da una clinica che ha offerto la liposuzione “in un'impostazione dell'ufficio„ per evitare i costi dell'ospedale.

Per la loro ricerca i ricercatori hanno visualizzato 19 cliniche in Inghilterra e Galles, posanti come candidati futuri per la chirurgia, la liposuzione e Botox del petto, per verificare il consiglio delle cliniche.

Gli esperti Indipendenti poi hanno esaminato ed analizzato le trascrizioni delle consultazioni e gli ambulatori erano stimati.

Dei 19 nessuno di loro è stata classificata come “eccellente„ ed appena 5 sono stati considerati “buon„.

Il numero stimato delle procedure intraprese nel 2007 era quasi 1.500 volte i 2002 livellati e la norma-rottura diffusa è andato incontrollata.

Asina Driscoll, un sostenitore di salubrità per Cui? , ha descritto i risultati come “colpendo„ e dice che quando la gente va per una consultazione dovrebbero ottenere consiglio accurato ed approfondito da un professionista medico, non un passo da un commesso incompetente.

Dice le indagini hanno rivelato un atteggiamento rilassato ai trattamenti non chirurgici quale Botox e che dice che sta preoccupandosi per trovare che stia prescrivendo da medici senza di loro che vedono o persino parlati al paziente.

Un infermiere ad una clinica a Leeds aveva chiamato Apparentemente semplicemente un medico in Via di Harley e pagato lui £40 per una prescrizione per Botox - Botox dovrebbe essere prescritto soltanto da un medico o da qualcuno con le destre di prescrizione.

Ad un altro assistente di vendite della clinica una gli ha mostrato i petti all'Quale? ricercatore per fare una vendita di aumento del petto.

I ricercatori hanno veduto due genti nella maggior parte dei casi - in primo luogo passerebbero moltissimo tempo con una persona di vendita e poi vederli in seguito il chirurgo e dica che la consultazione iniziale dovrebbe essere con un chirurgo.

Quale? ha rivolto al governo scavare l'autoregolazione di Botox e dei riporti cutanei e stanno richiedendo tutti i professionisti che forniscono i trattamenti dilaganti da registrare con la Commissione di Qualità di Cura, il regolatore di sanità di governo.

Quale? ha trovato tre aree d'interesse importanti - l'uso dell'introduzione sul mercato aggressiva, informazioni difficili che lo rendono più duro affinchè i pazienti vengano ad una decisione informata e ad una rottura deselezionata dei regolamenti e dei codici di condotta.

L'Associazione Britannica dei Chirurghi Plastici Estetici, che rappresenta gli specialisti principali, ha detto che ha avuta “profonde preoccupazioni„ circa i metodi di vendita impiegati dal personale non sanitario in alcune cliniche e sta invitando il governo a riconsiderare la sua decisione per rottamare l'introduzione di una struttura regolatrice per i trattamenti cosmetici.„

Un'indagine per un Caricatore di Saga di 7.800 genti più anziane ha rivelato che 26 per cento delle donne ammettono che già avevano avuti chirurgia estetica o sarebbero disposti a provarla con 9 per cento degli uomini.

La Cima della lista per le donne era ascensori dell'occhio, seguiti dalle riduzioni di ringiovanimenti del viso, di pieghettature della pancia, della liposuzione e di petto.