Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Trattamenti per il fasciitis plantare (il tallone del pareggiatore)

Il piede è la parte del corpo critica per la funzione, il bilanciamento ed il coordinamento di mantenimento mentre cammina.

Tuttavia, migliaia di Americani fanno un passo dal letto ogni mattina con una sensazione martellante lancinante nel piede e nel tallone, pregiudicanti la loro qualità di vita. Per molti, il fasciitis plantare si è trasformato in “in un dolore reale.„

Il fasciitis plantare è uno il più delle volte delle circostanze vedute a piedi e dei chirurghi ortopedici della caviglia. È una lesione di esagerare che pregiudica una banda del tessuto (fasciia), che supporta l'arco e si estende dal tallone fino le dita del piede. Semplicemente, è “un'usura„ degeneranti di un tessuto all'interno del piede.

“Questo è molto un problema comune nella popolazione adulta,„ ha detto Steven Ross, MD, professore clinico nel dipartimento di ortopedia all'università di California, Irvine e Presidente della società ortopedica americana della caviglia e del piede (AOFAS). “Questa lesione di sforzo ripetitivo pregiudica tutti i settori, l'attivo della gente sia che perfino sedentario stessi, ma può il più delle volte essere veduta in donne di mezza età e di peso eccessivo.„

Il problema con il fasciitis plantare è duplice:

  • I medici non possono direttamente segnare che con esattezza grilletti il dolore in primo luogo.
  • Né possono prescrivere il farmaco o andare chirurgicamente dentro e portare istantaneamente il fasciia “di nuovo a vita„.

“Ho veduto i pazienti variare dai guide maratona a coloro che si siede dietro che un ufficio per 12 ore al giorno,„ Dott. Ross ha aggiunto. “Sappiamo che la causa del dolore può essere attribuita a sforzo ripetitivo, ma la soglia per i sintomi è altamente variabile. Ciò si presenta in pazienti con sia gli arché di minimo che massimi e non è appena un disturbo prevedibile e ci non sono molte cose che la gente possa fare per impedirlo.„

I pazienti che vivono con il fasciitis plantare hanno parecchie opzioni, incluso ma non limitato a:

  • Trattamento inoperante - esercizi del dito del piede e del piede, tecniche di massaggio, allunganti, iniezioni del cortisone, ecc.
  • Fasciectomy plantare parziale - una procedura chirurgica che cattura lo sforzo dal fasciia in modo che guarisca ma trasferisce lo sforzo ad altre superfici del piede.
  • Terapia di Shockwave - da terapia elettrica indotta da commputer che stimola la nuova formazione del tessuto.
  • Recessione del Gastrocnemius - una procedura più discutibile e più nuova che correla il dolore nel fasciia plantare a tenuta nel vitello. L'ambulatorio rilascia la tenuta del vitello, mirante a fare diminuire lo sforzo nel fasciia.

“Ogni opzione del trattamento ha sui pro - e - contro,„ il Dott. Ross ha notato. “Ma il fatto è che questo problema si guarisce appena con tempo, l'esercizio e la pazienza. “Ora„ viviamo in una società, in cui la gente vuole il fissatore istantaneo. Nel caso del fasciitis plantare, quella non è appena la migliore opzione.„ Secondo il Dott. Ross, circa 90 per cento dei pazienti plantari di fasciitis migliorano con gli esercizi o le tecniche inoperanti sopra una portata di nove mesi.

Il Dott. Ross, con Benedict DiGiovanni, MD, Watson troy, MD e John G. Anderson, MD, discuterà “il sollievo irritato di punto: Nuovi trattamenti per Fasciitis plantare„ ai media che riassumono nel centro di convenzione di Moscone essere da tenersi alla settantacinquesima riunione annuale dell'accademia americana dei chirurghi ortopedici (AAOS) a San Francisco venerdì 7 marzo 2008, al 11:00 di mattina Questo comitato affronterà le opzioni, i miti ed i fatti differenti per aiutare i pazienti a traversare con questo mai così problema comune.