Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Connessione fra la vitamina E ed il declino successivo nella funzione fisica per gli adulti più anziani

La concentrazione Bassa nel siero della vitamina la E, un'indicazione di nutrizione difficile, è associata con il declino fisico per le persone più anziane, secondo uno studio nell'emissione del 23 gennaio del JAMA: Il Giornale di American Medical Association.

“Il declino nella funzione fisica che si presenta con invecchiare rappresenta spesso la fase iniziale di continuum che piombo all'inabilità ed altri risultati avversi importanti quale l'istituzionalizzazione,„ gli autori scrivono. La Comprensione dei meccanismi connessi con questo trattamento è stata identificata come priorità. L'effetto nocivo potenziale di nutrizione difficile sulla funzione fisica in persone più anziane non è buono capito.

Benedetta Bartali, R.D., Ph.D., della Scuola di Medicina di Yale University, New Haven, Connett. e colleghi ha intrapreso gli studi per determinare se una concentrazione bassa di micronutrienti specifici è associata con il declino successivo nella funzione fisica. Lo studio ha incluso 698 persone comunità-viventi 65 anni o più vecchi chi sono stati scelti a caso da una registrazione della popolazione in Toscana, Italia. Per misurare lo stato nutrizionale e la funzione fisica, i partecipanti hanno completato un esame del riferimento, condotto dal novembre 1998 al maggio 2000 e le valutazioni di tre anni di seguito dal novembre 2001 al marzo 2003. Le Misure sono state ottenute per parecchi micronutrienti, compreso il folato del siero e le vitamine B6, B12, la D ed E. Decline nella funzione fisica sono state definite mentre una perdita almeno di 1 punto nella Breve Batteria Fisica della Prestazione durante il seguito, che ha compreso tre prove obiettive della funzione fisica.

Il declino medio nel punteggio fisico di funzione era 1,1 punti. Nelle analisi ha registrato per ottenere altri fattori, solo una concentrazione bassa di vitamina E è stata associata significativamente con il declino successivo nella funzione fisica. Le analisi Supplementari hanno indicato che il più vecchi di 81 anno dell'età e la vitamina E (in partecipanti 70-80 anni) erano i più forti fattori determinanti del declino nella funzione fisica.

“L'ipotesi che gli antiossidanti [quale la vitamina E] svolgono un ruolo in eziologia del declino nella funzione e nell'inabilità fisiche è supportato dai nostri risultati precedenti ed altro studia il suggerimento che lo sforzo ossidativo è compreso nella fatica del muscolo e che gli antiossidanti svolgono un ruolo preventivo nel danno del muscolo diminuendo la lesione ossidativa,„ gli autori scrive.

“Così, almeno 3 meccanismi differenti possono spiegare l'effetto di concentrazione bassa di vitamina E sul declino successivo nella funzione fisica: (1) ha aumentato lo sforzo ossidativo che piombo per muscle o danno del DNA, (2) esacerbazione di aterosclerosi o di altre circostanze patologiche e (3) sviluppo dei disordini neurodegenerative.„

I Partecipanti allo studio non hanno catturato i supplementi della vitamina e gli autori non raccomandano i supplementi della vitamina E per aumentare i livelli. Specificano, “Circa 15 - 30 mg/d del alfa-tocoferolo dietetico [una componente della vitamina E] sono necessari… questo importo possono essere raggiunti facilmente con la dieta, dalle sorgenti quali le mandorle, la salsa al pomodoro ed i semi di girasole tra l'altro.„

“In conclusione, lo studio corrente fornisce la prova empirica che una concentrazione bassa di vitamina E è associata con il declino successivo nella funzione fisica in un campione basato sulla popolazione delle persone più anziane che vivono nella comunità. Sebbene i risultati da questo studio epidemiologico non possano stabilire la causalità, forniscono una base solida che la concentrazione bassa di vitamina E contribuisce per diminuire nella funzione fisica. I Test clinici possono essere autorizzati per determinare se la concentrazione ottimale di vitamina E diminuisce il declino funzionale e l'inizio dell'inabilità in persone più anziane con una concentrazione bassa di vitamina E,„ i ricercatori scrivono.

http://jama.ama-assn.org/