Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Avviso Rigido circa il HIV in Australia

Un nuovo studio ha un avviso rigido circa i numeri del HIV in Australia. Secondo la ricerca recente, se le tendenze correnti continuano, le zone dell'Australia potrebbero affrontare un impulso delle tariffe di Infezione HIV nei prossimi 7 anni.

Lo studio dai ricercatori all'Università di New South Wales (UNSW) predice un aumento di 75 per cento nelle tariffe di Infezione HIV in Port Victoria e un aumento di 20 per cento nel Queensland.

I ricercatori, basati al Centro Nazionale nell'Epidemiologia del HIV e nella Ricerca Clinica (NCHECR) hanno usato un modello matematico per mostrare come le Infezioni HIV si comporteranno dai dati riuniti da dell'inizio del 1999.

Il modello egualmente predice che il numero dei nuovi casi in New South Wales diminuirà.

Il rapporto mette a fuoco sugli uomini che fanno sesso con gli uomini perché è in questa popolazione che l'aumento in HIV soprattutto è stato veduto.

Il ricercatore che del Cavo il Dott. David Wilson da NCHECR dice sebbene i numeri crudi siano di meno che erano al picco della crisi di HIV/AIDS nel 1988, la tendenza sta preoccupandosi.

Il Dott. Wilson che è un esperto modellante matematico nel HIV dice che la maggior parte di nuove infezioni stanno accadendo Port Victoria, nel Queensland e New South Wales.

Il Dott. Wilson dice che il sospetto era che i livelli diminuiti di preservativo erano dietro le tendenze e le differenze aumentare fra gli Stati, ma hanno trovato che l'uso del preservativo non potrebbe spiegare le dimensioni complete dell'aumento.

Il Dott. Wilson dice anche quando gli effetti diretti di un calo nell'uso del preservativo, cambia nei numeri dei partner sessuali, comunicazione di stato ai partner, tariffe del HIV di prova del HIV e le tariffe del trattamento iniziale del antiretroviral si sono combinate, gli aumenti non potrebbero essere riprodotte.

Il rapporto ha trovato che le tendenze relative alle notifiche del HIV potrebbero essere riprodotte soltanto da un fattore che ha aumentato la predisposizione della trasmissione del HIV nelle richieste omosessuali maschii come un altro sessualmente - infezioni trasmesse (STIs).

STIs è conosciuto per aumentare la predisposizione della trasmissione del HIV in eterosessuali e le notifiche per clamidia, la gonorrea e la sifilide sono aumentato sostanzialmente negli ultimi anni in Australia; il herpes anche è egualmente comune nella popolazione gay Australiana.

Quando questi fattori sono stati inclusi nel modello elaborato dal calcolatore per la trasmissione maschio del HIV dell'omosessuale, gli aumenti osservati in HIV potevano essere riprodotto.

Il Dott. Wilson dice se una persona HIV positiva ha uno STI, è due - cinque volte più probabilmente che trasmetteranno il virus e c'è egualmente una maggior probabilità che una persona diventerà HIV positiva se hanno uno STI.

L'uso del preservativo di diminuzione piombo a più STIs e può essere indirettamente responsabile della spiegazione della maggior parte degli aumenti nelle Infezioni HIV dice il Dott. Wilson.

Dice che l'intervento più efficace per l'interruzione della trasmissione del HIV in Australia è anche promuove l'uso del preservativo con l'ottimizzazione dell'altro STIs.

Il rapporto egualmente rivela un altro aspetto importante… sembra che quello quasi un--cinque nelle trasmissioni fra gli omosessuali provenga dagli uomini che recentemente sono stati infettati, che è quando i livelli elevati del virus sono nell'organismo.

inoltre, quasi uno in ogni tre che nuove infezioni è stato stimato per essere trasmesso dai circa 13 per cento degli uomini che hanno Infezione HIV undiagnosed.

La ricerca è stata condotta in stretta consultazione con un Comitato Di Coordinamento, Consistente degli esperti nazionali nel HIV di comportamento sessuale, pratica clinica, l'epidemiologia, malattie infettive e comunità e le organizzazioni basate governo.