Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Purdue affronta la grande emissione di salute pubblica alle piscine dell'interno

I Ricercatori alla Purdue University hanno determinato come determinati contaminanti atmosferici sono creati quando il cloro reagisce con sudore ed urina nelle piscine dell'interno, un punto verso l'apprendimento come diminuire la formazione “di sottoprodotti volatili della disinfezione„ quell'irritazione respiratoria di causa.

“Alcune piscine dell'interno sembrano avere un odore caratteristico del cloro,„ ha detto il professor ambientale Ernest R. Blatchley III. di assistenza tecnica di Purdue “Potete pensare che stiate odorando il cloro, ma probabilmente state odorando una miscela dei sottoprodotti della disinfezione. Se le loro concentrazioni ottengono abbastanza su, quindi possono trasformarsi in in un irritante al vostro apparato respiratorio, alla vostra interfaccia e che ai vostri occhi.„

Il problema ha ricevuto l'estate scorsa l'attenzione nazionale quando i Campionati Nazionali di Nuoto degli Stati Uniti a Indianapolis sono stati interrotti dopo la difficoltà incontrata nuotatori che respira.

Le prove Standard per l'acqua della piscina individuano i sottoprodotti inorganici, o i composti chimici che non contengono le obbligazioni dell'carbonio-idrogeno. I ricercatori di Purdue sono i primi per identificare la presenza “di sottoprodotti volatili organici della disinfezione,„ che si trasformano in in preoccupazioni di posa e disperse nell'aria di salubrità.

I Risultati dalla ricerca di Purdue sono stati pubblicati l'anno scorso nella Scienza Ambientale & nella Tecnologia del giornale. I risultati Supplementari si pensano che compaiano alla fine di quest'anno nello stesso giornale e saranno presentati durante la Conferenza Acquatica di Salubrità del Mondo il 15-17 ottobre a socio di ricerca Postdottorale di Colorado Springs, Colorado Jing Li e Blatchley, entrambi a Scuola di Purdue di Ingegneria Civile, Piombo il lavoro.

La ricerca fa parte di uno sforzo per applicare all'industria di aquatics lo stesso livello di rigore scientifico veduto nello studio su chimica dell'acqua potabile, ha detto la Spiaggia di Michael, direttore associato sostituto per l'acqua sana nei Centri per le Malattie Zoonotiche, Vettore-Sopportate ed Enteriche del Centro Nazionale della Prevenzione e del Controllo di Malattie per.

“Se non capite che cosa è nella minestra, non potete sapere trattare l'acqua,„ ha detto. “La ricerca di Purdue sta trovando tutte le specie di composti che potrebbero avere effetti sulla salute potenziali.„

Il CDC ha documentato i casi dove la gente è diventato malata dopo che respirando gli agenti inquinanti alle piscine dell'interno impropriamente mantenute.

“Vediamo questo mentre che un'emissione di salute pubblica molto grande che stiamo cominciando appena scoprire e noi devono avere più dati,„ Beach ha detto.

Il Nuoto è l'attività ricreativa più popolare per i bambini negli Stati Uniti e la prova aneddotica suggerisce che i bambini potrebbero essere più sensibili degli adulti agli effetti irritanti dei sottoprodotti della disinfezione, Beach ha detto.

La Clorazione è usata soprattutto per impedire ai microrganismi patogeni di crescere.

“Che Cosa stiamo provando a fare è studiare la chimica delle reazioni fra cloro e la roba che la gente mette nelle piscine: sudore ed urina,„ Blatchley ha detto. “Egualmente studieremo che cosa accade quando il cloro reagisce con altri agenti inquinanti, compreso i prodotti di cura personale come trucco ed i deodoranti.„

I ricercatori di Purdue hanno analizzato l'acqua della piscina per la presenza di composti organici generati quando il cloro reagisce con creatinina, urea ed amminoacidi, che sono contenuti in urina e sudore umani. Le Misure hanno permesso che i ricercatori supponessero specificamente come l'urea, la creatinina e parecchi amminoacidi reagiscono con cloro per produrre i sottoprodotti della disinfezione.

“Abbiamo messo a fuoco sui una coppia di amminoacidi che crediamo siamo rappresentante di quelli che sono che presenti in sudore ed urina e probabili da essere presenti alle alte concentrazioni in acqua della piscina,„ Blatchley ha detto.

I ricercatori di Purdue hanno usato una tecnica analitica chiamata spettrometria di massa dell'introduzione della membrana per identificare e misurare i sottoprodotti volatili della disinfezione.

