Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Baxter per sviluppare le proteine recombinanti di fattore IX per trattare emofilia B

Baxter International inc ha annunciato che ha iniziato i programmi preclinici per sviluppare le proteine recombinanti di fattore IX per trattare l'emofilia B.

Baxter svilupperà sia una terapia recombinante invariata di fattore IX per il trattamento degli episodi acuti di spurgo che una versione chimicamente modificata e a lunga azione della terapia recombinante di fattore IX per la profilassi di spurgo nei pazienti di emofilia B. L'emofilia B è il secondo tipo comune di emofilia, accadente in uno in 25.000 nascite maschii e con 133,000 persone stimate che vivono con l'emofilia B universalmente.

“Estendendo il nostro portafoglio recombinante oltre ADVATE, che è indicato per il trattamento di emofilia A, fino l'emofilia dell'obiettivo la B è una progressione naturale della nostra direzione nell'emofilia e nella fornitura delle terapie innovarici per i disordini di sangue rari,„ ha detto Hartmut J. Ehrlich, il MD, vice presidente di ricerca e sviluppo globali per l'affare delle scienze biologiche di Baxter. “Il nostro scopo è di sviluppare una versione invariata del fattore recombinante IX destinato al trattamento acuto degli episodi di spurgo nei pazienti di emofilia B come pure di innovare una terapia lungo-agente di fattore IX per la prevenzione degli episodi di spurgo. Un fattore lungo-agente IX può tradurre in poche infusioni richieste e può aiutare la gente che vive con l'emofilia B per piombo una vita più normale e più sana.„

Il lavoro preclinico su una versione lungo-agente del fattore recombinante IX comprende una nuova associazione importante con terapeutica di Nektar per usare la tecnologia di piombo del PEGylation della società congiuntamente al fattore recombinante IX di Baxter per aumentare la durata che i livelli di fattore sono mantenuti nell'organismo. Nektar e Baxter hanno un programma attuale teso verso lo sviluppo delle terapie sostitute più lunghe di fattore VIII.

Conformemente alle norme di contabilità correnti, Baxter pensa registrare una tassa al lordo di imposte speciale di circa $5 milioni per ricerca e sviluppo trattati in- connessi con la transazione nel quarto trimestre di 2007. Inoltre, Baxter può fare lo sviluppo e le vendite futuri pagamenti in relazione con la pietra a Nektar.

Ricerca e sviluppo di emofilia di Baxter

Baxter è una guida globale nella terapia di emofilia, con le innovazioni che misurano 40 anni. Con la sue proprie competenza scientifica ed associazioni strategiche, Baxter sta applicando le tecnologie novelle che apriranno la strada alla generazione seguente di terapie di emofilia. Lo scopo di Baxter è notevolmente di migliorare la convenienza del trattamento con le terapie che richiedono meno iniezioni ed offrono le alternative di dosaggio non endovenose.

Circa emofilia ed emofilia B

La gente con emofilia non produce gli importi adeguati della proteina di fattore VIII o di fattore IX, che siano necessari affinchè il sangue efficacemente si coagulino. Se non trattati, i pazienti con emofilia severa hanno una speranza di vita notevolmente diminuita. Secondo l'organizzazione mondiale della sanità, più di 400,000 persone nel mondo hanno emofilia, corrispondente ad un'incidenza di 15 - 20 in ogni 100.000 maschi sopportati universalmente. L'emofilia B è in gran parte un disordine ereditato in cui la proteina di fattore IX ha dovuto formare i coaguli di sangue manca o ha diminuito. In circa 30 per cento dei casi, non c'è storia della famiglia del disordine e la circostanza è il risultato di una mutazione genetica spontanea. La prima diagnosi di emofilia B ha accaduto nel 1952.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Baxter International Inc.. (2019, June 19). Baxter per sviluppare le proteine recombinanti di fattore IX per trattare emofilia B. News-Medical. Retrieved on September 22, 2020 from https://www.news-medical.net/news/2008/01/07/34048.aspx.

  • MLA

    Baxter International Inc.. "Baxter per sviluppare le proteine recombinanti di fattore IX per trattare emofilia B". News-Medical. 22 September 2020. <https://www.news-medical.net/news/2008/01/07/34048.aspx>.

  • Chicago

    Baxter International Inc.. "Baxter per sviluppare le proteine recombinanti di fattore IX per trattare emofilia B". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/2008/01/07/34048.aspx. (accessed September 22, 2020).

  • Harvard

    Baxter International Inc.. 2019. Baxter per sviluppare le proteine recombinanti di fattore IX per trattare emofilia B. News-Medical, viewed 22 September 2020, https://www.news-medical.net/news/2008/01/07/34048.aspx.