Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Peptoids come nuova classe di droghe antibiotiche

Le infezioni batteriche resistenti alla droga sono una preoccupazione crescente e molta ricerca è stata votata a trovare le nuove classi di antibiotici per combatterli.

I ricercatori di Stanford possono trovare alcune risposte nei peptoids, classe A di molecole artificiali molto simili alle proteine naturali che svolgono un ruolo importante nel sistema immunitario umano.

“Peptoids potrebbe essere un'assolutamente nuova classe di droghe antibiotiche, che sarebbero state enorme importanti,„ ha detto Annelise Barron, professore associato della bioingegneria a Stanford ed autore senior di un documento che descrive la ricerca nell'emissione del 26 febbraio degli atti dell'Accademia nazionale delle scienze.

Peptidi naturali

I peptidi antimicrobici sono combattenti evolutionarily antichi di infezione trovati negli organismi dalle erbe agli anfibi agli esseri umani. Nel corpo umano, i peptidi rivelano nella bocca, nei polmoni e negli intestini ed in liquidi organici come sudore e gli strappi. I peptidi antimicrobici mirano a vari agenti patogeni e generalmente uccisione dai fori di perforazione nelle membrane cellulari degli invasori.

“Potete pensare a questi tipi di antibiotici come le mine terrestri dell'organismo “contro gli agenti patogeni d'invasione,„ Barron ha detto.

A causa di questo, la resistenza batterica ai peptidi è osservata raramente. I batteri possono contrastare altre droghe antimicrobiche inattivando la droga, pompandola dalla cella, alterarla la sede del legame in modo da della droga è più non riconosciuta o lavorante intorno alla parte specifica delle cellule attaccata dalla droga.

Ma è molto più dura affinchè i batteri sviluppi la resistenza al danno causato dai peptidi antimicrobici. “I batteri non possono alterare fondamentalmente la loro intera membrana esterna,„ Barron ha detto.

Tali peptidi sembrano come una scelta naturale per i nuovi antibiotici. Un tipo ha mostrato la promessa nel trattamento delle ulcere diabetiche del piede. Purtroppo, la loro applicabilità è stata limitata finora ad uso attuale; i peptidi naturali sono degradati rapidamente nello stomaco. Quindi, ad una droga basata a peptide deve essere iniettata piuttosto di quanto inghiottita. I peptidi sono ripartiti rapidamente nella circolazione sanguigna pure e devono quindi essere iniettati nelle alte concentrazioni.

Promessa dei peptoids

Peptoids è molecole sintetiche -- oligomeri -- con le strutture che sono simili a quelle dei peptidi antimicrobici ed offra il potenziale di superare molti dei problemi connessi con le molecole naturali. Peptoids è molto meno suscettibile di degradazione nello stomaco e nella circolazione sanguigna che i peptidi, in modo da dureranno più lungamente nell'organismo. Sono egualmente meno costosi produrre che peptidi, Barron ha detto.

Barron ed i suoi colleghi hanno fatti questi provare peptoids contro sei sforzi dei batteri patogeni. I peptoids hanno mostrato i beni antibatterici quasi identici a quelli dei peptidi naturali.

“Hanno fatto meravigliosamente,„ Barron ha detto. “Sembrano essere antibiotici di vasto-spettro che interattivo ed interferisca analogamente con le membrane cellulari batteriche al modo che questi peptidi fanno.„

Per vedere se i peptoids fossero nocivi alle cellule umane, i ricercatori le hanno combinate con i globuli rossi umani in laboratorio. Essi anche miste loro con le celle e le cellule epiteliali mammifere del polmone. Alle loro concentrazioni attive, i peptoids hanno lasciato le cellule di mammiferi illese.

Barron ha detto che il punto seguente sta verificando i peptoids nei modelli animali dell'infezione batterica e gli studi con i mouse sono in corso con i collaboratori.

“È un'area emozionante,„ ha detto. “La società ha bisogno disperatamente di nuovi antibiotici e penso che questa famiglia delle molecole abbia promessa clinica enorme.„