I certificato di scuola media superiore bassi della vitamina si sono associati con il declino fisico negli anziani

I ricercatori alla scuola di medicina di Yale hanno trovato che una concentrazione bassa di vitamina E nel sangue è collegata con il declino fisico in persone più anziane.

Pubblicato nell'edizione del 23 gennaio del giornale di American Medical Association, lo studio ha compreso le età 65 di 698 persone o più vecchio chi sono stati scelti a caso dalla registrazione della popolazione in due comuni vicino a Firenze, Italia. I ricercatori, piombo da primo Benedetta Bartali autore di Yale, hanno raccolto i campioni di sangue per misurare i livelli di micronutrienti compresi folato, ferro e vitamine B6, B12, D ed E. Hanno valutato il declino fisico nei partecipanti di studio su un periodo triennale facendo uso di una prova obiettiva di tre mansioni: velocità di camminata, aumentando ripetutamente da una presidenza e bilanciamento stante.

“Abbiamo valutato gli effetti di parecchi micronutrienti e soltanto la vitamina E è stata associata significativamente con il declino nella funzione fisica,„ ha detto Bartali, un dietista e un collega postdottorale di Brown-Coxe alla scuola di medicina di Yale. “Le probabilità di diminuzione nella funzione fisica erano 1,62 volte maggiori in persone con i bassi livelli di vitamina E rispetto alle persone con i livelli elevati.„

Bartali ha aggiunto, “è improbabile che la vitamina E sia semplicemente un indicatore per nutrizione difficile perché i nostri risultati sono indipendenti dall'assunzione di energia e l'effetto di bassi livelli di altri micronutrienti non era significativo. I nostri risultati indicano che un'ingestione dietetica appropriata della vitamina E può contribuire a diminuire il declino nella funzione fisica fra le persone più anziane. Dato che soltanto una persona nei nostri supplementi della vitamina usati studio E, non si sa se l'uso dei supplementi della vitamina E avrebbe lo stesso effetto benefico.„

Bartali sollecita che la vitamina E era il solo antiossidante misurato nello studio ed ulteriori studi sono necessari determinare se i bassi livelli di altri antiossidanti davrebbero gli stessi risultati.

Come antiossidante, la vitamina E può impedire o diminuire la propagazione dei radicali liberi nel corpo umano, che sono associati con il declino fisico. Ciò può contribuire a diminuire il muscolo o danno del DNA e lo sviluppo dei termini patologici come aterosclerosi. Bartali ha detto che ulteriori studi sono necessari determinare i meccanismi di come i bassi livelli di vitamina E contribuisce ad un declino nella funzione fisica.