La tecnica convenzionale per analizzare l'acqua della piscina usa una prova che causa un cambiamento di colore secondo il trucco chimico dei campioni. La prova, tuttavia, non riesce a distinguere fra i vari tipi di composti chimici.

“Basicamente, che cosa vogliamo fare è di collegare le nostre misure alle caratteristiche di funzionamento del raggruppamento,„ Blatchley ha detto. “Per affrontare questa emissione, stiamo raccogliendo i campioni da una serie di piscine pubbliche e stiamo analizzandole per determinare le concentrazioni di sottoprodotti volatili della disinfezione che sono presenti in raggruppamenti di funzionamento.„

Quella ricerca sta conducenda da tre membri del gruppo di Blatchley: Tessitore di William dei dottorandi e Yuli Wen e studente universitario Jessica Johnston.

“Egualmente stiamo esaminando che cosa può essere fatto all'acqua per migliorare la chimica questi prodotti chimici sono stati formati una volta che,„ Blatchley ha detto. “Cioè come potete ripartire i sottoprodotti della disinfezione o impedire il loro "" di formazione

La Nuova ricerca sta mettendo a fuoco su che cosa accade quando i sottoprodotti della disinfezione sono trattati con radiazione ultravioletta. I Risultati indicano che alcuni sottoprodotti inorganici di disinfezione che contengono azoto che sono sottoposti a radiazione ultravioletta riparta “composti a più o meno innocui,„ Blatchley hanno detto.

I sottoprodotti della disinfezione sono convertiti in parecchi composti, compreso i nitrati ed il protossido d'azoto, anche conosciuti come gas esilarante.

“Corrente, sappiamo dove circa 75 per cento dell'azoto vanno e pensiamo che sappiamo dove la maggior parte del resto di va, ma dobbiamo fare alcuni esperimenti per confermare quello,„ ha detto.

Questi risultati egualmente faranno luce su che cosa accade ad acqua potabile una volta trattato con radiazione ultravioletta.

“La radiazione ultravioletta A Volte ed il cloro sono usati insieme per trattare l'acqua potabile,„ Blatchley ha detto. “La chimica è molto simile in entrambe le impostazioni, in modo dal nostro interesse in quelle reazioni è più vasto appena delle piscine.

“Abbiamo niente male una comprensione di che radiazione UV fa ai microrganismi, ma che cosa fa a questi prodotti chimici in acqua non è come ben recepito. Con quello in mente, stiamo studiando i meccanismi della reazione come pure quanto velocemente le reazioni hanno luogo con l'esposizione di questi sottoprodotti della disinfezione a radiazione UV.„

La Loro ricerca sta concentrandosi sull'apprendimento come la radiazione ultravioletta reagisce con i sottoprodotti organici che sono formati come conseguenza di clorazione di urea, la creatinina, amminoacidi della disinfezione ed altra compone.

Nei lavori futuri, i ricercatori stanno andando intervistare gli operatori del raggruppamento per imparare più dettagli, quale quanta gente usa gli impianti ed ogni quanto tempo l'acqua è clorurata.

“È come piccolo noi sa circa chimica della piscina,„ Blatchley stupefacente ha detto. “E ecco perché abbiamo raggruppamenti che sono interrotti per le ragioni per cui è probabilmente evitabile. Vogliamo risolvere questo problema in moda da potere fare funzionare commerci ed i comuni le loro piscine in un modo che non induce la gente a ammalarsi.„

La ricerca è stata costituita un fondo per dalla Stazione Sperimentale di Du Pont a Wilmington, Del. e le Fondamenta Nazionali della Piscina.

Le fondamenta recentemente hanno assegnato una concessione $135.954 ai ricercatori di Purdue per imparare più circa usando la radiazione ultravioletta con clorazione per disinfettare l'acqua ricreativa. La ricerca mette a fuoco sulle reazioni chimiche e fotochimiche che formano e distruggono i sottoprodotti della disinfezione.

“Una Volta Che conosciamo la chimica, la nostra industria può liberare le soluzioni per migliorare la qualità dell'aria, diminuire i rischi sanitari negativi e migliorare l'esperienza acquatica,„ ha detto Thomas M. Lachocki, CEO delle Fondamenta Nazionali della Piscina. “Vogliamo avanzare verso la diminuzione dell'esposizione ai prodotti chimici che non sono naturali.„

http://www.purdue.edu/