Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Analisi del sangue per la promessa delle manifestazioni di Parkinson

Una prova che profila i biomarcatori molecolari nel sangue potrebbe trasformarsi nel primo test diagnostico accurato per la Malattia del Parkinson, nuove manifestazioni della ricerca.

Lo schermo conta sui cambiamenti in dozzine di piccole molecole in siero. Queste alterazioni “metabolomic„ formano un reticolo unico nella gente con la Malattia del Parkinson, secondo un gruppo piombo dai ricercatori all'Istituto Universitario Medico di Weill Cornell in New York.

Hanno pubblicato i risultati nel Cervello del giornale.

“Un'analisi del sangue affidabile per la Malattia del Parkinson rivoluzionerebbe non solo la cura della gente con questa malattia debilitante, faciliterebbe la ricerca pure,„ il Dott. senior M. Flint Beal, il Professor di Anne e del presidente Parrish Titzell dell'autore di studio delle note della Neurologia all'Istituto Universitario Medico di Weill Cornell e al neurologo-in-capo all'Ospedale NewYork-Presbiteriano/Centro Medico di Weill Cornell.

Secondo le Fondamenta Nazionali di Parkinson, i 1,5 milione Americani stimati hanno la malattia neurodegenerative e 60.000 nuovi casi sono diagnosticati ogni anno. L'Attore Michael J. Fox, pugile Cassius Clay ed ex Attorney General Janet reno tutta degli Stati Uniti soffre da Parkinson, che direzione gli uomini e le donne nei numeri approssimativamente uguali.

“Ora, la diagnosi di un Parkinson è fatta solamente su un esame clinico dei sintomi -- non abbiamo prova biologica,„ il Dott. Beal delle note. Nel migliore dei casi, ad uno schermo basato a sintomo è ancora soltanto 90 per cento accurati, lui aggiunge.

“Che può causare i problemi reali, perché quel 10 per cento rimanente dei pazienti -- chi può avere termini identici quali atrofia di sistema multiplo o paralisi supranuclear progressiva -- finisca ottenere trattato con le droghe di Parkinson,„ il Dott. Beal dice. “Queste medicine possono sembrare aiutarle un poco mentre, ma nel frattempo, non stanno ottenendo il trattamento che sia necessariamente il la cosa migliore per loro.„

Una prova di presto-rilevazione egualmente sarebbe enorme utile nel tenere la carreggiata la salubrità dei pazienti che possono essere all'elevato rischio per Parkinson, come quelle con una storia della famiglia della malattia.

Per Concludere, l'integrità dei test clinici è insidiata dalla mancanza di schermo accurato, note del Dott. Beal. “Ogni volta che fate un test clinico in Parkinson ed avete pazienti che sono mal diagnosticati, fornisce “il disturbo„ nell'analisi, distorcente i risultati. Una prova vero affidabile ha potuto contribuire ad eliminare quella,„ le note del ricercatore.

ecco perché risultati incoraggianti per la nuova prova -- sulla base del profilo “metabolomic„ di un paziente -- sia così importante.

Metabolomics è lo studio sui cambiamenti in migliaia di molecole distinte e molto piccole trovate in liquidi organici o di tessuti. “In Qualsiasi Momento avete una perturbazione genetica o ambientale, queste molecole sono alterate nei modi specifici,„ il Dott. Beal spiega.

Poiché il trattamento potrebbe stesso di Parkinson avviare alcune di queste alterazioni, i ricercatori in primo luogo hanno confrontato i reticoli metabolomic nel sangue dei pazienti di Parkinson che non stavano subendo il trattamento contro coloro che era medicato. “Che ci ha dato un profilo “senza farmaco„ che potremmo usare andare in avanti,„ il Dott. Beal spiega.

Nella fase seguente della ricerca, il gruppo ha comparato i campioni di sangue da 66 pazienti alla Malattia del Parkinson a 25 comandi sani (più di chi erano i coniugi dei pazienti). L'analisi metabolomic inclusa oltre 2.000 piccole molecole ha trovato nel sangue.

“Abbiamo scoperto una chiara differenziazione fra i profili metabolomic dei pazienti della Malattia del Parkinson contro quelle dei comandi,„ il Dott. Beal dice. “Nessuna molecola era definitiva, ma un reticolo di circa 160 composti è emerso che era altamente specifico ai pazienti di Parkinson.„

Il significato di molti composti della persona alla malattia rimane sconosciuto e sarà il fuoco dello studio futuro. Ma i cambiamenti in alcuni metaboliti ben noti collegati allo sforzo ossidativo sono stati collegati chiaramente a Parkinson. Questi hanno compreso i bassi livelli dell'acido urico antiossidante; un aumento nei livelli di sangue di altro antiossidante, glutatione; ed i livelli aumentati di indicatore per danno ossidativo hanno chiamato 8-OHdG.

“Insieme, questi ed altri composti sono stati sistemati in un reticolo metabolomic che Malattia del Parkinson identificata con grande accuratezza,„ il Dott. Beal dice.

Ha sollecitato che più lavoro deve essere fatto per convalidare l'individuazione e una prova che potrebbe essere usata ordinariamente da medici è ancora alcuni anni di distanza.

“Corrente stiamo ingrandicendo la dimensione del campione e studiando la gente ad intervalli seriali, per vedere se questa prova potesse anche servire da benchmark per la progressione di malattia,„ il Dott. Beal dice. “Egualmente stiamo esaminando la gente che porta un gene per un modulo familiare di Parkinson, ma chi ora non abbia la malattia. Speriamo di tenerli la carreggiata col passare del tempo per vedere se questo profilo metabolomic è premonitore dell'inizio di malattia.„

Se quei dati risultano come promettendo come questa prova iniziale, un'analisi del sangue di presto-rilevazione per la Malattia del Parkinson potrebbe qualche giorno trasformarsi in in una realtà. Secondo Dott. Beal, “Che sarebbe un grande passo avanti per sia il trattamento che lo studio su questa malattia devastante.„

http://www.med.cornell.edu/